A Larciano Schachmann ha ancora la meglio su Cattaneo

A Larciano Schachmann ha ancora la meglio su Cattaneo

Con un duello tra Schachmann e Cattaneo si è concluso il GP Industria e Artigianato di Larciano. La seconda prova della Ciclismo Cup corsa con il maltempo ha avuto come fulcro le ultime due ascese del San Baronto. Il podio è stato completato da Andrea Vendrame che ha regolato il gruppo inseguitore.

La sintesi della gara

Come a Prato Nevoso in occasione della 18ª tappa dell’ultimo Giro d’Italia, Maximilian Schachmann, passato intanto alla Bora-hansgrohe, e Mattia Cattaneo (Androni Giocattoli-Sidermec) si sono ritrovati a giocarsi il successo. Oggi come allora il successo è andato al tedesco, ma per il bergamasco è comunque rimasta la soddisfazione di salire sul secondo gradino del podio. A Prato Nevoso aveva dovuto cederlo a Ruben Plaza. Torniamo però al presente.

Anche in questa edizione il San Baronto è stato il punto focale di tutta la gara, facilitato in questo ruolo da un meteo poco benevolo con i ciclisti.

Il tedesco della Bora-hansgrohe dopo la sfortuna di ieri alla Strade Bianche che lo ha visto comunque chiudere in 29ª posizione, si è preso la sua personale rivincita. A farne le spese ancora una volta è stato Mattia Cattaneo. Il bergamasco che dopo aver tenuto una condotta di gara quasi perfetta, aveva allungato in occasione dell’ultimo passaggio sulla salita di San Baronto. Caso ha voluto che alla sua ruota si portasse il tedesco autore già di un precedente recupero che lo aveva riportato sulla decina di unità che conduceva la gara.

La discesa dopo lo scollinamento sembrava dire bene al ragazzo in maglia Androni, molto più a suo agio quando la strada punta verso il basso. Nonostante le difficoltà dimostrate in discesa il tedesco è stato capace a tenere a distanza di sicurezza l’avversario per poi fulminarlo in una crudele volata a due.

La delusione per la mancata vittoria in casa Androni viene però attenuata dalla terza posizione di Andrea Vendrame e dall’8ª di Matteo Montaguti. Tutti piazzamenti significativi in chiave Ciclismo Cup. Sempre in relazione alla Challenge tanto cara alle squadre Professional italiane c’è da segnalare la buona gara culminata con un 6° posto del “ragazzo di casa” Giovanni Visconti (Neri Sottoli-Selle Italia-KTM). Un risultato che porta ulteriori punti preziosi alla squadra dopo la vittoria di Velasco a Laigueglia.

Tornando alla gara odierna, la collocazione in calendario ha di nuovo premiato gli organizzatori della Larcianese, che hanno potuto schierare un elenco partenti di tutto rispetto con ben 7 World Team e 10 squadre Professional, compreso le quattro italiane. A completare la Starting List 6 Team Continental e La Nazionale Italiana che schierava come Capitano Davide Villella supportato da Marco Tizza, Jacopo Mosca e un manipolo di Under23 di belle speranze.

Per quanto riguarda quanto successo in corsa, la salita di San Baronto è stata per l’ennesima volta teatro delle fasi decisive della gara. Nei giri precedenti per effettuare la necessaria scrematura e negli ultimi due per dare definitiva denotazione di chi si sarebbe giocato il successo.

I migliori interpreti di queste ultime fasi sono stati innanzitutto Federico Zurlo (Giotti Victoria), Eduard Prades (Movistar), Manuele Mori (UAE Team Emirates), Davide Gabburo (Neri Sottoli Selle Italia KTM) e Mattia Cattaneo (Androni Giocattoli Sidermec). Ai cinque si sono aggiunti strada facendo, prima, Cesare Benedetti (Bora-Hansgrohe) e successivamente Krister Hagen (Riwal Readynez), Giovanni Visconti (Neri Sottoli Selle Italia KTM) e José Rojas (Movistar). Un gruppetto ben assortito che aveva tutto il necessario per andare al traguardo, con l’incognita però  di dover svallicare un’ultima volta San Baronto.

L’ultima e decisiva salita spegne le velleità di molti e accende quelle di pochi, in un susseguirsi di attacchi e di ricongiungimenti che vedono tra gli altri protagonisti anche Michael Albasini (Mitchelton-Scott), Thibaut Pinot (Groupama-FDJ), Dayer Quintanta (Neri Sottoli Selle Italia KTM) e Maximilian Schachmann (Bora-Hansgrohe). Proprio quest’ultimo accodandosi a Mattia Cattaneo coglie l’attimo decisivo per andare a far suo il successo regolando in una volata a due l’occasionale compagno di strada.

Con la conclusione dell’appuntamento odierno và in archivio la seconda tappa della Ciclismo Cup 2019. Il prossimo appuntamento sarà la Settimana Internazionale di Coppi e Bartali in programma dal 27 al 31 marzo. Cinque giorni di gara che dovrebbero dare una connotazione più concreta alle Classifiche.

