Granfondo San Maurizio 1619: un angolo di pace nell’inferno della passione

Uno scrigno per il ciclismo da condividere con tutti gli appassionati di questa affascinante disciplina. Una grande festa di colori e profumi in un territorio unico al mondo la cui bellezza si affaccia all’improvviso quasi sfacciata, per poi stemperarsi in una dolce sequenza di piccoli centri e boschi. Una formula innovativa che premia l’ardore agonistico di coloro che si lanceranno nelle quattro sfide contro il tempo e la passione di chi ama pedalare alla scoperta dei territori e delle eccellenze storico-culturali, paesaggistiche ed enogastronomiche.

Tutto questo è il Bike Festival della Nocciola, l’evento che sabato 18 e domenica 19 maggio propone due manifestazioni, la Cronoscalata dei Campioni e la Granfondo San Maurizio 1619, evento clou della manifestazione langarola voluta dall’Unione Montana Alta Langa con il supporto del Team Ciclismo DiVino, della Fondazione Gallo e dell’Ente Turismo Alba, Bra, Langhe e Roero.

I partecipanti alla Granfondo, dopo aver scalato i primi due tratti cronometrati (dedicati a Laurent Fignon e Hugo Koblet) affronteranno un piacevole tratto di trasferimento dal Passo della Bossola a Manera, dove inizierà una discesa molto veloce verso la località di Campetto. 


 Al termine della discesa svolta a sinistra per imboccare la fondo valle Belbo e poco prima dell’abitato di Rocchetta Belbo approcciare il terzo tratto cronometrato, la Salita dei Campioni intitolata al due volte Campione del Mondo Gianni Bugno che conduce a Sant’Elena, area molto frequentata dai bikers anche grazie alla recente apertura del Bike Park Alta Langa

Stefano Scaliti ciclista albese della Marchisio Bici conosce bene queste salite che affronta regolarmente in estate durante l’allenamento.

“È una salita tipica del territorio collinare dell’Alta Langa – afferma Scaliti – che alterna tratti di salita impegnativi a passaggi che permettono di respirare e recuperare le energie per poter affrontare nuovamente a tutta il successivo tratto più ripido. Cinque chilometri, 324 metri di dislivello, pendenza media del 6,5% con punte del 14%. Le difficoltà sono concentrate principalmente nei primi due chilometri di gara con una pendenza regolare ma impegnativa. I restanti km sono un susseguirsi di strappi alternati a falsipiani Per coloro che partono con l’obiettivo di pedalare e godersi il paesaggio, questa salita offre un contesto paesaggistico da cartolina e il suggestivo passaggio all’interno di una borgata di case in tipica architettura in pietra di Langa che rende ancora più caratteristico il tracciato della “Gianni Bugno”. Anche in questo caso è importante alimentarsi e idratarsi bene, ma soprattutto dosare le energie per affrontare in maniera regolare tutte e quattro le salite in programma”.

–        Stefano lei anche quest’anno sarà al via del Bike Festival della Nocciola?

“Io sono un ciclista che ama principalmente le granfondo tradizionali, ho partecipato lo scorso anno alla Granfondo San Maurizio 1619 e mi sono divertito avendo anche l’opportunità di misurarsi con gli altri in salita e pedalare al fianco di altri partecipanti che non avevano sicuramente come obiettivo primario il successo. Questo ti permette di scambiare qualche parola con gli altri, di pedalare in sicurezza affrontando le discese e i tratti ad andatura libera, di godersi il paesaggio che ti circonda. Io consiglio a tutti di provare questa esperienza”.

Partecipare alla Granfondo San Maurizio 1619 vuol dire pedalare in quel territorio a cui i libri di Cesare Pavese, Davide Lajolo, Beppe Fenoglio hanno dato un valore simbolico di grande fascino e attraverso la loro narrazione lo hanno reso seducente e fantastico.

Iscrizioni. Le iscrizioni alla manifestazione si effettuano sul portale dell’azienda Endu, la quota di adesione è di euro 30 sino al 28 febbraio.

Il comitato organizzatore ha inoltre deciso di offrire l’opportunità di effettuare l’iscrizione multipla riservata alle società ciclistiche di almeno 10 partecipanti ad una quota agevolata di euro 25 ad iscritto.
 Per ulteriori informazioni sull’evento consultare il sito ufficiale della manifestazione.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here