MCNULTY “SBANCA” IL SICILIA

Il promettente statunitense Brandon McNulty ha centrato il successo a Ragusa, in una giornata caratterizzata da un tracciato impegnativo e da un meteo tutt’altro che siciliano. Secondo il norvegese Odd Christian Eiking, che ha anticipato di qualche secondo il gruppo regolato da Giovanni Visconti

Brandon Mcnulty (Rally UHC Cycling) - Foto LaPresse - Massimo Paolone

MCNULTY “SBANCA” IL SICILIA

Sorpresa, ma non troppo, sulle strade del Giro di Sicilia. Il promettente statunitense Brandon McNulty ha centrato il successo a Ragusa, in una giornata caratterizzata da un tracciato impegnativo e da un meteo tutt’altro che siciliano. Secondo il norvegese Odd Christian Eiking, che ha anticipato di qualche secondo il gruppo regolato da Giovanni Visconti.

Non si è trattato di una rievocazione storica dell’Operazione Husky, ma un americano oggi è veramente “sbarcato” in Sicilia. E non si è trattato di un americano qualunque. Brandon Mcnulty (Rally UHC Cycling) si era già messo in mostra in occasione delle prove iridate contro il tempo da juniores e da under23 e, nonostante la giovane età (martedì ha compiuto 21 anni) anche in alcune prove World Tour come il Tour of California e le classiche canadesi lo scorso anno. Il successo odierno, ottenuto nelle fasi finali quando con un allungo ha fatto valere le sue doti di passista e si è reso irraggiungibile, gli è valso la conquista della maglia di leader della classifica generale con un distacco che, molto probabilmente, gli permetterà di difenderla salendo verso l’Etna. “È stato incredibile, quando ho attaccato ho abbassato la testa e sono andato a tutto gas. Sono super felice! Non sono abituato a gareggiare in queste condizioni meteo ma sembra che io vada forte in questo tipo di situazioni e su questo tipo di terreno. Domani dovrò difendere la maglia.”
È stato proprio il meteo a rendere ancora più dura una tappa già sulla carta sicuramente degna d’attenzione.
L’inizio è stato decisamente battagliato, soprattutto fino alla nascita della fuga di giornata, iniziata al Km 19 e animata da Marco Maronese (Bardiani-CSF), William David Muñoz (Coldeportes Bicicletas Strongman), Federico Burchio (D’Amico-UM Tools), Simone Sterbini (Giotti Victoria-Palomar), Niccolò Salvietti (Sangemini-Trevigiani) e Jalel Duranti (Colpack).
La loro avventura è terminata in prossimità della salita che portava verso Serra di Burgio, unico GPM di giornata.
Nonostante qualche tentativo di allungo tra i fuggitivi, il mettersi davanti al gruppo dell’Androni Giocattoli ha dapprima colmato il Gap, poi lanciato Fausto Masnada e Mattia Cattaneo in una azione a “quattro mani” che poteva veramente trasformarsi nell’impresa che avrebbe caratterizzato questo Giro di Sicilia. La fortuna, però, non è stata amica dei ragazzi in di Gianni Savio che si sono dovuti accontenare della conquista della maglia verde pistaccio dei GPM da parte di Masnada “Oggi l’obiettivo era quello di provare a diventare leader della Generale attaccando prima della salita finale. Ci abbiamo provato insieme a Cattaneo ma mancava troppo all’arrivo. Domani ci riproveremo.”. La sua azione solitaria, però, è terminata quando il gruppo lo ha raggiunto e successivamente, a causa della scarsa organizzazione tra le squadre, ha permesso (seppur con abbondante merito) allo statunitense di involarsi e di andare a cogliere il suo primo successo individuale tra i professionisti. Inoltre Mattia Cattaneo è stato vittima di una caduta che gli ha causato un lieve ritardo sul traguardo. Vittima di una capitombolo è stato anche Filippo Zaccanti (Nippo-Fantini-Faizanè), caduto nelle prime fasi di gara e costretto al ritiro con una clavicola fratturata.
