Così la Ciclismo Cup scopre un pubblico tutto nuovo

Il gruppo in azione alla Settimana Internazionale Coppi e Bartali, quarta prova della Ciclismo Cup - (Credits: Bettini Photo)
Il gruppo in azione alla Settimana Internazionale Coppi e Bartali, quarta prova della Ciclismo Cup - (Credits: Bettini Photo)

Archiviata la Settimana Internazionale Coppi e Bartali, il format produttivo realizzato da Lega Ciclismo Professionistico e PMG Sport rivela un deciso spostamento dell’audience verso i più giovani

La “Ciclismo Cup” ha superato a pieni voti anche l’esame della prima corsa a tappe. Dopo le prime tre gare di un giorno, andate in scena rispettivamente a Donoratico, Laigueglia e Larciano, la nuova challenge realizzata dalla Lega Ciclismo Professionistico in collaborazione con PMG Sport, che ne detiene i diritti e cura la produzione e la distribuzione televisiva, ha affrontato la Settimana Internazionale Coppi e Bartali, da Giovedì 23 a Domenica 26 Marzo, organizzata dal G.S. Emilia di Adriano Amici e vinta dal promettente scalatore transalpino Lilian Calmejane della Direct Energie.

Oltre alla diffusione televisiva della gara in Italia su Rai Sport e Bike Channel, e su numerose emittenti straniere, gli appassionati hanno avuto modo di fruire dell’evento anche su numerosi portali importanti a livello nazionale e internazionale. La “Coppi e Bartali”, così come i precedenti appuntamenti della Ciclismo Cup, ha inoltre beneficiato di un’eccellente diffusione attraverso i social media, in particolare su Facebook (sulle piattaforme www.pmgsport.it e FB pmgsport).

Più ancora del dato complessivo (oltre 71 mila appassionati hanno seguito l’evento via Facebook) emerge il fatto che oltre il 50% di questo nuovo pubblico sia al di sotto dei 40 anni, un dato che sovverte alcuni obsoleti luoghi comuni secondo i quali questo sport sarebbe seguito soprattutto da persone in età.

Sicuramente il nuovo modello di produzione televisiva meglio intercetta le preferenze di un pubblico più giovane vista l’attenzione riservata agli atleti, al pubblico, agli elementi di colore che animano gli eventi. Tuttavia è evidente come la veicolazione dei contenuti (oltre 50 servizi giornalistici e video sono stati diffusi durante i quattro giorni di gara) attraverso il web e i social faciliti notevolmente l’incontro con questi nuovi target.

Francesco Gavazzi dell’Androni-Sidermec si conferma leader della Classifica Individuale della challenge. La stessa Androni del Team Manager Gianni Savio è balzata al comando anche della graduatoria a squadre, candidandosi di prepotenza per l’obiettivo più ambito del circuito, l’assegnazione della wild card per l’edizione 2018 del Giro d’Italia.

Il prossimo appuntamento della Ciclismo Cup sarà il Giro dell’Appennino in programma Domenica 9 Aprile, seguito dall’attesissimo battesimo del Tour of the Alps (17-21 Aprile), il nuovo evento ciclistico euro-regionale che ha raccolto l’eredità del Giro del Trentino.

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here