Cycling Team Friuli di nuovo in pista!

Il Cycling Team Friuli è pronto per tornare in pista a Brno (Rep. Ceca) dove da quest'oggi si correrà la 52^ edizione della 500+1

Nicola Venchiarutti (Cycling Team Friuli) festeggiato dai compagni di squadra © Riccardo Scanferla - Photors.it

Cycling Team Friuli di nuovo in pista!

Le maglie bianconere da oggi in gara al velodromo di Brno per la 52^ edizione della 500+1

Il Cycling Team Friuli è pronto per tornare in pista a Brno (Rep. Ceca) dove da quest’oggi si correrà la 52^ edizione della 500+1, tradizionale gara internazionale composta da 6 gare individuali a punti nella quale saranno impegnati Matteo Donegà, Filippo Ferronato e Jonathan Milan.

A fare da teatro alla manifestazione ceca sarà lo storico velodromo di Brno, un impianto di 400 metri in cemento che ha già ospitato i Campionati del Mondo su pista nel 1969 e nel 1981; su questo teatro i tre alfieri del Cycling Team Friuli da quest’oggi fino a domenica si cimenteranno in due corse a punti al giorno con la formula dei 500 giri + 1 che vedranno protagonisti i più forti pistard internazionali.

“Ricevere anche quest’anno l’invito a partecipare ad una manifestazione tradizionale e prestigiosa è un orgoglio per il nostro team perchè ci permetterà di rappresentare i colori della Regione Friuli Venezia Giulia in campo internazionale. La visibilità a livello internazionale garantita da questa competizione su pista ci permetteranno di ricambiare il supporto degli sponsor e il tifo di tutti i nostri sostenitori. Sono certo che i nostri ragazzi, pur all’inizio della preparazione specifica per la pista, sapranno proporsi nel miglior modo possibile e tentare di cogliere un buon risultato” ha illustrato il ds Renzo Boscolo.

Intanto il gruppo bianconero ha già nel mirino altre due trasferte all’estero: la prima in programma per il prossimo weekend, in Austria, per prendere parte alla Diex Bergrennen e al Gp Sudkarnten. La seconda, in Romania, al Tour of Bihor dal 7 al 9 giugno.

Ciclismo.SportGo è raggiungibile dai tanti appassionati delle due ruote anche su Telegram

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here