Caroline Andersson (Aromitalia – Basso Bikes – Vaiano) al via del “Trofeo Da Moreno Nations’ Cup”

Caroline Andersson - Foto F.OSSOLA

Caroline Andersson al via del “Trofeo Da Moreno Nations’ Cup”

Importante impegno per la junior del team di patron Stefano Giugni

Comincia con un importante impegno internazionale la stagione italiana del giovane talento svedese Caroline Andersson. La junior del team Aromitalia – Basso Bikes – Vaiano si schiererà ai nastri di partenza del “Trofeo Da Moreno – Piccolo Trofeo Alfredo Binda”, competizione valevole come prova inaugurale della Nations’ Cup Junior Women 2019. La manifestazione, organizzata dalla Cycling Sport Promotion di patron Mario Minervino, si disputerà domenica 24 marzo sulle strade dell’alto varesotto. 69,4 i chilometri totali di gara, con partenza fissata alle ore 8:30 a Taino (VA) ed arrivo posto nel cuore di Cittiglio. Ben 27 le formazioni al via, tra cui 15 nazionali provenienti da tutto il mondo.   

Caroline, che sulle strade di Cittiglio vestirà la maglia della nazionale svedese, è figlia di Lars Tomas Michael Andersson, professionista dal 1995 al 2001, vincitore di sette titoli nazionali a cronometro e di uno in linea, e medaglia d’argento al Campionato del Mondo contro il tempo di “Verona 1999”. Michael, nel corso della sua carriera, ha indossato anche le maglie del team Telekom e della Mercatone Uno dell’indimenticabile Marco Pantani.

Stefano Bigozzi, neo tecnico della formazione di patron Stefano Giugni, ha conosciuto Caroline sulle strade della Danimarca e l’ha fatta esordire in Italia tra le allieve nel 2017 con risultati eccellenti: tre gare disputate con due successi a Casale Marittimo e Montalto. Caroline, pedina fondamentale della nazionale svedese ai Campionati del Mondo ed ai Campionati Europei, ha già conquistato quattro titoli di campionessa nazionale e numerosi altri trionfi sulle strade di Belgio, Danimarca, Norvegia, Olanda e Repubblica Ceca, comprese importanti gare a tappe. Undici le vittorie nella stagione 2016, comprese le gare a tappe “Maly Zavod Miru” (Repubblica Ceca), “Roserittet” (Norvegia) e “Svanesunds 3-Dagars” (Svezia), e ben sedici nel 2017, con la competizione in prove multiple “U6 Cycle Tour” (Svezia).

La stagione agonistica 2018 è stata fortemente condizionata da un brutto infortunio ad una spalla subito nella caduta al “European Youth Olympic Festival 2017”, che l’ha costretta a sottoporsi a ben quattro interventi chirurgici. Nonostante questo la giovane atleta di Oskarström, paese situato nel comune svedese di Halmstad, si è imposta in una gara open nei Paesi Bassi ed ha partecipato al Campionato del Mondo junior di Innsbruck, portando a termine la competizione, malgrado il dolore.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here