CATTANEO PRIMO, MASNADA SECONDO. ANCHE ALL’APPENNINO CONTINUA IL MOMENTO D’ORO DELL’ANDRONI-SIDERMEC

Il Giro dell’Appennino, disputatosi domenica 28 Aprile, ha visto il successo del bergamasco Mattia Cattaneo davanti al compagno di squadra, nonché corregionale, Fausto Masnada. Per i ragazzi terribili della Androni Giocattoli-Sidermec continua il momento d’oro che gli ha visti protagonisti e vincenti in Bretagna, al Tour of the Alps e ora anche all’Appennino.

CATTANEO PRIMO, MASNADA SECONDO. ANCHE ALL’APPENNINO CONTINUA IL MOMENTO D’ORO DELL’ANDRONI-SIDERMEC

Il Giro dell’Appennino, disputatosi domenica 28 Aprile, ha visto il successo del bergamasco Mattia Cattaneo davanti al compagno di squadra, nonché corregionale, Fausto Masnada. Per i ragazzi terribili della Androni Giocattoli-Sidermec continua il momento d’oro che gli ha visti protagonisti e vincenti in Bretagna, al Tour of the Alps e ora anche all’Appennino. Terza piazza, e primo podio stagionale tra i professionisti per il suo team, a Simone Ravanelli (Biesse Carrera). La gara odierna era anche valida come seconda e ultima tappa della Challenge Liguria, che ha visto il successo di Simone Velasco (Neri Sottoli – Selle Italia – KTM)

“Genova per noi…” canta un piemontese doc come l’astigiano Paolo Conte, “Genova per noi” lo hanno messo in pratica due bergamaschi in forza alla piemontesissima Androni Giocattoli-Sidermec. Mattia Cattaneo e Fausto Masnada si sono infatti piazzati nelle prime due posizioni del Giro dell’Appennino. I due ragazzi di Gianni Savio hanno costruito il loro capolavoro odierno sulla salita simbolo della corsa organizzata dall’UC Pontedecimo, la “mitica” Bocchetta.
Gli unici che inizalmente sono riusciti a testa ai due corridori sono stati Simone Ravanelli (Biesse Carrera) e il basco Mikel Bizkarra (Euskadi-Murias), successivamente riportati sul trio di testa. Il quartetto così formatosi ha avuto vita facile nella marcia verso il traguardo, in vista del quale s’è verificato l’ultimo guizzo di Cattaneo che, allungando sui compagni di fuga, è andato a cogliere il successo in solitaria con un vantaggio di 25” sui tre ex compagni di fuga. Seconda piazza per il compagno di squadra Fausto Masnada, dopo aver “difeso” l’attacco del compagno di squadra dai agli due corridori. Si è trattata di una na giornata “perfetta” per il Team Androni Giocattoli-Sidermec, che si è aggiudicato anche il premio come miglior squadra. Questo il commento di Gianni Savio sulla giornata dei suoi ragazzi che hanno ottenuto anche l’ottavo posto con Andrea Vendrame e il nono con Francesco Gavazzi: “I ragazzi sono stati molto bravi nell’interpretare perfettamente quanto disposto nella riunione tecnica. Abbiamo ottenuto una vittoria importante per consolidare il primato nella Ciclismo Cup”. La terza piazza è, invece, andata a Simone Ravanelli (Biesse Carrera) che, reduce dalla delusione per la squalifica al recente Tour of the Alps per aver “tagliato” una rotonda, ha centrato il primo podio di stagione per il suo team. “Simone è stato bravissimo – racconta felice il D.S. Marco Milesi -. Ha saputo cogliere il momento ed è riuscito a seguire Masnada e Cattaneo, due degli atleti più forti nel panorama del ciclismo internazionale, e a centrare la fuga che ha poi caratterizzato la seconda metà di gara. Simone meritava di ottenere finalmente un risultato così prestigioso e, senza presunzione, credo di poter dire che lo meritava tutto il team. Sono molto soddisfatto e con me tutto lo staff e gli sponsor”.
La giornata di gloria dell’Androni è proseguita con la vittoria da parte di Mattia Cattaneo anche del premio dedicato alla memoria di Tarcisio Persegona, l’imprenditore parmense scomparso a novembre e la cui azienda, la Tre Colli, era stata sponsor sia della corsa ligure, sia delle squadre dirette proprio da Gianni Savio.
Parlando del Giro dell’Appennino non si può ignorare il Trofeo Laigueglia. Infatti, le due corse liguri sono unite nella Challenge Liguria, la cui edizione 2019 è stata conquistata dal vincitore del Laigueglia Simone Velasco (Neri Sottoli-Selle Italia-KTM), oggi 10°.
Tornando in casa Androni, dopo quando dimostrato nel Tour of the Alps e al Giro dell’Appennino, il team è salito in vetta alla Ciclismo Cup, togliendo lo “scettro” alla Neri Sottoli-Selle Italia-KTM, che dopo una splendida partenza ha “rallentato l’andatura” favorendo la rimonta dei campioni in carica.

