Parte da Milano la stagione del Team Bianchi Countervail

Gli atleti e lo staff del Team Bianchi Countervail al gran completo nel quartier generale di Bianchi, a Treviglio (Credits Michele Mondini)

PARTE DA MILANO LA STAGIONE DEL TEAM BIANCHI COUNTERVAIL

 Il roster 2019 è formato da tre atleti elite, gli italiani Nadir Colledani e Chiara Teocchi e il francese Stephane Tempier

Tre atleti di primo piano, due mountain bike ad alte prestazioni Bianchi e un calendario prestigioso, che Nadir Colledani, Stephane Tempier e Chiara Teocchi affronteranno con rinnovate ambizioni. Venerdì 15 febbraio il Team Bianchi Countervail ha brindato alla nuova stagione in un meet&greet ospitato dal Bianchi Cafè & Cycles Milano. Oltre a Bianchi, a sostenere la squadra ci sarà per la quarta stagione consecutiva anche Materials Sciences Corporations, secondo naming sponsor del team attraverso il brand Countervail®, l’innovativo carbonio con una speciale architettura delle fibre ed una resina viscoelastica, integrato in esclusiva nei modelli Bianchi CV.

Tre gli atleti in organico, tutti confermati: Stephane Tempier, vincitore lo scorso anno della Roc d’Azur e secondo classificato in diverse manifestazioni internazionali, compresa la prova di Coppa del Mondo ad Albstadt; Nadir Colledani, atteso dalla sua seconda stagione da Elite e reduce da una buona campagna nel ciclocross con 4 vittorie fra Italia e Slovenia; Chiara Teocchi, campionessa europea nel Team Relay nel 2018, che ha battezzato il passaggio dalla categoria Under 23 alla Elite con i bronzi ai Campionati Italiani XCO e CX. “Abbiamo mantenuto tre leader, tre atleti di un certo spessore – spiega Felice Gimondi, presidente del Team Bianchi Countervail -. Tempier ha dimostrato di poter puntare a qualsiasi risultato, come ha confermato con il secondo posto in Coppa del Mondo ad Albstadt. Colledani è in fase di crescita continua: un ragazzo intelligente e serio. Continuiamo a puntare inoltre su Teocchi, garanzia di ottimi piazzamenti sia nella MTB sia nel ciclocross. E l’intera struttura del team è confermata su livelli d’eccellenza“.

Iniziata alla 4 Stage MTB Race di Lanzarote, con una vittoria di tappa e due secondi posti (inclusa la classifica finale) per Nadir Colledani e un podio anche per Chiara Teocchi, l’avventura del Team Bianchi Countervail proseguirà il 23 e 24 febbraio nella Copa Catalana Intenacional 2019, mentre il debutto in Italia avrà luogo il 2 marzo ad Andora, sede della prima prova di Internazionali d’Italia Series. Fra i grandi appuntamenti spiccano le prove di Coppa del Mondo ad Albstadt, Nove Mesto na Morave, Vallnord, Les Gets, Val di Sole, Lenzerheide e SnowShoe, oltre ai Campionati Europei di Brno a fine luglio (subito dopo i Nazionali francesi e italiani) e ai Mondiali all’inizio di settembre.

Gli obiettivi? Puntare in alto ai campionati italiani e francesi – prosegue Gimondi – così come agli Europei, al Campionato del Mondo e in Coppa del Mondo. La vittoria che vorrei? Da ex corridore di corse a tappe, ho una predilezione per la Coppa del Mondo, ma al contempo vincere il Mondiale consente di indossare una maglia unica“.

Oltre a Bianchi e MSC (con Countervail®), sponsor del team sono Kenda, Full Speed Ahead, Kask (anche con occhiali KOO), Elite (anche con prodotti Ozone), Gaerne, Crankbrothers, Santini, Fizik, Bonometti Centrocaravan, Garmin, EthicSport, Effetto Mariposa e Walbike.

LE BICI DEL TEAM
Bianchi equipaggia il team con due modelli top di gamma in carbonio con geometria racing: la rivoluzionaria Methanol CV RS e la Methanol 29 Full Suspension.