Tornando alla fase finale, mentre lo statunitense si involava verso il traguardo il plotone non ha saputo organizzare una rincorsa degna di essere chiamata tale. Prova ne è stata che anche il norvegese Odd Christian Eiking (Wanty Gobert) è riuscito ad avvantaggiarsi di una manciata di secondi, esultando anche sul traguardo nella convinzione di essere il primo a tagliarlo. A completare il podio ci ha pensato Giovanni Visconti (Neri Sottoli – Selle Italia – KTM) che, seppur in parte, ha ripagato il lavoro fatto dai suoi ragazzi durante la tappa. La top ten di giornata è stata quindi completata da Federico Zurlo (Giotti Victoria – Palomar), Paolo Totò (Sangemini – Trevigiani – MG.Kvis, anche lui vittima di una caduta), Matteo Montaguti (Androni Giocattoli – Sidermec), Jan Polanc, Simone Petilli (UAE-Team Emirates), Guillaume Martin (Wanty – Gobert Cycling Team) e Masnada.
Alla vigilia dell’ultima tappa, che si concluderà sull’Etna decretando il vincitore di questo Giro di Sicilia, Brandon McNulty ha 59″ di vantaggio su Eiking, 1’02” su Visconti e 1’06” su un gruppetto abbastanza numeroso che comprende Marco Tizza (Amore & Vita – Prodir), Totò, Martin, Polanc, Montaguti, Aleksandr Vlasov (Gazprom-RusVelo), Petilli, Zurlo, Masnada, Stefano Oldani (Kometa Cycling Team), Lucas Eriksson (Riwal Readynez Cycling Team) e Juan Pedro López (Kometa Cycling Team). Altri probabili proagonisti di domani hanno, invece, un maggiore ritardo: 1’31” per Alejandro Osorio (Nippo Vini Fantini Faizanè), 1’38” per Mauro Finetto (Delko Marseille Provence) e Manuel Senni (Bardiani – CSF), 1’45” per Cattaneo e 1’51” per Matteo Badilatti (Israel Cycling Academy). Manuel Belletti (Androni Giocattoli – Sidermec), partito con le maglia di leader della classifica generale, ora ha un ritardo di 6’49” ma ha mantenuto la maglia arancione della classifica a punti. Masnada, come detto, ha conquistato la casacca destinata al miglior scalato mentre McNulty ha fatto sua anche quella bianca di miglior giovane, che durante la frazione conclusiva sarà indossata da Eiking.
Dopo le cerimonie protocollari il nuovo leader della classifica ha aggiunto: “Oggi è stata una giornata difficile viste le condizioni meteo ma mi sentivo bene ed ho attaccato al momento giusto. Sono in buona condizione e la squadra mi ha dato un grande aiuto, aiuto di cui avrò bisogno anche domani per provare a difendere la maglia di leader.”
La tappa ha avuto anche un epilogo sfortunato per Luca Pacioni (Neri Sottoli-Selle Italia-KTM) che, dopo aver tagliato la linea del traguardo, è stato urtato da un automobilista che ha aperto la portiera della sua macchina proprio nel momento del passaggio del corridore romagnolo. Nulla di rotto per lui ma si tratta dell’ennesima dimostrazione che l’attenzione per evitare incidenti non è mai abbastanza.
Domani il Giro di Sicilia si concluderà con l’arrivo sull’Etna dopo una frazione che scatterà da Giardini Naxos e salirà dapprima ai 1000 metri di Maletto per poi scendere fino a Paternò e da lì portarsi a Nicolosi, dove inizierà la lunga ascesa finale verso il Rifugio Sapienza.

