PER L’ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC MALA SUERTE ALLA VUELTA AL TACHIRA

PER L’ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC MALA SUERTE ALLA VUELTA AL TACHIRA

Giornata da dimenticare per i campioni d’Italia dell’Androni Giocattoli Sidermec alla Vuelta al Tachira. Tappa segnata dalla mala suerte, per dirla alla sudamericana, quella di oggi in Venezuela. La terza frazione, San Cristobal-San Cristobal di 132 chilometri, che si presentava adatta ai velocisti, ha fatto registrare la doppia foratura di Marco Benfatto e quella di Kevin Rivera che è stato anche vittima di un incidente.

Il 31enne velocista padovano, vincitore della prima tappa venerdì, ha forato prima delle concitate fasi finali, riuscendo a rientrare anche grazie all’aiuto del compagno Mattia Viel. Nulla da fare però per lui, con conseguente addio ai sogni di un possibile bis allo sprint, quando si è ritrovato nuovamente appiedato per una nuova foratura a pochissimo dalla linea d’arrivo.

Ancora peggio è andata a Kevin Rivera. Lo scalatore costaricense, mentre era intento a recuperare dopo una foratura, è stato urtato da una motocicletta al seguito della corsa. Rivera, finito rovinosamente a terra, pur con un polso dolorante è riuscito comunque a chiudere la tappa. Si attende ora l’esito degli esami radiografici del dopo corsa – Rivera, infatti, è stato accompagnato per accertamenti nel vicino ospedale – per scongiurare fratture.

La tappa di oggi, che tanto sfortunata è stata per l’Androni Giocattoli Sidermec, ha visto la vittoria del venezuelano Orluis Aular, con Mattia Viel comunque bravo a conquistare il sesto posto. Un piazzamento che fa il paio con il quarto di ieri nella seconda tappa di Miguel Florez.

Domani la Vuelta al Tachira proporrà la quarta frazione con l’arrivo nervoso a Santa Cruz de Mora.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here