Work Service Dynatek Vega: protagonista in 2 Continenti!

Il colombiano Adrian Vargas conquista la medaglia d'argento al campionato nazionale a cronometro; a Maiorca positivo esordio per il team diretto da Emilio Mistichelli

Work Service Dynatek Vega: protagonista in 2 Continenti!

Il colombiano Adrian Vargas conquista la medaglia d’argento al campionato nazionale a cronometro; a Maiorca positivo esordio per il team diretto da Emilio Mistichelli

E’ stata una giornata intensa e ricca di soddisfazioni per la Work Service Dynatek Vega che proprio oggi celebrava il proprio debutto su strada in Europa e, in contemporanea, l’impegno di Adrian Vargas nella prova a cronometro Under 23 dei Campionati Nazionali Colombiani.

Adrian Vargas – Photo Credits @ Riccardo Scanferla – www.photors.it

ARGENTO PER VARGAS – Dopo aver regalato il primo successo stagionale alla Work Service Dynatek Vega, Adrian Vargas ha mancato per un soffio il clamoroso bis chiudendo in seconda piazza la prova a cronometro riservata agli Under 23 dei Campionati Nazionali Colombiani. Nella cronometro di Pesca (Colombia) Vargas ha chiuso a 38″ di distanza dal connazionale Adrian Bustamante (UAE Team Colombia) confermando così di avere una naturale predisposizione per le prove contro il tempo e, soprattutto, una condizione fisica eccellente.

Il prossimo appuntamento per Vargas, sempre sulle strade colombiane, sarà la prova in linea del campionato nazionale che si correrà sabato 1 febbraio a Tunja (Colombia) sulla distanza dei 144 chilometri.

“Questo risultato conferma quanto di buono aveva già dimostrato Adrian nelle scorse settimane ed è di buon auspicio in vista della stagione che lo attende qui in Europa” ha commentato il ds Biagio Conte. “Sabato ci sarà la prova in linea che assegnerà il titolo più ambito: con questa condizione fisica Adrian può ambire a giocarsi alla pari con tutti gli avversari il campionato nazionale”.

TopTen:

1 Bustamante Adrián UAE Team Colombia 37:53
2 Vargas Adrian Enrique Work Service Dynatek Vega 0:38
3 Herrera Marlon David 0:40
4 Arboleda Ruiz Anderson ,,
5 Moreno Johan 0:45
6 Puin Marcos Giovany 0:54
7 Arroyave Cañas Daniel 1:01
8 Peña Jimenez Jesus David Colombia Tierra de Atletas – GW Bicicletas 1:05
9 Malaver Elkin Steven 1:24
10 Ocampo Victor 1:52
Trofeo Felanitx – Photo Credits @ Riccardo Scanferla – www.photors.it

DEBUTTO POSITIVO A MAIORCA – Sono ottime anche le notizie che sono giunte da Palma di Maiorca dove si è corso il Trofeo Felanitx – Ses Salines, la prima delle quattro prove che compongono la Challenge Mallorca: la gara d’apertura del calendario professionistico europeo che ha fatto registrare il successo dell’italiano Matteo Moschetti ha regalato alla Work Service Dynatek Vega una bella prestazione di squadra. Il meglio piazzato sulla linea del traguardo per il team del presidente Demetrio Iommi è stato Paolo Totò che è giunto quattordicesimo mentre Federico Burchio è giunto diciannovesimo.

Ma a confermare la buona partenza per la Work Service Dynatek Vega è stata soprattutto la presenza di tutti i sette atleti diretti da Emilio Mistichelli nel gruppo che si è giocato il successo allo sprint: nonostante le numerose cadute e il ritmo molto sostenuto tenuto dal gruppo lungo tutti i 170 chilometri in programma, la formazione di patron Massimo Levorato ha dimostrato di non avere alcun timore reverenziale nel confronto diretto con i team World Tour e Professional.

“E’ stato un vero e proprio battesimo del fuoco ma i nostri ragazzi hanno dimostrato di avere la maturità e le qualità per ritagliarsi un posto da protagonisti nel gruppo dei professionisti” ha commentato il ds Emilio Mistichelli. “La gara di oggi, come era prevedibile, è stata molto nervosa e tirata sin dai primissimi chilometri. Il nostro obiettivo era quello di rimanere compatti e di evitare di prendere rischi inutili: i ragazzi sono stati bravissimi nell’interpretare al meglio tutte le difficoltà del percorso odierno e a restare nel gruppo dei migliori. Siamo qui a Maiorca consapevoli che ci troviamo al cospetto di alcune delle squadre più forti al mondo per macinare chilometri e per trovare il ritmo gara. Nonostante questo, anche nel finale di gara la squadra ha fatto un ottimo lavoro per pilotare Paolo Totò che è giunto a ridosso degli atleti che hanno lottato per il successo. Nei prossimi giorni ci aspettano altre tre sfide molto interessanti nelle quali cercheremo di migliorare i piazzamenti odierni”.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here