Ancora un lutto per il ciclismo, anche Daan Myngheer non ce l’ha fatta

È con grande emozione che vi rendiamo partecipi del decesso di Daan. Ha perso la sua ultima corsa dopo aver lottato come un grande campione. È morto lunedì 28 marzo alle 19.08 all’ospedale di Ajaccio alla presenza dei suoi genitori, della sorella Fleur e della sua compagna Emely. Gli organi di Daan saranno donati perché aiutino altre persone, questa era la sua volontà. Tutti i nostri pensieri vanno ai genitori, alla sorella Fleur, a Emely e a tutta la famiglia. Riposa in pace Campione“.

Con queste parole affidate a Facebook, la Roubaix Lille Metropole, formazione Continental dove militava, ha annunciato il decesso di Daan Myngheer. il ventiduenne belga colpito da un infarto durante la prima tappa del Critérium International sabato scorso, e ricoverato d’urgenza nell’Ospedale Corso dove era stato indotto in coma farmacologico.

Un’altra tragedia colpisce il già scosso mondo del ciclismo, che in due giorni registra due decessi di giovanissimi ciclisti belgi. Myngheer avrebbe compiuto ventitré anni il prossimo tredici Aprile, mentre Antoine Demoitié, il ciclista della Wanty-Groupe Gobert morto ieri a seguito dell’incidente accadutogli domenica alla Gand-Wevelgem di anni ne aveva venticinque.

Le dinamiche dei due tragici avvenimenti sono molto diverse, ma entrambe sono accomunate oltre che dall’esito infausto anche dalla volontà dei parenti di donare gli organi, permettendo così una migliore aspettativa di vita a chi necessità di questa tipologia di intervento.

M.P.

Foto: pagina Facebook Roubaix Metropole Lille

 

3 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here