@IlCiclismo.It/Mario Prato

ORDINE D’ARRIVO

1 Mattia Cattaneo (Ita) Androni Giocattoli – Sidermec 4:40:51
2 Fausto Masnada (Ita) Androni Giocattoli – Sidermec 0:00:25
3 Simone Ravanelli (Ita) Biesse Carrera
4 Mikel Bizkarra Etxegibel (Spa) Euskadi Basque Country – Murias
5 Federico Zurlo (Ita) Giotti Victoria 0:00:49
6 Marco Canola (Ita) Nippo – Vini Fantini – Faizane’
7 Sergei Shilov (Rus) Gazprom – Rusvelo
8 Andrea Vendrame (Ita) Androni Giocattoli – Sidermec
9 Francesco Gavazzi (Ita) Androni Giocattoli – Sidermec
10 Simone Velasco (Ita) Neri Sottoli Selle Italia Ktm
11 Alexander Aranburu Deba (Spa) Caja Rural – Seguros Rga
12 Andrea Bagioli (Ita) Team Colpack
13 Davide Gabburo (Ita) Neri Sottoli Selle Italia Ktm
14 Giovanni Aleotti (Ita) Cycling Team Friuli Asd
15 Samuele Battistella (Ita) Italy
16 Enrico Barbin (Ita) Bardiani Csf
17 Stephan Rabitsch (Aut) Team Felbermayr Simplon Wels
18 Mauro Finetto (Ita) Italy
19 Pierpaolo Ficara (Ita) Amore & Vita – Prodir
20 Edoardo Zardini (Ita) Neri Sottoli Selle Italia Ktm
21 Ivan Martinelli (Ita) D’Amico Um Tools 0:00:54
22 Matteo Montaguti (Ita) Androni Giocattoli – Sidermec 0:01:05
23 Evgeny Shalunov (Rus) Gazprom – Rusvelo 0:01:38
24 Aleksei Rybalkin (Rus) Gazprom – Rusvelo 0:02:00
25 Ivan Rovny (Rus) Gazprom – Rusvelo 0:02:19
26 Luca Raggio (Ita) Neri Sottoli Selle Italia Ktm 0:05:52
27 Antonio Di Sante (Ita) Sangemini – Trevigiani – Mg.K Vis
28 Oscar Adalberto Quiroz Ayala (Col) Coldeportes Bicicletas Strongman
29 Kevin Colleoni (Ita) Biesse Carrera
30 Marco Frapporti (Ita) Androni Giocattoli – Sidermec
31 Johannes Schinnagel (Ger) Maloja Pushbikers 0:07:44
32 Lorenzo Rota (Ita) Bardiani Csf
33 Manuel Senni (Ita) Bardiani Csf
34 Matthias Reutimann (Swi) Swiss Racing Academy
35 Francesco Romano (Ita) Bardiani Csf
36 Alvaro Cuadros Morata (Spa) Caja Rural – Seguros Rga 0:09:03
37 Hideto Nakane (Jpn) Nippo – Vini Fantini – Faizane’
38 Gianni Pugi (Ita) Sangemini – Trevigiani – Mg.K Vis
39 Viesturs Luksevics (Lat) Amore & Vita – Prodir
40 Hans-Jörg Leopold (Aut) Maloja Pushbikers
41 Fernando Barcelo Aragon (Spa) Euskadi Basque Country – Murias
42 Simone Zandomeneghi (Ita) Iseo Serrature – Rime – Carnovali