@IlCiclismo.It/Mario Prato

ORDINE D’ARRIVO

1 Brandon McNulty (USA) Rally UHC Cycling 4:42:28
2 Odd Christian Eiking (Nor) Wanty-Gobert 0:00:55
3 Giovanni Visconti (Ita) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM 0:00:56
4 Federico Zurlo (Ita) Giotti Victoria
5 Paolo Totò (Ita) Sangemini-Trevigiani-Mg.K Vis
6 Matteo Montaguti (Ita) Androni Giocattoli-Sidermec
7 Jan Polanc (Slo) UAE Team Emirates
8 Simone Petilli (Ita) UAE Team Emirates
9 Guillaume Martin (Fra) Wanty-Gobert
10 Fausto Masnada (Ita) Androni Giocattoli-Sidermec
11 Stefano Oldani (Ita) Kometa Cycling Team
12 Marco Tizza (Ita) Amore & Vita-Prodir
13 Aleksandr Vlasov (Rus) Gazprom–Rusvelo
14 Juan Pedro Lopez Perez (Spa) Kometa Cycling Team
15 Lucas Eriksson (Swe) Riwal Readynez Cycling Team
16 Simone Velasco (Ita) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM 0:00:59
17 Johnatan Cañaveral Vargas (Col) Coldeportes Bicicletas Strongman 0:01:05
18 Alejandro Osorio Carvajal (Col) Nippo-Vini Fantini-Faizane 0:01:21
19 Sindre Skjøstad Lunke (Nor) Riwal Readynez Cycling Team
20 Andrea Bagioli (Ita) Team Colpack 0:01:25
21 Mauro Finetto (Ita) Delko Marseille Provence KTM 0:00:56
22 Michel Ries (Lux) Kometa Cycling Team 0:01:28
23 Javier Moreno Bazan (Spa) Delko Marseille Provence KTM 0:00:56
24 Gavin Mannion (USA) Rally UHC Cycling 0:01:35
25 Mattia Cattaneo (Ita) Androni Giocattoli-Sidermec
26 Matteo Badilatti (Swi) Israel Cycling Academy 0:01:41
27 Miguel Eduardo Florez Lopez (Col) Androni Giocattoli-Sidermec
28 Sergei Shilov (Rus) Gazprom–Rusvelo 0:01:57
29 Dayer Quintana (Col) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM
30 Oscar Adalberto Quiroz Ayala (Col) Coldeportes Bicicletas Strongman
31 Edoardo Zardini (Ita) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM 0:00:56
32 Fabien Doubey (Fra) Wanty-Gobert 0:02:05
33 Pierpaolo Ficara (Ita) Amore & Vita-Prodir
34 Davide Gabburo (Ita) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM 0:02:14
35 Edwin Avila (Col) Israel Cycling Academy 0:02:17
36 Francesco Romano (Ita) Bardiani CSF 0:02:29
37 Delio Fernandez Cruz (Spa) Delko Marseille Provence KTM
38 Manuel Senni (Ita) Bardiani CSF 0:00:56
39 Aleksei Rybalkin (Rus) Gazprom–Rusvelo 0:02:47
40 Diego Fernando Cano Malaver (Col) Coldeportes Bicicletas Strongman 0:03:22
41 Colin Joyce (USA) Rally UHC Cycling 0:03:38
42 Paul Double (GBr) Team Colpack 0:04:16
43 Kristian Sbaragli (Ita) Israel Cycling Academy
44 Antonio Puppio (Ita) Kometa Cycling Team
45 Andreas Lorentz Kron (Den) Riwal Readynez Cycling Team
46 Isaac Canton Serrano (Spa) Kometa Cycling Team 0:04:34
47 Petr Rikunov (Rus) Gazprom–Rusvelo 0:04:48
48 Ivan Martinelli (Ita) D’Amico Um Tools 0:04:56
49 Manuel Belletti (Ita) Androni Giocattoli-Sidermec 0:06:55
50 Dario Puccioni (Ita) Sangemini-Trevigiani-Mg.K Vis
