ANCHE L’ANDRONI SIDERMEC ALL’APERTURA DEL MUSEO DELLA BICICLETTA DI ALESSANDRIA

Tarcisio Persegona e la moglie posano con il team manager Savio, il diesse Ellena e i corridori Masnada e Cattaneo

C’era anche l’Androni Sidermec all’inaugurazione del museo della bicicletta di Alessandria. Ieri, nella splendida cornice di Palazzo Monferrato nel cuore della città, il team manager Gianni Savio ha guidato una rappresentanza della squadra campione d’Italia, che ha raccolto applausi da una platea qualificata e numerosa. Ad assistere alla “prima” di “AcdB”, Alessandria città della bicicletta, c’erano anche i corridori Mattia Cattaneo e Fausto Masnada con il direttore sportivo Giovanni Ellena. Per l’Androni Sidermec l’uscita alessandrina è stata anche l’occasione per incontrare Tarcisio Persegona, sponsor del team da lunghissimo tempo con il marchio Tre Colli. Accompagnato dalla moglie Gabriella, l’industriale parmigiano, che è appassionatissimo di storia del ciclismo, non ha voluto perdersi l’apertura di un museo bello e ricco di fascino. Proprio Persegona ha seguito i due professionisti nella visita delle sale museali, che raccontano di Coppi e Gerbi, Cuniolo e Malabrocca per citare solo alcuni dei campioni di una provincia ad altissimo tasso ciclistico. Tre Colli, leader mondiale nella costruzione di oleodotti e gasdotti, anche per il 2018 sarà al fianco della squadra, che con la vittoria nella Ciclismo Cup si è assicurata il diritto a partecipare al prossimo Giro d’Italia. Particolarmente soddisfatto Gianni Savio, che al museo ha promesso di donare ben presto una maglia Androni Sidermec con lo scudetto al petto. Di un grande amico come Persegona ha, invece, voluto sottolineare «la lunga collaborazione che ha portato a risultati di primissimo piano». Proprio il Giro d’Italia è stata una delle corse che ha fruttato le maggiori soddisfazioni: «Tarcisio, con la sua Tre Colli, è con me dal 2000 e della corsa rosa non potremo mai dimenticare le affermazioni arrivate negli anni di Contreras, Parra, Rujano, Bertolini, Bertagnolli, Ferrari e Rubiano con cui nella frazione di Porto Sant’Elpidio sfiorammo anche la maglia rosa». Tra i tantissimi successi, ritornando alla Ciclismo Cup che dà il pass per il Giro, va ricordato che il team di Savio hanno vinto cinque delle dieci edizioni fin qui disputate del campionato italiano a squadre. La ex Coppa Italia anche l’anno prossimo sarà uno degli obiettivo dell’Androni Sidermec: «Cercheremo di onorare al meglio la challenge come sempre e punteremo a riconfermarci, promettendo fin d’ora di contribuire ad arricchire anche il neonato museo della bicicletta di Alessandria» ha aggiunto Savio nel corso del suo intervento di fronte al presidente della Camera di Commercio di Alessandria Gian Paolo Coscia, al commissario tecnico Cassani e a due olimpionici come Marino Vigna e Antonella Bellutti. Il vernissage alessandrino ha di fatto segnato l’apertura di stagione del team. Savio, Ellena e i due corridori, infatti, dopo la visita al museo hanno raggiunto il resto della squadra e dello staff a Montiglio Monferrato, a pochi chilometri di distanza, dove nella serata di ieri è iniziato il primo mini raduno dell’Androni Sidermec 2018. Una partenza, prima di un’intensa stagione internazionale, tutto piemontese, e monferrino in particolare, con una serie di appuntamenti che da qui a domenica impegneranno sul territorio atleti e staff.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here