#GranPiemonte – La INEOS lavora, Egan Bernal vince

Indicato come favorito fin dalla presentazione di questa Semiclassica autunnale, il colombiano del Team INEOS, Egan Bernal, ha saputo sfruttare al meglio il gran lavoro svolto dai compagni di squadra ed è andato a cogliere il successo al Santuario di Oropa. Santuario Mariano di fama mondiale che è legato al ciclismo dalle vittorie di Vito Taccone, Massimo Ghirotto, Marzio Bruseghin, Enrico Battaglin, Tom Dumoulin, quando fu sede di arrivo di tappa del Giro d'Italia.

Egan Bernal vince il 103° Gran Piemonte al Santuario di Oropa
Egan Bernal vince il 103° Gran Piemonte al Santuario di Oropa

Indicato come favorito fin dalla presentazione di questa Semiclassica autunnale, il colombiano del Team INEOS, Egan Bernal, ha saputo sfruttare al meglio il gran lavoro svolto dai compagni di squadra ed è andato a cogliere il successo al Santuario di Oropa. Santuario Mariano di fama mondiale che è legato al ciclismo dalle vittorie di Vito Taccone, Massimo Ghirotto, Marzio Bruseghin, Enrico Battaglin, Tom Dumoulin, quando fu sede di arrivo di tappa del Giro d’Italia.

Partire con le stigmate del predestinato, non è mai piacevole, ma quanto è accaduto oggi al giovane colombiano Egan Bernal, rischia di rimettere in discussione quanto è dato per assodato, anche se umilmente lui si schermisce: “Sono molto contento. Mi sono svegliato questa mattina con il desiderio di fare una buona gara ma vincere è sempre difficile. È bello conquistare il primo trionfo in Italia. Sulla salita finale Ivan Sosa ha dimostrato di essere veramente forte e insieme abbiamo fatto un ottimo lavoro. Questo successo è veramente emozionante. È speciale vincere qui, a pochi chilometri di distanza da dove vivevo. Con tutti gli amici che ho in Piemonte mi sento a casa. Questa è la mia prima vittoria in Italia ed arriva proprio in un luogo simbolo della carriera di Marco Pantani, ci pensavo mentre salivo verso Oropa. Sono contento della mia condizione in vista de Il Lombardia, cercherò di ottener il miglior risultato possibile. Con questo successo posso finire la stagione con serenità, è importante onorare tutte le corse. Voglio correre il Giro d’Italia, magari l’anno prossimo ma dobbiamo vedere prima il percorso e discutere con il team.”

La facilità con la quale il colombiano, piemontese d’adozione, ha fatto sua l’edizione numero 103 del Gran Piemonte è stata lampante e sotto gli occhi di tutti. Così come lo è stato il valore del secondo classificato, l’altro colombiano, nonchè piemontese d’adozione, Ivan Ramiro Sosa, entrambi in forza al Team INEOS. Il Team che si è dimostrato il vero padrone della corsa. “Questo è un ottimo modo per terminare la stagione. – sono state la parole del secondo classificato – È stato bello poter salire verso Oropa insieme con Egan [Bernal]. La mia testa mi ha aiutato a dare più di quanto avessi nelle gambe. Eravamo entrambi molto motivati, credo che si sia visto. Oropa è una salita speciale per noi. Egan e io abbiamo vissuto qui vicino e conoscevamo bene le strade. Come squadra abbiamo controllato la corsa, poi Egan è partito al momento giusto. Una grande giornata per noi”.

la terza piazza è andata al francese Nans Peters (Ag2r La Mondiale), dopo essersi dimostrato capace insieme al tedesco Emanuel Buchmann (Bora-hansgrohe), quarto, di non “schiantarsi” davanti allo strapotere dimostrato prima dal Team INEOS nel suo insieme e poi dal duo colombiano/piemontese, ha così commentato la sua terza piazza: “Il podio di oggi e la vittoria di tappa al Giro d’Italia dimostrano che quest’anno ho fatto un salto di qualità. Sulla salita di Oropa sapevo di dover rimanere paziente e stare a ruota il più a lungo possibile. Ho cercato di tenere duro quando Ivan Sosa ha aperto il gas, poi Egan Bernal ha attaccato nella parte più ripida e ha fatto esplodere il gruppo dei primi. Sono salito con il mio passo, il terzo posto è il risultato migliore che potessi sperare”.

Sono successivamente transitati sotto lo striscione in ordine sparso Daniel Martin (UAE Team Emirates), Mathias Frank (Ag2r La Mondiale), Davide Villella (Astana Pro Team), Giovanni Visconti (Neri Sottoli–Selle Italia–KTM), Clement Champoussin (Ag2r La Mondiale) e Carlos Verona (Movistar Team) che completava la TopTen.