La speciale architettura della fibra in carbonio Countervail® e le sue proprietà conferiscono alla Methanol CV RS un “After Shock Control” totale, eliminando le vibrazioni che provengono dai fondi sconnessi e definendo livelli di qualità di guida mai visti prima, con un’aumentata precisione ed un minor affaticamento muscolare. Progettata per essere la migliore XCO e XCM racing bike senza compromessi, con un nuovo telaio da 940 grammi, Methanol CV RS ha una geometria ottimizzata per rispondere ai moderni tracciati sempre più veloci e tecnici, allungando il reach e aprendo l’angolo del tubo sterzo. Il risultato è una maggiore sicurezza per il rider alle alte velocità e una maggior abilità per aggredire la traccia, in particolare in curva e nelle discese ripide. L’aumento del passaggio ruota nei foderi bassi permette l’utilizzo di pneumatici larghi fino a 58mm per un miglioramento delle prestazioni in condizioni di umido e fango.

Al fianco del Team Bianchi MTB da diverse stagioni, Methanol 29 FS ha accompagnato i suoi rider in molti successi in tutto il mondo. È caratterizzata dalla geometria Racing, finalizzata a massimizzare la prestazione agonistica e presenta un cuore, il telaio, in carbonio monoscocca con sistema di sospensione a 4-bar con giunto Horst. Per il ciclocross il team utilizza Zolder Pro disc, telaio sviluppato per ottenere la miglior prestazione nel ciclocross, abbinando leggerezza e resistenza.

HANNO DETTO
STEPHANE TEMPIER: “Questa  squadra ha segnato la mia carriera, e sono felice di essere così legato al Team Bianchi MTB, e della fiducia dimostratami in questi anni. Questo inverno ho lavorato tanto in allenamento per una stagione per me molto significativa. Quest’anno la Coppa del Mondo fa tappa a Les Gets, vicinissimo a casa mia, dove vinsi l’argento mondiale da Junior nel 2004, e per di più la gara si terrà il 14 Luglio: essere protagonista lì è un grande obiettivo, ma in generale il desiderio è quello di vincere in Coppa del Mondo. E magari di fare una dedica speciale, visto che in luglio diventerò papà”.

CHIARA TEOCCHI: “Il 2019 segna il mio passaggio nella categoria Elite: una sfida importante e delicata, per di più alla vigilia della stagione olimpica. Dovrò fare tanta esperienza per crescere ancora come atleta, confrontandomi con i veri mostri sacri di questo settore. Spero di riuscire a centrare anche qualche buon risultato in Coppa del Mondo, magari negli short race che sono molto adatti alle mie doti di esplosività, ma con la serenità di un’atleta all’esordio nella categoria. In Italia mi piacerebbe riportare a casa la maglia tricolore, e mettermi in luce nelle gare internazionali”.

NADIR COLLEDANI: “Per me Bianchi non ha rappresentato solo un cambio di squadra, ma di realtà. Ci è voluto un po’ per riuscire ad adattarmi, ma adesso mi sento cresciuto, e ho trovato sempre più certezze. Quest’inverno sono riuscito a prepararmi al meglio, fra ciclocross e allenamenti, ed arrivo a questa stagione di mountain bike con una maggiore serenità. L’obiettivo è quello di migliorare i risultati in Coppa del Mondo, soprattutto sui tracciati più adatti a me, e migliorare la costanza. In più, il Campionato Italiano di Chies d’Alpago si svolge su un percorso che amo, e cercherò di sfruttare l’occasione“.

MASSIMO GHIROTTO:In tanti anni, costellati di successi importanti, ciò che non è mai cambiato nel Team Bianchi MTB è l’importanza dell’atteggiamento e della volontà di vivere da atleti: credere nei propri mezzi, e lavorare tanto, viene prima di tutto. I tre ragazzi su cui puntiamo quest’anno hanno qualità importanti, e spero che possano trovare sul campo le soddisfazioni che meritano. Sul piano degli obiettivi, io ho sempre avuto una passione per le maglie di campione nazionale, e sono convinto che tutti i nostri atleti abbiano la possibilità di puntare a indossarle“. 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here