VERONA CAPITALE EUROPEA IN OCCASIONE DELLA BMX CUP 2020

VERONA CAPITALE EUROPEA IN OCCASIONE DELLA BMX CUP 2020. APPUNTAMENTO DI RILEVANTE IMPORTANZA PREPARATO IN PROSPETTIVA DELLE XXXII OLIMPIADI DI TOKYO

VERONA CAPITALE EUROPEA IN OCCASIONE DELLA BMX CUP 2020. APPUNTAMENTO DI RILEVANTE IMPORTANZA PREPARATO IN PROSPETTIVA DELLE XXXII OLIMPIADI DI TOKYO

Anche nel settore Bmx il Veneto, a livello nazionale, rappresenta un importante punto di riferimento, Un’attività che nel tempo continua a raccogliere grandi risultati e consensi e soprattutto evidenzia una crescita esponenziale partendo proprio dalle categorie giovanili. Per dare continuità al lavorto svolto e in prospettiva XXXII Olimpiadi di Tokyo (24 luglio-9 agosto) anche quest’anno è stato preparato nella regione un calendario denso di appuntamenti importanti. “Per il Bmx il 2020 rappresenta un anno inteso – hanno precisato i componenti la Struttura Bmx del Veneto – in quanto gli atleti della nostra regione cercheranno di raccogliere punti importanti per ottenere le qualificazioni e quindi partecipare ai Giochi Olimpici”.

  Da rilevare che alla Bmx Olympic Arena Verona il 27, 28 e 29 marzo si prevede la spettacolare invasione dei rider che animeranno l’apertura dell’European Bmx Cup 2020. Gara riservata il sabato agli atleti della categoria C1 e la domenica a quelli della HC. Saranno, infatti, circa un migliaio i partecipanti che si sfideranno nelle due giornate di gare dell’attesissima competizione continentale che per il quarto anno consecutivo parte dal capoluogo scaligero a testimonianza dello straordinario feeling e sempre più importante che esiste fra la compagine veronese e l’Unione Ciclistica Europea.

  Un “appeal”, come è stato rilevato da i promotori della competizione, nei confronti dell’impianto olimpico confermato anche dall’elevato numero di nazioni rappresentate. Saranno infatti ben 35 i Paesi rappresentati e fra i quali spiccano anche le partecipazioni di numerosi rider extraeuropei provenienti da Australia, Argentina, Nuova Zelanda, Brasile, Colombia, Messico e Venezuela.

  “Queste due giornate rappresentano a tutti gli effetti l’apertura ufficiale della stagione agonistica internazionale del bmx per tutte le categorie – hanno concluso – . Un appuntamento che sta diventando sempre più irrinunciabile per i rider europei e non solo, perché la pista di Verona rappresenta allo stesso tempo un banco di prova importante per la carriera di ogni atleta e quindi una fonte imprescindibile di indicazioni sull’andamento di questa disciplina bellissima che ogni anno attrae migliaia di spettatori sempre più presi dalla grande passione”.

  Nel 2020 sono state anche programmate due Gare Internazionali della categoria C1, a Creazzo (Vicenza) il 4 Aprile e ancora a Verona il 6 maggio. In calendario quindi quattro gare nazionali legate al Circuito Italiano a Vicenza e a Padova; cinque regionali con il Trofeo Triveneto stabilite a Verona, Vicenza, Padova, Pescantina (Verona) e San Giovanni Lupatoto (Verona). A completarlo il Campionato Veneto programmato domenica 19 aprile nel capoluogo scaligero.

Francesco Coppola

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here