Mattia Bais (Androni-Sidermec), Francesco Romano (Bardiani-CSF), Stépahne Rossetto (Cofidis), Carlos Barbero (Movistar), Elie Gesbert (Arkéa-Samsic) ed Enrico Battaglin (Katusha-Alpecini), autori della fuga di giornata, non hanno mai impensierito la squadra britannica, che ha preso in mano il plotone al momento giusto e ha portato il suo “uomo di punta” nella condizione migliore per andare a cogliere il successo nella corsa che “doveva” vincere.

Tra i fuggitivi da rimarcare l’impegno profuso dal francese Rossetto, ultimo a cedere e dallo stagista Mattia Bais, unico a reggere il ritmo del francese anche sulle pendici della Nelva, la salita che anticipava la decisiva salita verso il Santuario.

La gara odierna era valida anche come ultima prova della Ciclismo Cup 2019. La Challenge è andata alla Androni Giocattoli-Sidermec, grazie soprattutto al recupero in Classifica di ieri, quando ha recuperato ben 18 punti, distanziando così la Neri Sottoli-Selle Italia-KTM di 27 punti.

L’ottavo posto odierno di Giovanni Visconti non è stato sufficiente al Team di Scinto e Citracca per andare ad impensierire la leadership della squadra di Gianni Savio, che non è “inciampato” nelle strade del suo Piemonte, nonostante oggi abbia raccolto “solo” il 25° piazzamento di Fausto Masnada, il 29° di Simone Ravanelli, il 30° di Kevin Rivera, il 32° di Andrea Vendrame, il 38° di Eduardo Florez, il 61° del fuggitivo di giornata Mattia Bais e il 63° di Daniel Muñoz. La Neri Sottoli-Selle Italia-KTM oltre all’8° posto del “Marines” ha centrato il 35° posto con Francesco Manuel Buongiorno, il 44° con Sebastian Schömberger e il 53° di Davide Gabburo. La formazione Campione d’Italia è stata premiata oggi sul palco.

Foto LaPresse – Fabio Ferrari

Classifica a Squadre Finale 2019
1) Androni Giocattoli-Sidermec 854
2) Neri Sottoli-Selle Italia 825
3) Bahrain Merida 541
4) Uae Emirates 317
5) Bardiani-Csf 301
6) Nippo-Vini Fantini 261

Giovanni Visconti con 281 punti si è invece aggiudicato la Classifica individuale davanti a Fausto Masnada (197) e a Sonny Colbrelli (193).

Mario Prato

Foto LaPresse – Fabio Ferrari
Egan Bernal (Team INEOS) 2 – Ivan Ramiro Sosa (Team INEOS) 3 – Nans Peters (AG2R La Mondiale)

Ordine d’Arrivo:

