SUCCESSI AZZURRI A TORRE DI MOSTO NELLA SECONDA TAPPA DEL 31° TROFEO D’AUTUNNO

NICHOLAS PETTINA' (foto Alessandro Billiani)

SUCCESSI AZZURRI A TORRE DI MOSTO NELLA SECONDA TAPPA DEL 31° TROFEO D’AUTUNNO CHE HA ASSEGNATO IL TROFEO DUCALE. VINCITORI ASSOLUTI IL VICENTINO NICHOLAS PETTINA’ (CARABINIERI) E LA BELLUNESE GIORGIA MARCHET (RUDY PROJECT). TRA I PIU’ GIOVANI A BERSAGLIO FEDERICO CEOLIN (LIBERTAS SCORZE’) E LA CAMPIONESSA ITALIANA GIADA SPECIA (VELOCIRAPTORS)

GIORGIA MARCHET (foto Alessandro Billiani)

  Prima tappa veneziana per il 31° Trofeo d’Autunno e ultima per la Veneto Cup domenica 16 settembre a Torre di Mosto. La competizione, preparata dal Team Velociraptors, nonostante la concomitanza con altri appuntamenti riservati al settore, ha fatto registrare numeri da record. Sono stati, infatti, 480 i biker che si sono dati battaglia sul selettivo circuito disegnato lungo gli argini del fiume Livenza e tra loro i big del settore fuoristrada ovvero gli azzurri del Ct Mirko Celestino, reduci dalle prove di Coppa e da i Campionati Mondiali.

Ad aggiudicarsi l’attesissima competizione, che era valida per il Trofeo Ducale, sono stati due atleti di primissimo piano come il vicentino di Arzignano Nicholas Pettinà (Carabinieri) e la bellunese di Feltre Giorgia Marchet (Rudy Project) appartenenti alla categoria Elite che sono risultati i vincitori assoluti. Grandi protagonisti della gara, che è stata seguita dal pubblico delle grandi occasioni, sono stati i gemelli goriziani Luca e Daniele Braidot insieme al compagno di squadra Mirko Tabacchi che, però, sono stati tenuti sotto controllo dall’astro nascente Nadir Colledani (Bianchi Counterval) e da Nicola Taffarel (Torpado Gabogas). Grande tifo per i beniamini di casa Federico Ceolin (Libertas Scorzè) e la tricolore Giada Specia (Velociraptors) che si sono affermati senza problemi tra gli Junior.

La prima parte della gara è stata caratterizzata dall’attacco del pimpante Enrico Franzoi tallonato da un quintetto ma al terzo passaggio l’ex iridato del cross è stato costretto ad una stop forzato per problemi meccanici. Nella tornata successiva si è registrato l’affondo possente e decisivo di Pettinà ben “protetto” da i compagni di scuderia, Soltanto Colledani ha cercato di contenere il distacco ma alla fine a si è dovuto accontentare del secondo gradino del podio seguito al terzo da Luca Braidot. Primo tra gli Under ma sesto nella classifica Open, Nicola Taffarel. Tra i Master successi di Nicola Marson (Sorriso Bike Team), Denis Vogrig (Valchiarò), Manuel Piva (SantaMarinella), Nicola Terrin (Porto Viro), Antonio Tasca (Bike Pro), Gianfranco Mariuzzo (SantaMarinella), Roberto Morandin (Body Evidence), Pietro Garofolin (Colli Euganei) e Cinzia Sartori (Euganea).

Tra i più giovani, invece, affermazioni di Gianni Vazzola (Victoria), di Carlo Penzo (Ktm Torre) e di Camilla Cassol (Pedale Feltrino), tra gli Allievi e di Thomas Serena (Gaerne), di Francesco Schiavinato (Velociraptors) e di Denise Faiola (Sprint Vidor), tra gli Esordienti.

La terza prova, delle otto programmate per il 31° Trofeo d’Autunno, dopo quelle svoltesi il 26 agosto a Motta di Livenza (Treviso) e del 16 settembre a Torre di Mosto, è in programma domenica 23 settembre a San Stino di Livenza (Venezia), a cura della Mtb Club La Perla Verde di Eraclea guidata dal presidente Giuseppe Clementi. In palio il 18° Trofeo Tra Livenza e Malgher. Partenza ore 9.30.

Francesco Coppola

  OPEN: 1. Nicholas Pettinà (Carabinieri); 2. Nadir Colledani (Bianchi Counterval); 3. Luca Braidot (Carabinieri); 4. Daniele Braidot (id); 5. Mirko Tabacchi (id); 6. ma 1. tra gli Under Nicola Taffarel (Torpado Gabogas).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here