#Giro – Rivoluzione Italia… A S. Giovanni Rotondo Masnada, Conti e Carboni in odore di santità

Vittoria, Maglia Rosa e Maglia Bianca… L'Italia del pedale con Masnada, Conti e Carboni, "sbanca" il Giro d'Italia.

102° Giro d’Italia (2.UWT)

Tappa 6  »  Cassino  ›  San Giovanni Rotondo   (238km)

Vittoria, Maglia Rosa e Maglia Bianca… L’Italia del pedale con Masnada, Conti e Carboni, “sbanca” il Giro d’Italia.

La sesta tappa caratterizzata dalla volontà di Primoz Roglic di cedere la Maglia Rosa e da una lunga fuga di 13 elementi: José Rojas, Andrey Amador (Movistar), Nans Peters (Ag2r La Mondiale), Pieter Serry (Deceuninck-QuickStep), Ruben Plaza (Israel Cycling Academy), Nicola Bagioli (Nippo-Fantini-Faizanè), Valerio Conti (UAE Team Emirates), Fausto Masnada (Androni-Sidermec), Giovanni Carboni (Bardiani-CSF), Valentin Madouas (Groupama-FDJ), Sam Oomen (Team Sunweb), Amaro Antunes (CCC Team), Nicola Conci (Trek-Segafredo), ha regalato la prima vittoria e la prima maglia rosa di un ciclista italiano a questo Giro d’Italia.

I 13 involatisi con il beneplacito della Jumbo-Visma di Primoz Roglic hanno accumulato procedendo d’amore e d’accordo un buon vantaggio. Il finale di gara si è poi infiammato intorno ai meno 28  con l’attacco del duo Masnada-Conti, seguito da un terzetto formato da Plaza, Carboni e Rojas. Più indietro i restanti elementi della fuga.

Il “duello” finale a due ha premiato entrambi, perché Fausto Masnada, portacolori della Androni Giocattoli ha colto il successo di tappa, mentre per il laziale della Uae Team Emirates l’orgoglio di indossare la Maglia Rosa, primo italiano dopo il Vincenzo Nibali di tre anni fa.

Terza piazza dopo 37” per Rojas davanti a Plaza e Carboni, balzato al secondo posto della Generale e nuova Maglia Bianca.

Il gruppo ha chiuso dopo oltre sei minuti, senza nessun sussulto agonistico, ne dramma per la perdita della Maglia Rosa da parte di Primoz Roglic.

MP

Ciclismo.SportGo è raggiungibile dai tanti appassionati delle due ruote anche su Telegram

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here