#GIRO – CARBONI VESTE LA MAGLIA BIANCA DI MIGLIOR GIOVANE

A San Giovanni Rotondo Giovanni Carboni chiude quinto e sale al secondo posto nella classifica maglia rosa

Giovanni Carboni (Bardiani - CSF) - photo Tommaso Pelagalli/BettiniPhoto©2019

GIRO: CARBONI VESTE LA MAGLIA BIANCA DI MIGLIOR GIOVANE
A San Giovanni Rotondo chiude quinto e sale al secondo posto nella classifica maglia rosa

Al Giro d’Italia Giovanni Carboni regala alla Bardiani-CSF una giornata da assoluti protagonisti. Nella sesta tappa da Cassino a San Giovanni Rotondo (238 km) il marchigiano ha ottenuto il quinto posto e, soprattutto, ha conquistato la maglia bianca di miglior giovane e il secondo posto nella classifica generale. 

“Questa maglia e l’intera prestazione sono motivo di grande soddisfazione” ha spiegato Carboni. “Sapevamo che la tappa di oggi poteva riservare sorprese e tutta la squadra era mentalizzata per andare in fuga. Ho battagliato in testa al gruppo per 50 km. Quando un primo drappello ha preso il largo, in sette, tra i quali Masnada, siamo partiti al contrattacco dal gruppo e abbiamo formato la fuga decisiva. Abbiamo pedalato di grande accordo, poi nel finale ognuno si è giocato le sue carte. Masnada è andato via di forza, io ho esitato qualche secondo di troppo convinto che uno dei due Movistar, Rojas e Amadaor, chiudesse. Per questo c’è un pizzico di rammarico, la gamba c’era”.

“La maglia bianca è diventata un obiettivo strada facendo. Quando abbiamo capito che dietro non c’era convinzione per venire a prenderci, la fiducia è cresciuta. Il secondo posto in classifica generale… incredibile. L’obiettivo ora è tenere la maglia il più possibile. Sabato oltretutto il Giro passa sulle strade di casa, proprio da San Costanzo, dove abita la mia famiglia: sarebbe una gioia immensa”.

“La dedica è per la squadra e gli sponsor che ci sostengono, Bardiani e CSF in testa. Siamo la squadra più giovane al Giro, questa maglia è il miglior simbolo che potevamo ottenere. Bruno Reverberi mi ha spronato molto in questi giorni. Mi diceva di tenere duro, di cercare di stare con i migliori per sfruttare occasioni come quella di oggi. E’ stato profetico”.

Carboni ha concluso la tappa con 43” di ritardo dal vincitore di Masnada. Nella classifica di miglior giovane guida con 28” su Peters (AG2R) e 38” su Madouas (Groupama-FDJ). In quella per maglia rosa insegue a 1’41” dal nuovo leader Conti (UAE-Emirates) e mantiene sempre 28” su Peters, terzo.

Ciclismo.SportGo è raggiungibile dai tanti appassionati delle due ruote anche su Telegram

3 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here