AL GIRO PER L’ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC FUGA, DUE NEI TOP TEN E PRIMATO A SQUADRE

Due corridori in fuga e un doppio piazzamento nella top ten. La Cuneo-Pinerolo dell’Androni Giocattoli Sidermec finisce con Montaguti e Gavazzi ottimi protagonisti di giornata

AL GIRO PER L’ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC FUGA, DUE NEI TOP TEN E PRIMATO A SQUADRE

Due corridori in fuga e un doppio piazzamento nella top ten. La Cuneo-Pinerolo dell’Androni Giocattoli Sidermec finisce così, con Montaguti e Gavazzi ottimi protagonisti di giornata. E soprattutto con l’onore, dopo dodici tappe, di essere al primo posto nella classifica a squadre della corsa rosa.

Nell’attesa fuga di giornata (ad evadere dopo pochi chilometri sono stati in venticinque) si sono inseriti Matteo Montaguti e Francesco Gavazzi. La salita del Montoso (culmine ai -32) ha finito per lasciare davanti poi il pugno di migliori (che si sono giocati la vittoria) su cui ai -15 chilometri dall’arrivo sono rientrati un altro paio di corridori, tra cui il romagnolo dell’Androni Giocattoli Sidermec. Alla fine della frazione (che in totale misurava 158 chilometri) per Montaguti è arrivato un bel settimo posto in un ordine d’arrivo aperto da Benedetti, dietro cui hanno terminato Caruso, Dunbar, Brambilla, Capecchi, la nuova maglia rosa Polanc, prima proprio del romagnolo dei campioni d’Italia. Nono posto, secondo dei più immediati inseguitori, per un comunque brillante Francesco Gavazzi.

La lunga fuga (che ha toccato margini di vantaggio vicini al quarto d’ora; diventati circa sette all’arrivo) ha ridisegnato la classifica generale del Giro, con i campioni d’Italia che presentano tre corridori nei primi venticinque.

E a classifiche fatte, alla vigilia della Pinerolo-Ceresole Reale di domani, l’Androni Giocattoli Sidermec è, come detto, prima nella classifica a squadre davanti a Movistar e Deceuninck.

Ciclismo.SportGo è raggiungibile dai tanti appassionati delle due ruote anche su Telegram

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here