FCI e Confartigianato Imprese insieme per mobilità pulita e valorizzazione del territorio

FCI e Confartigianato Imprese insieme per mobilità pulita e valorizzazione del territorio

Firmato il protocollo d’intesa da Marco Granelli, Vice Presidente Vicario di Confartigianato, e da Daniela Isetti, Vice Presidente Vicario di FCI: “Una partnership che consente di potenziare le nostre iniziative negli ambiti del cicloturismo”

Federazione Ciclistica Italiana e Confartigianato Imprese insieme per la mobilità pulita, la difesa della salute e dell’ambiente, la valorizzazione del territorio e del suo tessuto economico: sono gli obiettivi del protocollo d’intesa firmato oggi da Marco Granelli, Vice Presidente Vicario di Confartigianato, e da Daniela Isetti, Vice Presidente Vicario di F.C.I..

La collaborazione che scaturisce dall’accordo prevede una serie di iniziative per promuovere manifestazioni sportive, attività di educazione ambientale, formazione e aggiornamento sul mondo della bicicletta e sulla sua manutenzione, attività turistiche, anche in collaborazione con le scuole, per lo sviluppo locale in un’ottica di tutela dell’ambiente.

In particolare, Confartigianato e Federazione Ciclistica Italiana si impegnano a organizzare la formazione di figure professionali (operatori turistici, guide cicloturistiche attraverso i corsi gestiti ed organizzati dal Centro Studi FCI, esperti in marketing) specializzate nella promozione delle attrattive culturali e paesaggistiche del territorio. Inoltre si punta a realizzare programmi di sviluppo sostenibile in collaborazione con gli Enti Locali.

“La partnership con Confartigianato – fa rilevare Daniela Isetti, Vice Presidente Vicario della Federazione Ciclistica Italiana – consente di potenziare le nostre iniziative negli ambiti del cicloturismo, fenomeno in forte crescita, e porterà valore aggiunto nelle attività che riguardano il mondo della bicicletta, anche con la riscoperta degli artigiani che si occupano della produzione e manutenzione oggi molto richiesti dal mercato, oltre a valorizzare il ruolo e le potenzialità delle guide cicloturistiche sportive abilitate da FCI e dare nuovo impulso alla occupazione giovanile in un contesto quanto mai attuale”.

“Con questo accordo – sottolinea il Vice Presidente di Confartigianato Marco Granelli – abbiamo l’occasione di valorizzare un settore, quello della produzione di biciclette, in cui l’artigianato è protagonista con 2.062 imprese e 3.862 addetti artefici della qualità manifatturiera italiana nel mondo dove lo scorso anno ne abbiamo esportate circa 1.800.000. Oggi più che mai l’utilizzo delle biciclette fa bene all’economia, alla salute e all’ambiente”.

La news sul sito FCI

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here