PARATA DI STELLE PER IL TROFEO LAIGUEGLIA

Giulio Ciccone - Trofeo Laigueglia 2020
Giulio Ciccone - Trofeo Laigueglia 2020 (Credit: Foto Bettini)

PARATA DI STELLE PER IL TROFEO LAIGUEGLIA

Cresce l’attesa in vista del 3 marzo quando sulla riviera ligure il Trofeo Laigueglia aprirà ufficialmente la stagione italiana

Cresce l’attesa in vista del 3 marzo quando sulla riviera ligure il Trofeo Laigueglia aprirà ufficialmente la stagione italiana.

Trofeo Laigueglia

In questi giorni stanno arrivando importanti conferme per quanto riguarda la partecipazione alla gara organizzata dal Comune di Laigueglia con il supporto tecnico del Gruppo Sportivo Emilia che vedrà al via 25 le squadre (il massimo consentito dai regolamenti dell’Unione Ciclistica Internazionale), con sette corridori ciascuna per un totale di 175 partenti: dieci World Teams, nove ProTeams e sei Continental.

Tra gli iscritti figurano alcuni tra i nomi più importanti del panorama internazionale a partire da Giulio Ciccone, vincitore sul traguardo di Via Roma nel 2020, che guiderà la Trek Segafredo della quale farà parte anche Vincenzo Nibali.

Ciccone non sarà il solo a tentare il bis nella classica ligure, tra gli iscritti infatti c’è anche Simone Velasco (Gazprom Rusvelo), primo nell’edizione 2019.

Da tenere particolarmente d’occhio sarà la Bahrain – Victorius che, tra gli altri, vedrà al via la coppia spagnola Mikel Landa e Pello Bilbao. Davide Ballerini sarà l’uomo di punta della Deceuninck  –  Quick – Step mentre il francese Thibaut Pinot guiderà la Groupama FDJ.

Per la Ineos Grenadiers ci sarà ll campione del mondo 2014, vincitore in carriera di una Milano Sanremo e di un’Amstel Gold Race, il polacco Michal Kwiatkowski che potrà contare su due uomini particolarmente interessanti come gli italiani Leonardo Basso e Salvatore Puccio.

IL PERCORSO

Il percorso ricalca quello delle ultime edizioni.

Dopo le operazioni preliminari e il via ufficioso, la carovana raggiungerà le località di Albenga, Alassio e Ceriale per poi affrontare la prima asperità della giornata: quella di Onzo, preludio ad una parte di gara particolarmente interessante. Dopo aver toccato Ortovero e Villanova d’Albenga i corridori si dirigeranno verso il primo Gran Premio della Montagna della giornata, quello di Cima Paravenna, salita storica del Trofeo.

Dopo un primo passaggio in zona traguardo, a circa metà gara, si entrerà nel vivo con il Capo Mele e il Testico per poi entrare nel circuito conclusivo di 12,6 chilometri con le asperità di Capo Mele e Colla Micheri che sarà affrontato come lo scorso anno per quattro volte prima dell’arrivo, dopo 203 chilometri di gara.

SQUADRE E PRINCIPALI ISCRITTI*

UCI World Teams:

Movistar Team: L. Mas, Jorgensen

Trek Segafredo: Ciccone, V. Nibali

Astana Premier Tech: Fraile, Piccolo

Ineos Grenadiers: Kwiatkowski, Basso, Puccio

Deceuninck  –  Quick – Step: Ballerini, A. Bagioli

Intermarche Wanty Gobert Materiaux: Bakelants

Ag2r Citroen Team: Gallipon, O’Connor

Groupama Fdj: Pinot

Bahrain – Victorius: Bilbao, Landa, Colbrelli, Mohoric

Cofidis Solutions Credits: Haas

UCI ProTeams

Bardiani Csf Faizane’: Battaglin, Visconti

Gazprom Rusvelo: Canola, Velasco

Eolo Kometa Cycling Team: Belletti, Gavazzi

Delko: Fedeli, Finetto

Team Novo Nordisk: Peron

Vini Zabu: M. Frapporti, Zardini

Androni Giocattoli – Sidermec: Cepeda, Pellaud

Team Arkea Samsic: Rosa

Euskaltel – Euskadi: Irizar

UCI Continental Teams

Mg Kvis Vpm: Wright

General Store – Essegibi – F.lli Curia: Baseggio

Team Beltrami Tsa Tre Colli: Pesenti

Work Service Dinatek Vega Prefabbricati: Colombo

Team Colpack Ballan: Gazzoli

Giotti Victoria – Savini Due: Simion

*la composizione delle squadre potrà variare fino alla vigilia della gara

Ricevi tutte le news su Telegram


Link sponsorizzato

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here