@ilCiclismo.It/Mario Prato

Ordine d’Arrivo:

1 Schachmann Maximilian – BORA – hansgrohe 4:40:01
2 Cattaneo Mattia – Androni Giocattoli – Sidermec
3 Vendrame Andrea – Androni Giocattoli – Sidermec 0,14
4 Totò Paolo – Sangemini – Trevigiani – MG.Kvis
5 Villella Davide – Italy
6 Visconti Giovanni – Neri Sottoli – Selle Italia – KTM
7 Shalunov Evgeny – Gazprom-RusVelo
8 Montaguti Matteo – Androni Giocattoli – Sidermec
9 Prades Eduard – Movistar Team
10 Eriksson Lucas – Riwal Readynez Cycling Team
11 Hagen Krister – Riwal Readynez Cycling Team
12 Velasco Simone – Neri Sottoli – Selle Italia – KTM
13 Petilli Simone – UAE-Team Emirates
14 Rojas José Joaquín – Movistar Team
15 Hermans Ben – Israel Cycling Academy
16 Riabushenko Alexandr – UAE-Team Emirates
17 Carapaz Richard – Movistar Team
18 Amezqueta Julen – Caja Rural – Seguros RGA
19 Mühlberger Gregor – BORA – hansgrohe
20 Majka Rafał – BORA – hansgrohe
21 Masnada Fausto – Androni Giocattoli – Sidermec 0,36
22 Quintana Dayer – Neri Sottoli – Selle Italia – KTM
23 Battaglin Enrico – Team Katusha – Alpecin 0,49
24 Mori Manuele – UAE-Team Emirates
25 Gabburo Davide – Neri Sottoli – Selle Italia – KTM
26 Rota Lorenzo – Bardiani – CSF
27 Tizza Marco – Italy
28 Maison Jérémy – Team Arkéa Samsic
29 Stannard Robert – Mitchelton-Scott
30 Howson Damien – Mitchelton-Scott
31 Pinot Thibaut – Groupama – FDJ
32 Strakhov Dmitry – Team Katusha – Alpecin 1:08
33 Caicedo Jonathan Klever – EF Education First
34 Sobrero Matteo – Dimension Data for Qhubeka
35 Busato Matteo – Androni Giocattoli – Sidermec 1,16
36 Kron Andreas – Riwal Readynez Cycling Team 1,22
37 Zurlo Federico – Giotti Victoria – Palomar
38 Ledanois Kévin – Team Arkéa Samsic
39 Baccio Paolo – Team Colpack
40 Battistella Samuele – Dimension Data for Qhubeka
41 Ravanelli Simone – Biesse Carrera
42 Bagioli Andrea – Team Colpack 1,29
43 Boswell Ian – Team Katusha – Alpecin
44 Cimolai Davide – Israel Cycling Academy 2:06
45 Zardini Edoardo – Neri Sottoli – Selle Italia – KTM 2,11
46 Benedetti Cesare – BORA – hansgrohe 3,16
47 Mosca Jacopo – Italy 4,12
48 Covi Alessandro – Team Colpack
49 Albanese Vincenzo – Bardiani – CSF 4,21
50 Schultz Nick – Mitchelton-Scott 5,35
51 Gebremedhin Awet – Israel Cycling Academy
52 Owen Logan – EF Education First
53 Bagioli Nicola – Nippo Vini Fantini Faizanè 6:04
54 Vachon Florian – Team Arkéa Samsic 6:09
55 González David – Caja Rural – Seguros RGA
56 Vincent Léo – Groupama – FDJ
57 Mazzucco Fabio – Sangemini – Trevigiani – MG.Kvis
58 Muñoz Cristian Camilo – UAE-Team Emirates
59 Magli Filippo – Italy
60 Fabbro Matteo – Team Katusha – Alpecin
61 Rocchetti Filippo – Team Colpack
62 Quaade Rasmus – Riwal Readynez Cycling Team
63 Duchesne Antoine – Groupama – FDJ
64 Di Sante Antonio – Sangemini – Trevigiani – MG.Kvis
65 Vinjebo Emil – Riwal Readynez Cycling Team
66 Planet Charles – Team Novo Nordisk
67 Arslanov Ildar – Gazprom-RusVelo
68 Sepúlveda Eduardo – Movistar Team
69 Sbaragli Kristian – Israel Cycling Academy
70 Iacchi Alessandro – Italy
71 Cañellas Xavier – Caja Rural – Seguros RGA
72 Areruya Joseph – Delko Marseille Provence
73 Conca Filippo – Biesse Carrera
74 Rovny Ivan – Gazprom-RusVelo
75 Cataford Alexander – Israel Cycling Academy 6,32
76 Ciuccarelli Riccardo – Sangemini – Trevigiani – MG.Kvis 6,44
77 Botta Davide – Team Colpack
78 Feillu Brice – Team Arkéa Samsic
79 Barbin Enrico – Bardiani – CSF 7,25
80 Ferri Gregorio – Italy 9:09
81 Lavrič Martin – Dimension Data for Qhubeka
82 Zambelli Samuele – Italy
83 Vulcan Denis Marian – Giotti Victoria – Palomar
84 Fiaschi Tommaso – Team Beltrami Tsa – Hopplà – Petroli Firenze
85 Magnusson Kim – Riwal Readynez Cycling Team
86 Amici Alberto – Biesse Carrera
87 Kangert Tanel – EF Education First
88 Peña Wilson Estiben – Team Beltrami Tsa – Hopplà – Petroli Firenze
89 Gonçalves Domingos – Caja Rural – Seguros RGA 9,22
90 Neilands Krists – Israel Cycling Academy 10:09

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here