51 Emanuele Onesti (Ita) Giotti Victoria
52 Bart De Clercq (Bel) Wanty-Gobert
53 Wesley Kreder (Ned) Wanty-Gobert
54 Jalel Duranti (Ita) Team Colpack
55 Alessandro Tonelli (Ita) Bardiani CSF
56 Denis Marian Vulcan (Rom) Giotti Victoria 0:07:06
57 Andreas Nielsen (Den) Riwal Readynez Cycling Team
58 Alexander Porsev (Rus) Gazprom–Rusvelo 0:08:25
59 Rémy Rochas (Fra) Delko Marseille Provence KTM
60 Davide Baldaccini (Ita) Team Colpack 0:09:20
61 Iuri Filosi (Ita) Delko Marseille Provence KTM 0:10:45
62 Francesco Gavazzi (Ita) Androni Giocattoli-Sidermec
63 Antonio Di Sante (Ita) Sangemini-Trevigiani-Mg.K Vis 0:10:55
64 Marco Bernardinetti (Ita) Amore & Vita-Prodir
65 Franco Orocito (Arg) D’Amico Um Tools 0:11:10
66 Federico Burchio (Ita) D’Amico Um Tools
67 Ivan Rovny (Rus) Gazprom–Rusvelo 0:11:37
68 Eduardo Estrada (Col) Coldeportes Bicicletas Strongman
69 Simone Sterbini (Ita) Giotti Victoria 0:11:47
70 Kyle Murphy (USA) Rally UHC Cycling 0:12:01
71 Rob Britton (Can) Rally UHC Cycling
72 Svein Tuft (Can) Rally UHC Cycling
73 Niccolo’ Salvietti (Ita) Sangemini-Trevigiani-Mg.K Vis
74 Riccardo Ciuccarelli (Ita) Sangemini-Trevigiani-Mg.K Vis 0:12:04
75 Vincenzo Albanese (Ita) Bardiani CSF 0:12:11
76 Marco Maronese (Ita) Bardiani CSF
77 Igor Boev (Rus) Gazprom–Rusvelo
78 Sebastian Schönberger (Aut) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM 0:13:01
79 Luca Pacioni (Ita) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM
80 Riccardo Stacchiotti (Ita) Giotti Victoria
81 Diego Pablo Sevilla Lopez (Spa) Kometa Cycling Team 0:13:30
82 Marco Frapporti (Ita) Androni Giocattoli-Sidermec 0:14:09
83 Damiano Cima (Ita) Nippo-Vini Fantini-Faizane
84 Sho Hatsuyama (Jpn) Nippo-Vini Fantini-Faizane
85 Evan Huffman (USA) Rally UHC Cycling 0:15:17
86 Paolo Baccio (Ita) Team Colpack 0:15:21
87 William David Muñoz Perez (Col) Coldeportes Bicicletas Strongman 0:16:08
88 Ivo Oliveira (Por) UAE Team Emirates 0:17:10
89 Juan Sebastian Molano (Col) UAE Team Emirates
90 Viesturs Luksevics (Lat) Amore & Vita-Prodir 0:18:06
91 Kaspars Sergis (Lat) Amore & Vita-Prodir 0:18:07
92 Andrea Toniatti (Ita) Team Colpack
93 Umberto Orsini (Ita) Bardiani CSF
94 Riccardo Minali (Ita) Israel Cycling Academy
95 Marco Minnaard (Ned) Wanty-Gobert
96 Jesus David Peña Jimenez (Col) Coldeportes Bicicletas Strongman
97 Lucas De Rossi (Fra) Delko Marseille Provence KTM
98 Krister Hagen (Nor) Riwal Readynez Cycling Team
99 Roman Kustadinchev (Rus) D’Amico Um Tools
100 Ramunas Navardauskas (Ltu) Delko Marseille Provence KTM
101 Alfdan De Decker (Bel) Wanty-Gobert
102 Marino Kobayashi (Jpn) Giotti Victoria
103 Kristijan Durasek (Cro) UAE Team Emirates
104 Hamish Schreurs (NZl) Israel Cycling Academy
105 Roberto Ferrari (Ita) UAE Team Emirates

