DALLA NEBBIA SPUNTA BELLETTI

Dopo la beffa di ieri Manuel Belletti ripaga il lavoro della sua squadra e centra il successo nella seconda tappa del Giro di Sicilia, conquistando anche la maglia di leader. Seconda piazza per la ex maglia giallorossa Riccardo Stacchiotti. Terzo Molano, lanciato troppo presto da Ferrari

Foto credits: LaPress

DALLA NEBBIA SPUNTA BELLETTI

Dopo la beffa di ieri Manuel Belletti ripaga il lavoro della sua squadra e centra il successo nella seconda tappa del Giro di Sicilia, conquistando anche la maglia di leader. Seconda piazza per la ex maglia giallorossa Riccardo Stacchiotti. Terzo Molano, lanciato troppo presto da Ferrari.

A Palermo, sede d’arrivo della seconda tappa del Giro di Sicilia, Manuel Belletti (Androni Giocattoli-Sidermec) “vendica” il secondo posto di Milazzo e centra il successo davanti al leader della corsa Riccardo Stacchiotti (Giotti Victoria – Palomar), una vittoria che, a parità di tempi e piazzamenti, lo porta in vetta sia alla ccassifica generale, sia alla classifica a punti, contraddistina dalla maglia arancione, che domani sarà però indossata dallo “spodestato” Stacchiotti. La terza piazza è andata al giovane Juan Sebastián Molano (UAE-Team Emirates), assistito da Roberto Ferrari ma lasciato davanti a tutti troppo presto. Il velocista colombiano è stato comunque bravo a rilanciare la velocità e salire sul podio di giornata.
Subito dopo il traguardo Belletti ha commentato: “Ieri ho commesso un errore e l’ho pagato caro, mi dispiace. Oggi è andata bene, un grande team e una grande vittoria. Siamo qui con ambizioni di Classifica Generale, abbiamo più di un uomo che potrebbe fare molto bene, speriamo di andare forte domani e di chiudere in bellezza Domenica.”
A fare i complimenti al vincitore di giornata era presente a Palermo anche Gianni Savio, team Manager della sua formazione: “Bravi ai ragazzi che sono stati perfetti nel chiudere sulla fuga e a pilotare in modo perfetto Manuel che è stato altrettanto perfetto nell’esecuzione della volata”.
La seconda tappa che ha portato il gruppo da Capo d’Orlando a Palermo con i suoi 236 km era la più lunga del rinato Giro di Sicilia. Dopo un avvio caotico, che ha anche portato il gruppo a frazionarsi in due tronconi, è nata una fuga di cinque elementi che ha tenuto la scena fino a quando mancavano 7 Km e ci si era messi alle spalle la fase altimetricamente più complicata, reso ancor più impegnativa dalla pioggia e da banchi di nebbia che hanno costretto la giuria a neutralizzare la gara dal km 110 al km 125, lungo la discesa successiva al GPM di Geraci Siculo, facendo intervenire i regolatori nel ruolo di “Safety Car”. Per primi sono stati ripresi lo spagnolo Diego Pablo Sevilla (Kometa Cycling Team) e gli italiani Antonio Di Sante (Sangemini-Trevigiani-MG.Kvis) e Andrea Toniatti (Colpack), poi è toccato agli ultimi due “residui” della fuga, il lettone Viesturs Luksevics (Amore&Vita-Prodir) e il danese Andreas Kron (Riwal Readynez Cycling Team), ripresi un chilometro più avanti.
