#Giro – Carapaz sempre più in Rosa sulle prime grandi montagne

L'ecuadoregno Richard Carapz è stato il protagonista assoluto della seconda settimana del Giro, vincendo la tappa di Courmayeur dove ha indossato la Maglia Rosa, ed incrementando il suo vantaggio in Generale dai diretti rivali Roglic e Nibali

Richard Carapaz (Movistar Team), vincitore di tappa e maglia rosa a Courmayeur Foto Gian Mattia D'Alberto - LaPresse

CARAPAZ SEMPRE PIÙ IN ROSA SULLE PRIME GRANDI MONTAGNE

L’ecuadoregno è stato il protagonista assoluto della seconda settimana del Giro, vincendo la tappa di Courmayeur dove ha indossato la Maglia Rosa, ed incrementando il suo vantaggio in Generale dai diretti rivali Roglic e Nibali.

Si è chiusa ieri la seconda settimana del centoduesimo Giro d’Italia, in programma dall’11 maggio al 2 giugno e organizzato da RCS Sport/La Gazzetta dello Sport, che ha visto i corridori affrontare le prime grandi montagne della Corsa Rosa.

La sfida per il Trofeo Senza Fine ha visto come protagonista l’ecuadoriano Richard Carapaz (Movistar Team) che, grazie alla vittoria nella tappa di Courmayeur, ha indossato la Maglia Rosa di leader della Classifica Generale. Tra i diretti avversari per la vittoria finale Primoz Roglic (Team Jumbo – Visma), caduto ieri e Vincenzo Nibali (Bahrain – Merida) sono i più vicini in classifica, con tutti i protagonisti annunciati ancora in gara nelle prime dieci posizioni.


CLASSIFICA GENERALE
1 – Richard Carapaz (Movistar Team)
2 – Primoz Roglic (Team Jumbo – Visma) a 47″
3 – Vincenzo Nibali (Bahrain – Merida) a 1’47”
4 – Rafal Majka (Bora – Hansgrohe) a 2’35”
5 – Mikel Landa Meana (Movistar Team) a 3’15”
6 – Bauke Mollema (Trek – Segafredo) a 3’38”
7 – Jan Polanc (UAE Team Emirates) a 4’12”
8 – Simon Yates (Mitchelton – Scott) a 5’24”
9 – Pavel Sivakov (Team INEOS) a 5’48”
10 – Miguel Angel Lopez (Astana Pro Team) a 5’55”

MAGLIE

  • Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da EnelRichard Carapaz (Movistar Team)
  • Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da SegafredoArnaud Demare (Groupama – FDJ)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca MediolanumGiulio Ciccone (Trek – Segafredo)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da EurospinPavel Sivakov (Team INEOS)

Il Giro riparte domani subito con una impegnativa tappa di montagna da Lovere a Ponte di Legno, con un percorso modificato rispetto al programma iniziale a causa maltempo. Ecco gli orari aggiornati per la tappa 16 (indirizzi di partenza e arrivo confermati come da Garibaldi):

  • Ritrovo di partenza – 10:15
  • Chiusura foglio firma – 11:25
  • Incolonnamento e sfilata cittadina – 11:30
  • Via volante – 11:35

LA TAPPA DI DOMANI

Tappa 16 – Lovere-Ponte di Legno 194 km – dislivello 4.800 m
Secondo tappone alpino che presenta 194 km e oltre 4.800 m di dislivello. Si parte in salita da Lovere a Rovetta e quindi si scalano i Passi della Presolana e della Croce di Salven. Quest’ultima immette in Val Camonica.

Da li la corsa affronta l’inedita salita di Cevo e, dopo la risalita fino a Edolo, la corsa svolta verso l’Aprica, secondo colle di terza categoria di giornata. Discesa in Valtellina fino a Mazzo, da dove si scala il Passo del Mortirolo dal versante classico con pendenze fino al 18%. Dopo la discesa su Monno la corsa deve risalire gli ultimi 15 km con pendenze medie blande (3-4%) fino all’arrivo.

Ultimi km
Ultimi chilometri nell’abitato di Ponte di Legno con diverse curve ad angolo retto con strada ristretta che immettono nei vialoni del finale. Rettilineo finale di 300 m in asfalto largo 6 m.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here