Giro d’Italia: TANTE INIZIATIVE A SANTA MARIA DI SALA PER L’ARRIVO DELLA TAPPA

TANTE INIZIATIVE A SANTA MARIA DI SALA PER L'ARRIVO DELLA TAPPA. LE VARIE COMMISSIONI STANNO OPERANDO BENE E INTENSAMENTE PERCHE', COME HA RILEVATO IL SINDACO, "LA NOSTRA CITTA' DEVE ESSERE CONSIDERATA DEL CICLISMO E DELLO SPORT"

TANTE INIZIATIVE A SANTA MARIA DI SALA PER L’ARRIVO DELLA TAPPA. LE VARIE COMMISSIONI STANNO OPERANDO BENE E INTENSAMENTE PERCHE’, COME HA RILEVATO IL SINDACO, “LA NOSTRA CITTA’ DEVE ESSERE CONSIDERATA DEL CICLISMO E DELLO SPORT”

  “La 18^ tappa del Giro d’Italia, che si concluderà a Santa Maria di Sala giovedì 30 maggio, per la città e per il Comprensorio rappresenta un grande evento storico e per questo stiamo lavorando sodo anche se c’è ancora molto da fare”. A rilevarlo è stato il Sindaco della città, Nicola Fragomeni, durante la conferenza stampa svoltasi in Municipio. Un incontro preparato per rendere noti gli appuntamenti che anticiperanno e seguiranno l’evento e che coinvolgeranno il territorio.

  Alla cerimonia sono intervenuti, tra gli altri, l’assessore allo sport Luigino Miele, il “deus ex machina” della tappa, Bruno Carraro, il consigliere onorario della Federciclismo del Veneto, Italo Bevilacqua e i responsabili delle varie commissioni che da tempo stanno operando. Al riguardo del lavoro svolto Fragomeni ha precisato che gli incontri con le commissioni tecniche sono state programmate da tempo tutti i martedì ed ha ringraziato per il prezioso apporto Claudio Tessari ed il sindaco della Città Metropolitana, Luigi Brugnaro, che per l’occasione metterà a disposizione 40 vigili al mattino e altrettanti nel pomeriggio. Bruno Carraro, dal canto suo, ha evidenziato il profondo legame esistente della città, che è situata a confini tra le province di Venezia e di Padova, dove sono nati tantissimi campioni come Toni Bevilacqua, Mario Valotto, Attilio Benfatto, i fratelli Sabbadin e Chiara Pierobon.

  Tra gli appuntamenti collaterali più attesi quello dal titolo “Lirica Sotto le Stelle” programmato per sabato 25 maggio dove si esibiranno il baritono Silvio Zanon e sua moglie, il soprano Chiara Angella, entrambi allievi di Luciano Pavarotti che hanno avuto modo di esibirsi per i Premi Nobel Rita Levi-Montalcino e Dario Fo e per Papa Giovanni Paolo II. L’arrivo del Giro sarà anche l’occasione per promuovere una serie di iniziative benefiche. Tra loro la realizzazione di un libro storico, curato da Pietro Lera, che coinvolgerà le aziende e il cui ricavato sarà devoluto alla Fondazione Città della Speranza di Padova. Tante anche le iniziative sportive ma anche il Summer Festival Tour con l’ultima giornata dedicata alla Notte Rosa.

  Durante la conferenza sono stati presentati i quadri realizzati dalla pittrice Luciana Zabarella che saranno consegnati ai protagonisti del Giro ma anche la bottiglia di spumante della corsa rosa realizzata da un maestro vetraio di Murano e dove sono riportati i canali di Venezia. “La nostra deve essere considerata la città del ciclismo e dello sport – ha concluso Fragomeni – e per questo ringrazio la mia squadra e quanti tolgono tempo alle loro famiglie per aiutarci”.

Francesco Coppola

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here