La rincorsa quasi scientifica delle squadre dei velocisti ha dimostrato che il traguardo di Palermo era ambito da molti e, infatti, sono stati tanti i team che hanno cercato di condurre nel miglior modo possibile le proprie ruote veloci. Davanti al gruppo si sono visti anche gli americani della Rally UHC Cycling oltre alle solite Androni, Israel Cycling Academy, Delko Marseille e UAE-Team Emirates. È stata proprio la squadra degli emirati che ha preso il pallino in mano nelle ultimissime fasi. La collaborazione tra l’esperto Ferrari, nel ruolo di pesce pilota, e il giovane Molano, promette un futuro radioso. La volata che ha visto primeggiare Belletti, che ha fatto l’accoppiata tappa e maglia, davanti al vincitore di ieri Stacchiotti e allo stesso Molano, ha messo in luce la necessità di una regolazione tra la coppia. Il colombiano si è trovato davanti a tutti ai meno 600, troppi per lanciare una volata, per giunta di testa. Ha così dovuto rallentare per farsi superare dai più esperti Belletti e Stacchiotti che, giocando d’astuzie e di mestiere, lo hanno saltato quando l’aver diminuito la sua velocità rendeva più dispendioso e macchinoso il rilanciarla. Il terzo posto comunque denota le ottime qualità della maglia bianca del Giro di Sicilia, qualità ben note al suo team che con il direttore sportivo Bruno Vicino ha così commentato: “Juan ha dimostrato ancora di avere buone gambe, nonostante una tappa molto lunga e una caduta, fortunatamente senza conseguenze, nella quale è stato coinvolto dopo pochi chilometri dal via. Come ieri, nonostante un fantastico lavoro di Ferrari, Molano si è trovato a doversi impegnare in una volata un po’ troppo lunga: può capitare in sprint nei quali non ci sono treni che prendono in mano la situazione“.
Come già detto, dopo la seconda tappa la classifica generale e quella a punti vedono in testa Manuel Belletti, mentre quella verde pistacchio di leader degli scalatori è ancora vestita da Isaac Cantón Serrano (Kometa Cycling Team). Molano, invece, si conferma in “bianco”, il colore che contraddistingue il migliore giovane della classifica, per il secondo giorno consecutivo.
Il nuovo capoclassifica ha così commentato: “Oggi sono felice ed ho ripagato la squadra per il grande lavoro fatto e perché nella volata di ieri, preso dalla foga, sono partito troppo lungo. È stato un inizio di stagione difficile perché mi sono rotto tre costole in Argentina e sono dovuto stare fermo per un po’ di tempo. Adesso la condizione migliora in vista del nostro grande obiettivo di stagione: il Giro d’Italia. Perderò la maglia di leader ma spero che ad indossarla sia uno dei miei compagni di squadra che punta alla classifica generale.”
Domani si disputerà la terza tappa, la Caltanissetta-Ragusa di 188km. La frazione si disputerà nelle zone interne della regione e presenterà un’orografia mossa con la salita al GPM di Serra di Burgio e infine l’attraversamento del centro storico di Ragusa, dove si affronterà un’ascesa finale al 3-4% ma con punte fino al 12%.