1 Egan Arley Bernal Gomez (Col) Team Ineos 4:24:16
2 Ivan Ramiro Sosa Cuervo (Col) Team Ineos 0:00:06
3 Nans Peters (Fra) Ag2R La Mondiale 0:00:08
4 Emanuel Buchmann (Ger) Bora – Hansgrohe 0:00:10
5 Daniel Martin (Irl) Uae Team Emirates 0:00:11
6 Mathias Frank (Swi) Ag2R La Mondiale 0:00:40
7 Davide Villella (Ita) Astana Pro Team 0:00:46
8 Giovanni Visconti (Ita) Neri Sottoli Selle Italia Ktm 0:00:47
9 Clement Champoussin (Fra) Ag2R La Mondiale
10 Carlos Verona Quintanilla (Spa) Movistar Team 0:00:49
11 Louis Meintjes (RSA) Team Dimension Data 0:00:52
12 Nicolas Edet (Fra) Cofidis, Solutions Credits 0:01:00
13 Gorka Izagirre Insausti (Spa) Astana Pro Team 0:01:06
14 Hugh John Carthy (GBr) Ef Education First 0:01:08
15 Nikolai Cherkasov (Rus) Gazprom – Rusvelo 0:01:12
16 Nathan Earle (Aus) Israel Cycling Academy
17 Amanuel Gebreigzabhier (Eri) Team Dimension Data
18 Andrea Garosio (Ita) Bahrain – Merida 0:01:17
19 Jose Herrada (Spa) Cofidis, Solutions Credits 0:01:20
20 Andrey Zeits (Kaz) Astana Pro Team
21 Jan Polanc (Slo) Uae Team Emirates 0:01:50
22 Aleksandr Vlasov (Rus) Gazprom – Rusvelo 0:01:55
23 Gino Mader (Swi) Team Dimension Data 0:02:03
24 Ruben Fernandez (Spa) Movistar Team 0:02:17
25 Fausto Masnada (Ita) Androni Giocattoli – Sidermec 0:02:19
26 Diego Rosa (Ita) Team Ineos
27 Clement Chevrier (Fra) Ag2R La Mondiale
28 Patrick Konrad (Aut) Bora – Hansgrohe 0:02:23
29 Simone Ravanelli (Ita) Biesse Carrera 0:02:28
30 Kevin Rivera Serrano (CRc) Androni Giocattoli – Sidermec
31 Hubert Dupont (Fra) Ag2R La Mondiale 0:02:33
32 Andrea Vendrame (Ita) Androni Giocattoli – Sidermec 0:02:45
33 Pierre Rolland (Fra) Vital Concept – B&B Hotels 0:03:06
34 Jonas Gregaard Wilsly (Den) Astana Pro Team 0:03:08
35 Francesco Manuel Bongiorno (Ita) Neri Sottoli Selle Italia Ktm 0:03:14
36 Hermann Pernsteiner (Aut) Bahrain – Merida 0:03:17
37 Cyril Gautier (Fra) Vital Concept – B&B Hotels 0:03:22
38 Miguel Eduardo Florez Lopez (Col) Androni Giocattoli – Sidermec 0:03:53
39 Jesper Hansen (Den) Cofidis, Solutions Credits 0:03:56
40 Manuele Boaro (Ita) Astana Pro Team 0:04:31
41 Kristian Sbaragli (Ita) Israel Cycling Academy
42 Luis Angel Mate Mardones (Spa) Cofidis, Solutions Credits
43 Eduard Prades Reverter (Spa) Movistar Team 0:04:41
44 Sebastian Schönberger (Aut) Neri Sottoli Selle Italia Ktm
45 Lorenzo Rota (Ita) Bardiani Csf 0:04:42
46 Jeremy Maison (Fra) Team Arkea – Samsic 0:04:45
47 Aleksei Rybalkin (Rus) Gazprom – Rusvelo
48 Nathan Brown (USA) Ef Education First 0:04:52
49 Sergei Shilov (Rus) Gazprom – Rusvelo
50 Salvatore Puccio (Ita) Team Ineos 0:05:02
51 Jaakko Hanninen (Fin) Ag2R La Mondiale 0:07:21
52 Cesare Benedetti (Ita) Bora – Hansgrohe 0:07:29
53 Davide Gabburo (Ita) Neri Sottoli Selle Italia Ktm
54 Steff Cras (Bel) Team Katusha Alpecin 0:07:37
55 Hideto Nakane (Jpn) Nippo – Vini Fantini – Faizane’ 0:08:57
56 Omer Goldstein (Isr) Israel Cycling Academy 0:10:29
57 Stephane Rossetto (Fra) Cofidis, Solutions Credits 0:10:35
58 Edwin Alcibiades Avila Vanegas (Col) Israel Cycling Academy 0:10:42
59 Aurelien Doleatto (Fra) Team Arkea – Samsic
60 Awet Andemeskel (Eri) Israel Cycling Academy
61 Mattia Bais (Ita) Cycling Team Friuli Asd 0:11:00
62 Natnael Berhane (Eri) Cofidis, Solutions Credits
63 Daniel Muñoz Giraldo (Col) Androni Giocattoli – Sidermec
64 Daniel Navarro Garcia (Spa) Team Katusha Alpecin
65 Quentin Pacher (Fra) Vital Concept – B&B Hotels 0:11:07
66 Luca Covili (Ita) Bardiani Csf 0:11:22
67 Davide Ballerini (Ita) Astana Pro Team 0:11:49
68 Carlos Barbero (Spa) Movistar Team 0:12:14
69 Anthony Perez (Fra) Cofidis, Solutions Credits
70 Nicolas Jonathan Castroviejo (Spa) Team Ineos
71 Maxime Chevalier (Fra) Vital Concept – B&B Hotels
72 Gianni Moscon (Ita) Team Ineos 0:12:49
73 Mitchell Docker (Aus) Ef Education First 0:13:10
74 Rory Sutherland (Aus) Uae Team Emirates
75 Zhandos Bizhigitov (Kaz) Astana Pro Team
76 Jasha Sutterlin (Ger) Movistar Team 0:14:36
77 Giovanni Carboni (Ita) Bardiani Csf 0:16:18
78 Patrick Muller (Swi) Vital Concept – B&B Hotels 0:17:02
79 Arnaud Courteille (Fra) Vital Concept – B&B Hotels
80 Sean Bennett (USA) Ef Education First 0:18:11
81 Lachlan Morton (Aus) Ef Education First
82 Francesco Romano (Ita) Bardiani Csf
83 Ilnur Zakarin (Rus) Team Katusha Alpecin 0:19:04
84 Artem Nych (Rus) Gazprom – Rusvelo
85 Vladislav Kulikov (Rus) Gazprom – Rusvelo

Ciclismo.SportGo è raggiungibile dai tanti appassionati delle due ruote anche su Telegram

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here