NUOVA VITTORIA AL TACHIRA PER L’ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC: HURRA’ RESTREPO

Seconda vittoria per l'Androni Giocattoli-Sidermec alla Vuelta al Tachira. Ad ottenerla è stato il colombiano Jhonatan Restrepo

il colombiano Jhonatan Restrepo con il Team Manager Gianni Savio

NUOVA VITTORIA AL TACHIRA PER L’ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC: HURRA’ RESTREPO

È arrivato ieri il bis, sfuggito lunedì di un soffio a Pacioni, per l’Androni Giocattoli Sidermec alla Vuelta al Tachira. A riportare i campioni d’Italia sul gradino più alto del podio della corsa a tappe venezuelana ci ha pensato ieri sul circuito di Rubio (135,2 chilometri totali) il colombiano Jhonatan Restrepo. Quello che è uno dei nuovi acquisti della stagione ha superato i venezuelani Salinas e Campos e il compagno Kevin Rivera in uno sprint ristretto e allungatissimo. I quattro si erano avvantaggiati nel finale e hanno chiuso con 37” su un primo gruppetto di inseguitori.

Si rifà subito, dunque, il team, guidato in Sudamerica da Gianni Savio e Giampaolo Cheula, dopo la delusione della seconda tappa, bissando il successo di Pacioni della prima frazione. Restrepo, 25 anni compiuti a novembre, è alla prima vittoria tra i professionisti dopo il titolo panamericano tra gli under 23 nel 2015.

La tappa di Rubio, la terza di questo Tachira, per l’Androni Giocattoli Sidermec, come detto, ha visto brillare anche Kevin Rivera. Lo scalatore costaricense è stato molto bravo nel finale al pari di un Restrepo in gran forma. Proprio Restrepo occupa ora la seconda posizione in classifica generale alle spalle di Salinas. Rivera è quarto, Pacioni nono.

Oggi alla Vuelta al Tachira è in programma la quarta tappa con partenza a Coloncito e l’arrivo in salita a La Grita (145,1 chilometri).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here