@IlCiclismo.It/Mario Prato

Ordine d’Arrivo:

1 Belletti Manuel – Androni Giocattoli – Sidermec  5:59:16
2 Stacchiotti Riccardo – Giotti Victoria – Palomar  ,,,,
3 Molano Juan Sebastián – UAE-Team Emirates  ,,,,
4 Minali Riccardo – Israel Cycling Academy  ,,,,
5 Joyce Colin – Rally UHC Cycling  ,,,,
6 Shilov Sergey – Gazprom-RusVelo  ,,,,
7 Totò Paolo – Sangemini – Trevigiani – MG.Kvis   ,,,,
8 Onesti Emanuele – Giotti Victoria – Palomar  ,,,,
9 Tizza Marco – Amore & Vita – Prodir  ,,,,
10 Bernardinetti Marco – Amore & Vita – Prodir  ,,,,
11 Stokbro Andreas – Riwal Readynez Cycling Team  ,,,,
12 Maronese Marco – Bardiani – CSF  ,,,,
13 Burchio Federico – D’Amico – UM Tools   ,,,,
14 Martin Guillaume – Wanty – Gobert Cycling Team  ,,,,
15 Kreder Wesley – Wanty – Gobert Cycling Team  ,,,,
16 Filosi Iuri – Delko Marseille Provence  ,,,,
17 Cañaveral Johnatan – Coldeportes Bicicletas Strongman  ,,,,
18 Montaguti Matteo – Androni Giocattoli – Sidermec  ,,,,
19 Albanese Vincenzo – Bardiani – CSF  ,,,,
20 Pacioni Luca – Neri Sottoli – Selle Italia – KTM  ,,,,
21 Zurlo Federico – Giotti Victoria – Palomar  ,,,,
22 Mosca Jacopo – D’Amico – UM Tools   ,,,,
23 Cattaneo Mattia – Androni Giocattoli – Sidermec  ,,,,
24 Navardauskas Ramūnas – Delko Marseille Provence  ,,,,
25 Quiroz Óscar Adalberto – Coldeportes Bicicletas Strongman  ,,,,
26 Doubey Fabien – Wanty – Gobert Cycling Team  ,,,,
27 Puppio Antonio – Kometa Cycling Team  ,,,,
28 Salvietti Niccolò – Sangemini – Trevigiani – MG.Kvis   ,,,,
29 Vulcan Denis Marian – Giotti Victoria – Palomar  ,,,,
30 Ciuccarelli Riccardo – Sangemini – Trevigiani – MG.Kvis   ,,,,
31 Polanc Jan – UAE-Team Emirates  ,,,,
32 Mannion Gavin – Rally UHC Cycling  ,,,,
33 Vlasov Aleksandr – Gazprom-RusVelo  ,,,,
34 Cima Damiano – Nippo Vini Fantini Faizanè  ,,,,
35 Moreno Johan – Coldeportes Bicicletas Strongman  ,,,,
36 Petilli Simone – UAE-Team Emirates  ,,,,
37 Minnaard Marco – Wanty – Gobert Cycling Team  ,,,,
38 Gavazzi Francesco – Androni Giocattoli – Sidermec  ,,,,
39 Duranti Jalel – Team Colpack  ,,,,
40 McNulty Brandon – Rally UHC Cycling  ,,,,
41 Bagioli Andrea – Team Colpack  ,,,,
42 Cano Diego Fernando – Coldeportes Bicicletas Strongman  ,,,,
43 Gabburo Davide – Neri Sottoli – Selle Italia – KTM  ,,,,
44 Visconti Giovanni – Neri Sottoli – Selle Italia – KTM  ,,,,
45 Rybalkin Aleksey – Gazprom-RusVelo  ,,,,
46 Oliveira Ivo – UAE-Team Emirates  ,,,,
47 Oldani Stefano – Kometa Cycling Team  ,,,,
48 Schönberger Sebastian – Neri Sottoli – Selle Italia – KTM  ,,,,
49 Martinelli Ivan – D’Amico – UM Tools   ,,,,
50 Nakane Hideto – Nippo Vini Fantini Faizanè  ,,,,
51 Velasco Simone – Neri Sottoli – Selle Italia – KTM  ,,,,
52 Romano Francesco – Bardiani – CSF  ,,,,
53 Quintana Dayer – Neri Sottoli – Selle Italia – KTM  ,,,,
54 Flórez Miguel Eduardo – Androni Giocattoli – Sidermec  ,,,,
55 Zardini Edoardo – Neri Sottoli – Selle Italia – KTM  ,,,,
56 Hagen Krister – Riwal Readynez Cycling Team  ,,,,
57 Ficara Pierpaolo – Amore & Vita – Prodir  ,,,,
58 Crista Daniel – Giotti Victoria – Palomar  ,,,,