CLASSIFICA GENERALE

1 Brandon McNulty (USA) Rally UHC Cycling 14:29:36
2 Odd Christian Eiking (Nor) Wanty-Gobert 0:00:59
3 Giovanni Visconti (Ita) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM 0:01:02
4 Marco Tizza (Ita) Amore & Vita-Prodir 0:01:06
5 Paolo Totò (Ita) Sangemini-Trevigiani-Mg.K Vis
6 Guillaume Martin (Fra) Wanty-Gobert
7 Jan Polanc (Slo) UAE Team Emirates
8 Matteo Montaguti (Ita) Androni Giocattoli-Sidermec
9 Aleksandr Vlasov (Rus) Gazprom–Rusvelo
10 Simone Petilli (Ita) UAE Team Emirates
11 Federico Zurlo (Ita) Giotti Victoria
12 Fausto Masnada (Ita) Androni Giocattoli-Sidermec
13 Stefano Oldani (Ita) Kometa Cycling Team
14 Lucas Eriksson (Swe) Riwal Readynez Cycling Team
15 Edoardo Zardini (Ita) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM
16 Juan Pedro Lopez Perez (Spa) Kometa Cycling Team
17 Mauro Finetto (Ita) Delko Marseille Provence KTM
18 Manuel Senni (Ita) Bardiani CSF
19 Javier Moreno Bazan (Spa) Delko Marseille Provence KTM
20 Simone Velasco (Ita) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM 0:01:09
21 Johnatan Cañaveral Vargas (Col) Coldeportes Bicicletas Strongman 0:01:15
22 Sindre Skjøstad Lunke (Nor) Riwal Readynez Cycling Team 0:01:31
23 Alejandro Osorio Carvajal (Col) Nippo-Vini Fantini-Faizane
24 Andrea Bagioli (Ita) Team Colpack 0:01:35
25 Michel Ries (Lux) Kometa Cycling Team 0:01:38
26 Gavin Mannion (USA) Rally UHC Cycling 0:01:45
27 Mattia Cattaneo (Ita) Androni Giocattoli-Sidermec
28 Miguel Eduardo Florez Lopez (Col) Androni Giocattoli-Sidermec 0:01:51
29 Matteo Badilatti (Swi) Israel Cycling Academy
30 Sergei Shilov (Rus) Gazprom–Rusvelo 0:02:07
31 Oscar Adalberto Quiroz Ayala (Col) Coldeportes Bicicletas Strongman
32 Dayer Quintana (Col) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM
33 Fabien Doubey (Fra) Wanty-Gobert 0:02:15
34 Pierpaolo Ficara (Ita) Amore & Vita-Prodir
35 Davide Gabburo (Ita) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM 0:02:24
36 Francesco Romano (Ita) Bardiani CSF 0:02:39
37 Aleksei Rybalkin (Rus) Gazprom–Rusvelo 0:02:57
38 Diego Fernando Cano Malaver (Col) Coldeportes Bicicletas Strongman 0:03:32
39 Delio Fernandez Cruz (Spa) Delko Marseille Provence KTM
40 Colin Joyce (USA) Rally UHC Cycling 0:03:48
41 Andreas Lorentz Kron (Den) Riwal Readynez Cycling Team 0:04:23
42 Antonio Puppio (Ita) Kometa Cycling Team 0:04:26
43 Kristian Sbaragli (Ita) Israel Cycling Academy
44 Paul Double (GBr) Team Colpack 0:04:38
45 Petr Rikunov (Rus) Gazprom–Rusvelo 0:04:58
46 Ivan Martinelli (Ita) D’Amico Um Tools 0:05:06
47 Isaac Canton Serrano (Spa) Kometa Cycling Team 0:05:36
48 Manuel Belletti (Ita) Androni Giocattoli-Sidermec 0:06:49
49 Wesley Kreder (Ned) Wanty-Gobert 0:07:05
50 Emanuele Onesti (Ita) Giotti Victoria
51 Alessandro Tonelli (Ita) Bardiani CSF
52 Bart De Clercq (Bel) Wanty-Gobert
