TOUR OF HAINAN: SECONDA TAPPA NEL SEGNO DI MARECZKO

Successo su tutta la linea per “Kuba” Mareczko. Il velocista della Wilier Triestina-Selle Italia si è imposto nella seconda tappa del Tour of Hainan conquistando anche la leadership nella classifica generale.

“Chi si accontenta gode…” recita un vecchio detto. L’accontentarsi però non appartiene al DNA di un velocista di razza, categoria alla quale appartiene anche il polacco di Brescia Jakub “Kuba” Mareczko. Il portacolori della Wilier Triestina-Selle Italia, dopo la recente vittoria nella classifica generale al Tour of Taihu Lake e il secondo posto nella tappa d’esordio del Tour of Hainan oggi ha colto nuovamente il bersaglio grosso: primo di tappa e maglia gialla di leader della classifica.
La frazione odierna ha avuto una condotta di gara molto battagliata, costringendo la squadra di Scinto e Citracca, fiduciosa nelle potenzialità del proprio velocista, a farsi carico del lavoro necessario affinché i molteplici attacchi e le fughe di giornata non diventassero pericolose.
I primi coraggiosi che hanno tentato la fortuna evadendo dopo 42 km di gara rispondevano al nome di Vitaliy Buts (Kolss), Benjamin Hill (Attaque Gusto), Ivar Slik (Monkey Town), Ma Guangtong (Hengxiang) e Lukas Meiler (Vorarlberg). Per loro un vantaggio massimo di sei minuti, ma il loro viaggio nelle avanguardie è durato solo una quarantina di chilometri. Dopo il ricongiungimento la corsa ha preso un andamento frizzante con molteplici attacchi, ma con poco costrutto.
Ai meno 75 l’ultimo attacco degno di nota è stato portato da Rick Van Breda (Monkey Town), Jordan Cheyne (Jelly Belly) e Fabian Lienhard (Vorarlberg). Il gran lavoro della Wilier Triestina ha impedito che Cheyne, ultimo a cedere, andasse a cogliere il successo di tappa. Il corridore in forza alla statunitense Jelly Belly, che il prossimo anno diventerà Professional, è stato infatti fagocitato dal plotone solo in prossimità della “flamme rouge”.
La volata finale non ha avuto storia. Mareczko, memore di quanto accaduto ieri, ha anticipato tutti andando a cogliere il successo di tappa e la leadership nella generale. “E’ stata una tappa dura” – ha commentato – “i miei compagni sono stati grandi nel supportarmi tutto il giorno e per questo li ringrazio. Non volevo rimanere chiuso come ieri, quindi ho anticipato lo sprint ed è andata bene.”
Seconda piazza di giornata per l’estone Martin Laas (Delko Marseille Provence KTM) e terza per lo svizzero Dylan Page (Caja Rural – Seguros RGA), che correva con le insegne della nazionale elvetica. Oltre al vincitore altri due rappresentanti ciclistici del “Bel Paese” si sono piazzati nella “top ten”, Enrico Barbin (settimo) e Marco Maronese (nono), entrambi della Bardiani-CSF.

@IlCiclismo.it/Mario Prato

ORDINE D’ARRIVO

1 Jakub Mareczko (Ita) Wilier Triestina – Selle Italia 5:28:24
2 Martin Laas (Est) Delko Marseille Provence KTM
3 Dylan Page (Swi) Switzerland
4 Marc-Antoine Nadon (Can) H&R Block Pro Cycling Team
5 Andriy Kulyk (Ukr) Kolss Cycling Team
6 Jonathan Couanon (Fra) Delko Marseille Provence KTM
7 Enrico Barbin (Ita) Bardiani CSF
8 Mikel Aristi Gardoki (Spa) Delko Marseille Provence KTM
9 Marco Maronese (Ita) Bardiani CSF
10 Michael Freiberg (Aus) Isowhey SpoRTS Swisswellness
11 Paolo Simion (Ita) Bardiani CSF
12 Marco Zanotti (Ita) Monkey Town Continental Team
13 Robert Stannard (Aus) Mitchelton Scott
14 Zsolt Dér (Hun) Team Vorarlberg
15 Emils Liepins (Lat) Rietumu Banka – Riga
16 Martin Meiler (Ger) Team Vorarlberg
17 Weijie Hou (Chn) Keyi Look Cycling Team
18 Mirco Maestri (Ita) Bardiani CSF
19 Polychronis Tzortzakis (Gre) RTS – Monton Racing Team
20 Lukas Spengler (Swi) Switzerland
21 Jon Aberasturi Izaga (Spa) Team Ukyo
22 Andriy Vasylyuk (Ukr) Kolss Cycling Team
23 Steven Manuel Cuesta Zamora (Col) Hainan Jilun Cycling Team
24 Joris Blokker (Ned) Monkey Town Continental Team
25 Gian Friesecke (Swi) Team Vorarlberg
26 Maarten De Jonge (Ned) Monkey Town Continental Team
27 Stephan Bakker (Ned) Monkey Town Continental Team
28 Ulises Alfredo Castillo Soto (Mex) Jelly Belly P/B Maxxis
29 Maxat Ayazbayev (Kaz) Keyi Look Cycling Team
30 Jure Rupnik (Slo) H&R Block Pro Cycling Team

CLASSIFICA GENERALE

1 Jakub Mareczko (Ita) Wilier Triestina – Selle Italia 7:18:57
2 Jon Aberasturi Izaga (Spa) Team Ukyo 7:19:04
3 Martin Laas (Est) Delko Marseille Provence KTM 7:19:06
4 Vitaliy Buts (Ukr) Kolss Cycling Team 7:19:08
5 Dylan Page (Swi) Switzerland 7:19:10
6 Michael Freiberg (Aus) Isowhey SpoRTS Swisswellness
7 Benjamin Hill (Aus) Attaque Team Gusto
8 Zsolt Dér (Hun) Team Vorarlberg 7:19:11
9 Mykhaylo Kononenko (Ukr) Kolss Cycling Team
10 Mirco Maestri (Ita) Bardiani CSF 7:19:12
11 Guangtong Ma (Chn) Hengxiang Cycling Team
12 Marco Zanotti (Ita) Monkey Town Continental Team 7:19:13
13 Marco Maronese (Ita) Bardiani CSF 7:19:14
14 Emils Liepins (Lat) Rietumu Banka – Riga
15 Jonathan Couanon (Fra) Delko Marseille Provence KTM
16 Andriy Kulyk (Ukr) Kolss Cycling Team
17 Paolo Simion (Ita) Bardiani CSF
18 Martin Meiler (Ger) Team Vorarlberg
19 Steven Manuel Cuesta Zamora (Col) Hainan Jilun Cycling Team
20 Mehdi Benhamouda (Fra) Team Novo Nordisk
21 Ulises Alfredo Castillo Soto (Mex) Jelly Belly P/B Maxxis
22 Umberto Poli (Ita) Team Novo Nordisk
23 Polychronis Tzortzakis (Gre) RTS – Monton Racing Team
24 Gian Friesecke (Swi) Team Vorarlberg
25 Enrico Barbin (Ita) Bardiani CSF
26 Jure Rupnik (Slo) H&R Block Pro Cycling Team
27 Maxat Ayazbayev (Kaz) Keyi Look Cycling Team
28 Zhiwen Chen (Chn) Giant Cycling Team
29 Robert Stannard (Aus) Mitchelton Scott
30 Lukas Spengler (Swi) Switzerland

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here