59 Eriksson Lucas – Riwal Readynez Cycling Team  ,,,,
60 Masnada Fausto – Androni Giocattoli – Sidermec  ,,,,
61 De Rossi Lucas – Delko Marseille Provence  ,,,,
62 Sbaragli Kristian – Israel Cycling Academy  ,,,,
63 Ries Michel – Kometa Cycling Team  ,,,,
64 Lunke Sindre – Riwal Readynez Cycling Team  ,,,,
65 Murphy Kyle – Rally UHC Cycling  ,,,,
66 Schreurs Hamish – Israel Cycling Academy  ,,,,
67 Kron Andreas – Riwal Readynez Cycling Team  ,,,,
68 Eiking Odd Christian – Wanty – Gobert Cycling Team  ,,,,
69 Rikunov Petr – Gazprom-RusVelo  ,,,,
70 Lopez Juan Pedro – Kometa Cycling Team  ,,,,
71 Badilatti Matteo – Israel Cycling Academy  ,,,,
72 Rovny Ivan – Gazprom-RusVelo  ,,,,
73 Baccio Paolo – Team Colpack  ,,,,
74 Orsini Umberto – Bardiani – CSF  ,,,,
75 Rochas Rémy – Delko Marseille Provence  ,,,,
76 Muñoz William David – Coldeportes Bicicletas Strongman  ,,,,
77 Finetto Mauro – Delko Marseille Provence  ,,,,
78 Double Paul – Team Colpack  ,,,,
79 Lukševics Viesturs – Amore & Vita – Prodir  ,,,,
80 Ferrari Roberto – UAE-Team Emirates  ,,,,
81 Baldaccini Davide – Team Colpack  ,,,,
82 Cantón Isaac – Kometa Cycling Team  ,,,,
83 Moreno Javier – Delko Marseille Provence  ,,,,
84 Zaccanti Filippo – Nippo Vini Fantini Faizanè  ,,,,
85 Boev Igor – Gazprom-RusVelo  ,,,,
86 Senni Manuel – Bardiani – CSF  ,,,,
87 Tonelli Alessandro – Bardiani – CSF  ,,,,
88 De Clercq Bart – Wanty – Gobert Cycling Team  ,,,,
89 Hatsuyama Sho – Nippo Vini Fantini Faizanè  ,,,,
90 Osorio Alejandro – Nippo Vini Fantini Faizanè  ,,,,
91 Estrada Eduardo – Coldeportes Bicicletas Strongman  ,,,,
92 Toniatti Andrea – Team Colpack  ,,,,
93 Porsev Alexander – Gazprom-RusVelo  ,,,,
94 Fernández Delio – Delko Marseille Provence  ,,,,
95 Sevilla Diego Pablo – Kometa Cycling Team  ,,,,
96 Britton Rob – Rally UHC Cycling  ,,,,
97 Frapporti Marco – Androni Giocattoli – Sidermec  ,,,,
98 Wackermann Luca – Bardiani – CSF  0:30
99 Ávila Edwin – Israel Cycling Academy  0:34
100 Perry Ben – Israel Cycling Academy  ,,,,
101 Huffman Evan – Rally UHC Cycling  1:07
102 Tuft Svein – Rally UHC Cycling  1:11
103 Đurasek Kristijan – UAE-Team Emirates  0:00
104 Di Sante Antonio – Sangemini – Trevigiani – MG.Kvis   2:58
105 Raffaele Angelo – D’Amico – UM Tools   5:22
106 Puccioni Dario – Sangemini – Trevigiani – MG.Kvis   ,,,,
107 García José Antonio – Kometa Cycling Team  14:17
108 Kustadinchev Roman – D’Amico – UM Tools   ,,,,
109 Sterbini Simone – Giotti Victoria – Palomar  15:40
110 Orocito Franco – D’Amico – UM Tools   ,,,,
111 Sergis Kaspars – Amore & Vita – Prodir  ,,,,
112 Peña Jimenez Jesus David – Coldeportes Bicicletas Strongman  ,,,,
113 Mirza Yousif – UAE-Team Emirates  ,,,,
114 Kobayashi Marino – Giotti Victoria – Palomar  ,,,,
115 De Decker Alfdan – Wanty – Gobert Cycling Team  ,,,,
DNF van Rossem Freek – D’Amico – UM Tools  
DNF Bou Joan – Nippo Vini Fantini Faizanè 
DNF Celano Danilo – Amore & Vita – Prodir 
DNF Scartezzini Michele – Sangemini – Trevigiani – MG.Kvis  
DNF Sagiv Guy – Israel Cycling Academy 
DNS Rocchetti Filippo – Team Colpack 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here