43 Emil Dima (Rom) Giotti Victoria
44 Luca Covili (Ita) Bardiani Csf
45 Joel Nicolau Beltran (Spa) Caja Rural – Seguros Rga
46 Juan Antonio Lopez-Cozar Jaimez (Spa) Euskadi Basque Country – Murias
47 Jacopo Mosca (Ita) D’Amico Um Tools
48 Andrea Cacciotti (Ita) Italy
49 Filippo Baroncini (Ita) Beltramitsa Hoppla’ Petroli Firenze 0:12:36
50 Nicholas Rinaldi (Ita) Iseo Serrature – Rime – Carnovali
51 Javier Ignacio Montoya Montoya (Col) Beltramitsa Hoppla’ Petroli Firenze
52 Raul Colombo (Ita) Biesse Carrera
53 Damiano Cima (Ita) Nippo – Vini Fantini – Faizane’
54 Giacomo Garavaglia (Ita) Team Colpack
55 Sho Hatsuyama (Jpn) Nippo – Vini Fantini – Faizane’
56 Matthias Krizek (Aut) Team Felbermayr Simplon Wels
57 Lukas Schlemmer (Aut) Maloja Pushbikers
58 Denis Nekrasov (Rus) Gazprom – Rusvelo
59 Dario Puccioni (Ita) Sangemini – Trevigiani – Mg.K Vis
60 Wilson Estiben Pena Molano (Col) Beltramitsa Hoppla’ Petroli Firenze
61 Corey Davis (USA) Team Skyline
62 Damian Lüscher (Swi) Swiss Racing Academy
63 Matteo Sobrero (Ita) Italy
64 Danilo Celano (Ita) Amore & Vita – Prodir
65 Petr Rikunov (Rus) Gazprom – Rusvelo
66 Lorenzo Delcó (Swi) Biesse Carrera
67 Sebastian Alexander Castaño Muñoz (Col) Beltramitsa Hoppla’ Petroli Firenze
68 Evgeny Kobernyak (Rus) Gazprom – Rusvelo
69 Alberto Amici (Ita) Biesse Carrera
70 Marco Tizza (Ita) Amore & Vita – Prodir
71 Samuele Rivi (Ita) Italy
72 Michael Belleri (Ita) Italy 0:16:54
73 Emanuele Onesti (Ita) Giotti Victoria 0:17:06
74 Matteo Domenicali (Ita) Beltramitsa Hoppla’ Petroli Firenze
75 Timon Rüegg (Swi)
76 Yannik Achterberg (Ger) Maloja Pushbikers
77 Ricky Randall (USA) Team Skyline
78 Yves Lütolf (Swi) Swiss Racing Academy
79 Raphael Krähemann (Swi) Swiss Racing Academy
80 Francesco Baldi (Ita) Italy
81 Filippo Zana (Ita) Sangemini – Trevigiani – Mg.K Vis
82 Mattia Baldo (Ita) Iseo Serrature – Rime – Carnovali
83 Matteo Zandomeneghi (Ita) Iseo Serrature – Rime – Carnovali
84 Helmut Trettwer (Ger) Maloja Pushbikers 0:18:44
85 Orlando Pitzanti (Ita) D’Amico Um Tools
86 Mirco Sartori (Ita) Iseo Serrature – Rime – Carnovali
87 Franco Gabriel Orocito (Arg) D’Amico Um Tools

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here