53 Andreas Nielsen (Den) Riwal Readynez Cycling Team 0:07:16
54 Denis Marian Vulcan (Rom) Giotti Victoria
55 Alexander Porsev (Rus) Gazprom–Rusvelo 0:08:35
56 Rémy Rochas (Fra) Delko Marseille Provence KTM 0:08:47
57 Edwin Avila (Col) Israel Cycling Academy 0:10:45
58 Iuri Filosi (Ita) Delko Marseille Provence KTM 0:10:55
59 Francesco Gavazzi (Ita) Androni Giocattoli-Sidermec
60 Marco Bernardinetti (Ita) Amore & Vita-Prodir 0:11:05
61 Ivan Rovny (Rus) Gazprom–Rusvelo 0:11:47
62 Eduardo Estrada (Col) Coldeportes Bicicletas Strongman
63 Niccolo’ Salvietti (Ita) Sangemini-Trevigiani-Mg.K Vis 0:12:11
64 Rob Britton (Can) Rally UHC Cycling
65 Marco Maronese (Ita) Bardiani CSF 0:12:20
66 Vincenzo Albanese (Ita) Bardiani CSF 0:12:21
67 Igor Boev (Rus) Gazprom–Rusvelo
68 Riccardo Ciuccarelli (Ita) Sangemini-Trevigiani-Mg.K Vis 0:12:26
69 Dario Puccioni (Ita) Sangemini-Trevigiani-Mg.K Vis 0:12:27
70 Riccardo Stacchiotti (Ita) Giotti Victoria 0:12:55
71 Davide Baldaccini (Ita) Team Colpack 0:13:02
72 Luca Pacioni (Ita) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM 0:13:07
73 Sebastian Schönberger (Aut) Neri Sottoli–Selle Italia–KTM 0:13:11
74 Antonio Di Sante (Ita) Sangemini-Trevigiani-Mg.K Vis 0:14:03
75 Damiano Cima (Ita) Nippo-Vini Fantini-Faizane 0:14:19
76 Sho Hatsuyama (Jpn) Nippo-Vini Fantini-Faizane
77 Diego Pablo Sevilla Lopez (Spa) Kometa Cycling Team 0:14:33
78 Federico Burchio (Ita) D’Amico Um Tools 0:14:51
79 Marco Frapporti (Ita) Androni Giocattoli-Sidermec 0:15:09
80 Juan Sebastian Molano (Col) UAE Team Emirates 0:17:16
81 Ivo Oliveira (Por) UAE Team Emirates 0:17:20
82 Krister Hagen (Nor) Riwal Readynez Cycling Team 0:18:14
83 Andrea Toniatti (Ita) Team Colpack 0:18:15
84 Viesturs Luksevics (Lat) Amore & Vita-Prodir
85 Marco Minnaard (Ned) Wanty-Gobert 0:18:17
86 Umberto Orsini (Ita) Bardiani CSF
87 Hamish Schreurs (NZl) Israel Cycling Academy
88 Roberto Ferrari (Ita) UAE Team Emirates
89 Lucas De Rossi (Fra) Delko Marseille Provence KTM
90 Ramunas Navardauskas (Ltu) Delko Marseille Provence KTM 0:18:29
91 Kristijan Durasek (Cro) UAE Team Emirates 0:18:49
92 Jalel Duranti (Ita) Team Colpack 0:19:20
93 Kyle Murphy (USA) Rally UHC Cycling 0:19:55
94 William David Muñoz Perez (Col) Coldeportes Bicicletas Strongman 0:20:59
95 Svein Tuft (Can) Rally UHC Cycling 0:21:06
96 Paolo Baccio (Ita) Team Colpack 0:27:49
97 Simone Sterbini (Ita) Giotti Victoria 0:28:21
98 Evan Huffman (USA) Rally UHC Cycling 0:28:52
99 Riccardo Minali (Ita) Israel Cycling Academy 0:30:35
100 Franco Orocito (Arg) D’Amico Um Tools 0:31:43
101 Jesus David Peña Jimenez (Col) Coldeportes Bicicletas Strongman 0:34:26
102 Roman Kustadinchev (Rus) D’Amico Um Tools 0:44:52
103 Kaspars Sergis (Lat) Amore & Vita-Prodir 0:46:15
104 Alfdan De Decker (Bel) Wanty-Gobert
105 Marino Kobayashi (Jpn) Giotti Victoria

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here