Palio del Recioto: la Dimension Data serve il bis

La formazione continental con affiliazione italiana, Dimension Data, ha servito il bis sul traguardo del 58° Gran Premio Palio del Recioto- Trofeo C&F Resinatura blocchi

58 GP Palio del Reciotto © Riccardo Scanferla - Photors.it

La formazione continental con affiliazione italiana, Dimension Data, ha servito il bis sul traguardo del 58° Gran Premio Palio del Recioto- Trofeo C&F Resinatura blocchi. Dopo il trionfo di marca sudafricana dello scorso anno, quest’anno le maglie bianco-verdi hanno monopolizzato i primi due gradini del podio grazie alla straordinaria coppia composta dall’albese Matteo Sobrero e dal rossanese Samuele Battistella.

A CRONACA – Come da tradizione è stata una 58^ edizione del Gp Palio del Recioto straordinaria perchè nonostante le avverse condizioni meteo i corridori hanno onorato nel migliore dei modi la corsa dei sogni.
In 172 hanno preso il via da Negrar sotto la pioggia e con un forte vento freddo che ha spazzato l’intera Valpolicella ed è stata da subito bagarre. Prontamente rintuzzati dal gruppo gli svariati tentati di fuga, verso il chilometro 50 si formava al comando della corsa un terzetto composto da Andrea Pietrobon e Riccardo Verza (Zalf Euromobil Desirée Fior) e  Matteo Polo (Named Rocket). Su di loro si riportavano per primi Samuele Zoccarato (Iam Excelsior) e Sanchez Buitrago (Team Cinelli), successivamente Filippo Conca (Biesse Carrera), Martin Nessler (Casillo Maserati), Andrea Ferrari (Iseo Serrature Rime Carnovali), Edoardo Faresin (Zalf Euromobil Desirèe Fior), Alois Charrin (Chambery) e Filippo Zana (Sangemini Trevigiani). Questi attaccanti hanno raggiunto un vantaggio massimo di 1’20”.

Mentre la testa della corsa si assottigliava, il gruppo sotto la spinta del Team Colpack si è riavvicinato ai battistrada, andandoli a riprendere uno ad uno anche grazie all’accelerata imposta dalle maglie della Dimension Data. A dettare il ritmo che ha imposto la selezione riducendo ad una decina il gruppo dei migliori è stato Samuele Battistella che ha preparato così l’attacco del compagno di squadra Matteo Sobrero.

Il piemontese si è involato tutto solo verso il traguardo di Negrar di Valpolicella a 20 chilometri dal traguardo, salendo ad una velocità impressionante in salita e pennellando al meglio le curve in discesa. Alle sue spalle si è formato un quartetto di inseguitori composto da Samuele Battistella (Dimension Data), Giovanni Aleotti (Cycling Team Friuli), Kevin Colleoni (Biesse Carrera) e Simone Zandomeneghi (Iseo Rime) che si sono giocati allo sprint le posizioni di rincalzo.

Per Matteo Sobrero (Dimension Data) si tratta della terza affermazione stagionale, mentre Samuele Battistella e Giovanni Aleotti hanno conquistato il secondo podio internazionale in due giorni.

LE VOCI DOPO IL TRAGUARDO – Entusiasta dopo il traguardo Matteo Sobrero: “Sono felicissimo per questa vittoria. Le classiche di primavera erano tra gli obiettivi della stagione della squadra ed io con tutto il team Dimension Data ce l’abbiamo fatta, a vincere sia oggi che ieri al Giro del Belvedere. Sinceramente oggi era una gara più per le caratteristiche di Samuele Battistella e le nostre intenzioni erano quelle di fare la gara per lui. Però oggi mi sentivo bene pure io e siamo saliti entrambi sul podio, ed è stato fantastico. Sento di essere migliorato molto mentalmente, grazie al mio team e ai miei compagni di squadra che mi supportanto costantemente”.

Festa in casa Dimension Data anche grazie a Samuele Battistella: “Sono molto contento per questo risultato. Ho lavorato tantissimo quest’oggi per Matteo sulla salita finale, poi ho ceduto un po’ ma fortunatamente sono riuscito a rientrare sui più immediati inseguitori e a giungere secondo sul traguardo. E’ stato un altro incredibile risultato di squadra”.

Grande soddisfazione, infine, anche per il bronzo di Giovanni Aleotti: “Non posso che essere soddisfatto di tutti i podi che sto ottenendo in questo avvio di stagione, anche considerata la mia giovane età. Questo inverno ho lavorato bene con il mio team ponendoci queste gare di primavera  come degli obiettivi stagionali e tutto sta andando benissimo”.

Giornata fredda ma riscaldata dalla passione dei tanti appassionati giunti a Negrar di Valpolicella come sottilineato dal presidente di Valpolicella BEST, Alessandro Comin Chiaramonti: “Oggi bisogna fare un applauso a questi atleti che, dal primo all’ultimo, si sono messi alla prova su di un percorso impegnativo reso ancora più selettivo dal maltempo. Devo dire grazie a tutti i volontari, le forze dell’ordine, alle Amministrazioni Comunali che hanno collaborato e agli sponsor che hanno reso possibile l’allestimento di questa straordinaria edizione del Palio del Recioto nonchè a tutti gli appassionati che con la loro presenza, il loro tifo e il loro calore hanno reso indimenticabile questa giornata”.Questo l’ordine d’arrivo del 58° Gran Premio Palio del Recioto – Trofeo C&F Resinatura blocchi:
1° Matteo Sobrero (Dimension Data)
che compie i 159,7 km in 4h27’57” alla media dei 35,760 km/h
2° Samuele Battistella (Dimension Data) a 1’10”
3° Giovanni Aleotti (Cycling Team Friuli)
4° Kevin Colleoni (Biesse Carrera)
5° Simone Zandomeneghi (Iseo Rime Carnovali)
6° Daniel Smarzaro (General Store) a 1’26”
7° Nicolas Prodhomme (Chambery Ag2r) a 1’46”
8° Alessandro Monaco (Casillo Maserati)
9° Andrea Pietrobon (Zalf Euromobil Désirée Fior) a 3’12”
10° Miguel Heidemann (Herrmann Radteam)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here