PRESENTATO UFFICIALMENTE IL NUOVO SODALIZIO NATO DALLA FUSIONE DELL’UNIONE CICLISTICA MARTELLAGO E DEL GRUPPO CICLISTICO MAERNE E OLMO

Il direttivo del nuovo sodalizio: Gianfranco Vallongo (presidente); Nerio Torresin (vice); Giorgio Conselvan, Andrea Doria, Franco Marchiante, Luigi Mellinato, Giampaolo Mellinato (tesoriere), Stefano Mognato (segretario), Serenella Mamprin, Mariacristina Munarin, Brando Reginato ed Attilio Zennaro (consiglieri).

PRESENTATO UFFICIALMENTE IL NUOVO SODALIZIO NATO DALLA FUSIONE DELL’UNIONE CICLISTICA MARTELLAGO E DEL GRUPPO CICLISTICO MAERNE E OLMO

Grazie alla grande collaborazione e la grande sintonia per il ciclismo giovanile esistente tra l’Unione Ciclistica Martellago (nata nel 1973 grazie anche a Ilario Mellinato e a Giuliano Foligno) e il Gruppo Ciclistico Maerne e Olmo (costola del Gc Aristide Coin e Fotoplastic di Mestre già nel 1964 per merito di Amedeo Munarin) è stata ufficializzata l’unione tra i due sodalizi in occasione di una conferenza stampa svoltasi nella nuova sede del Centro Centro Civico di Via Chiesa, a Olmo di Martellago.

  L’iniziativa è stata possibile grazie soprattutto all’amicizia e agli obiettivi comuni che da sempre hanno i due team; ovvero quello di favorire la crescita dei giovani non soltanto sportiva e di avviarli per gradi e senza esasperazione al grande ciclismo. Due scuole di vita e di sport accomunate dalle stesse finalità che si sono sempre adoperate nella formazione degli uomini e delle donne del futuro. Una fusione resasi necessaria in considerazione dei momenti di difficoltà economiche che il mondo dello sport sta affrontando in questi anni e anche per la scadenza del mandato dei direttivi dei due gruppi. A decretare la fusione e l’incorporazione l’assemblea straordinaria congiunta dei soci che con il primo gennaio 2020 ha ufficialmente dato vita all’Unione Ciclistica Martellago-Marne e Olmo.

  Il sodalizio ha un nuovo logo che raccogliere le esperienze delle due società; mentre i colori sociali sono rimasti il giallo e il blu che caratterizzano il Comune di Martellago. Alla conferenza stampa di presentazione hanno partecipato, tra gli altri, il Sindaco di Martellago, Andrea Saccarola, il Delegato allo Sport, Daniele Favaretto, il nuovo Presidente della Federciclismo di Venezia, Luigi Zampieri e un gran numero di tifosi e sostenitori del nuovo sodalizio che sarà guidato dal presidente e direttore di corsa Gianfranco Vallongo (papà dell’ex campionessa Gloria) e dal vice, Nerio Torresin (nipote di Amedeo Munarin).

  Nei vari interventi della presentazione è stato più volte sottolineato l’importante segnale offerto dalle due società che, nel segno dell’amicizia, hanno dato vita ad una nuova e bella realtà a favore dei giovani e che ha già nel mirino importanti e futuri obiettivi. Zampieri ha salutato con favore l’unione in considerazione dei numeri degli atleti da schierare e degli sviluppi futuri anche con le categorie maggiori.

  Per l’occasione la nuova sede sociale al Centro Civico è stata dedicata al ricordo di Amedeo Munarin alla presenza di Mariacristina, figlia del compianto ex presidente e fondatore del Gc Marne e Olmo. La società potrà contare su 45 atleti giovanissimi; 2 direttori di corsa; 10 direttori sportivi e una decina fra cicloturisti e cicloamatori. Numero anche le gare inserite nel calendario 2020. Punto di forza della nuova associazione sarà il Ciclodromo di Martellago che, oltre al circuito asfaltato, è stato arricchito con un percorso adatto al settore fuoristrada.

Francesco Coppola

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here