NICHOLAS PETTINÀ, NOEMI PILAT, GIADA SPECIA E GIANLUCA CERRI GRANDI PROTAGONISTI DELLA 12^ EDIZIONE DELLO GNOCCO BIKE

Il Podio Elite - foto Alessandro Billiani

NICHOLAS PETTINÀ, NOEMI PILAT, GIADA SPECIA E GIANLUCA CERRI GRANDI PROTAGONISTI DELLA 12^ EDIZIONE DELLO GNOCCO BIKE E VALIDA PER IL 9° TROFEO MOVING E LA PENULTIMA PROVA DELLA VENETO CUP

 

Nicholas Pettinà (Carabinieri) e Noemi Pilat (Cube Crazy Victoria Bike), tra gli Open; la campionessa italiana Giada Specia (Team Velociraptors) e Gianluca Cerri (Merida Italia Team), tra gli Junior; Lucia Bramati (Team Bramati), Tommaso Mezzacasa (Cicli Agordina) e Samuele Mazzucco (id), tra gli Allievi e Denise Faiola (Sprint Vidor la Vallata), Gabriele Mazzucco (Bettini Bike Team) ed Ettore Prà (Hellas Monteforte), tra gli Esordienti sono i vincitori della 12^ edizione dello Gnocco Bike svoltasi domenica 2 settembre a Selva di Trissino, in provincia di Vicenza e valida per il 9° Trofeo Moving e per la penultima prova della Veneto Cup.

Vincitori tra i Master sono stati Enrica Furlan (Spezzotto Bike Team), Michael Bertasi (Team Bertasi), Michele Righetti (id),  Nicola Solimeno (Spezzotto Bike Team), Nicola Terrin (Porto Viro), Antonio Tasca (Bike Pro Action), Gianfranco Mariuzzo (MtbSantaMarinella) e Moreno Bianco (Cube Crazy Victoria Bike), rispettivamente tra le M-W, e gli M-1, M-2, M-3, M-4, M-5 e M-6+.

Una gara, quella messa a punto dal Team Bike Castelgomberto – con la regia del presidente Armando De Franceschi e di Sereno Pellizzaro e di Pietro Lovato della Moving – che è stata condizionata sotto certi aspetti dalle pessime condizioni atmosferiche e che, però, hanno premiato lo straordinario lavoro svolto dagli organizzatori della gara alla quale hanno partecipato 200 concorrenti.

Nella prova più attesa, quella riservata alle categorie maggiori, si è subito portato al comando Matteo Vidoni seguito a 30″ dal quartetto composto da Medvedev, Franzoi, Alvarez e Pettinà a chiudere. Stessa situazione al successivo passaggio. Nel finale di gara, però, Pettinà è riuscito ad imprimere alla gara un maggiore ritmo e a superare Vidoni di oltre 23″. Tra le Donne, invece, Noemi Pilat (Cube Crazy Victoria Bike) ha preceduto di 28″6 Anna Lirussi (Team Velociraptors). Senza problemi, invece, i successi tra gli Junior della campionessa italiana Giada Specia (Team Velociraptors) e Gianluca Cerri (Merida Italia Team).

“Questa volta è stata una vittoria non scontata – ha osservato Pettinà – . Sono partito nelle retrovie causa mio ritardo all’appello dei giudici, non sono perciò riuscito a partire bene. È molto importante la partenza soprattutto con il fango perché permette di avvantaggiarsi fin da subito senza sprecare energie. Io ho fatto giusto il contrario e perciò a poco dalla fine ero ancora fuori dal podio. Con mia sorpresa l’ultima tornata è stata decisiva, ho recuperato chi mi precedeva e ho dato tutto negli ultimi pezzi vedendo un accenno di difficoltà negli avversari, avvantaggiandomi quel poco da permettermi di arrivare al traguardo solo. Bella gara, io giocavo quasi in casa. Dedico la vittoria alla mia compagna Anna che mi supporta sempre”.

“E’ stata una gara davvero dura per il fango ma mi sono divertita tanto. Dedico la vittoria a mio papà che mi segue ogni giorno da lassù”.

Prossimo appuntamento domenica 16 settembre a Torre di Mosto (Venezia) con il Trofeo Ducale abbinato alla 2^ tappa, delle otto programmate, del 31° Trofeo d’Autunno voluto dal mitico Luciano Martellozzo.

Francesco Coppola

Nicholas Pettinà – foto Alessandro Billiani

  OPEN MASCHILE: 1. Nicholas Pettinà (Carabinieri) El in 1h08’46″4; 2. Matteo Vidoni (Team Velociraptors) Un a 23″4; 3. Dmitri Medvedev (Metallurgica Veneta-GT Trevisan) El a 51″3; 4. Enrico Franzoi (id) El a 1’48″3; 5. Franco Nicolas Adaos Alvarez (KTM Torre Bike) El a 2’17″8; 6. Eddy Zordan (Metallurgica Veneta-GT Trevisan) Un a 5’26″8.

  DONNE OPEN: 1. Noemi Pilat (Cube Crazy Victoria Bike) in 1h05’25″7; 2. Anna Lirussi (Team Velociraptors) a 28″6; 3. Elisa Rigo (Pedale Feltrino) a 15’36″8; 4. Catia Carretta (Bike Tribe Salgareda) a 17’08″4.

Giada Specia – foto Alessandro Billiani

  DONNE JUNIOR: 1. Giada Specia (Team Velociraptors) in 1h02’46″7; 2. Mara Zarantonello (Metallurgica Veneta-GT Trevisan) a 4’59″3; 3. Arianna Tavella (Team Velociraptors) a 14’29″4; 4. Anastasia Pellizzaro (Metallurgica Veneta-GT Trevisan) a 20’39″4.

  JUNIOR: 1. Gianluca Cerri (Merida Italia Team) in 1h16’03″6; 2. Ramon Vantaggiato (Team Velociraptors) a 1’22″4; 3. Loris Mazzucco (Team Rudy Project XCR) a 1’38″2; 4. Simone Pederiva (Cube Crazy Victoria Bike) a 3’38″1; 5. Christian Martinuzzi (Team Velociraptors) a 5’39″4.

  ALLIEVE: 1. Lucia Bramati (Team Bramati) in 21’07″4; 2. Erika Campagna (Cube Crazy Victoria Bike) a 12″7; 3. Marta Zini (Team Verona Mtb) a 1’36″0.

  ALLIEVI SECONDO ANNO: 1. Tommaso Mezzacasa (Cicli Agordina) in 40’11″3; 2. Andrea Candeago (Bettini Bike Team) a 6″5; 3. Alessandro Zanette (Acido Lattico Team) a 52″4.

  ALLIEVI PRIMO ANNO: 1. Samuele Mazzucco (Cicli Agordina) in 42’10″9; 2. Gerardo Artusato (Musile) a 51″6; 3. Carlo Penzo (KTM Torre Bike) a 2’35″4.

  DONNE ESORDIENTI: 1. Denise Faiola (Sprint Vidor la Vallata) in 21’39″5; 2. Elena Tomasella (Conegliano Bike) a 12″5; 3. Matilde Turina (Team Verona Mtb) a 52″0.

  ESORDIENTI SECONDO ANNO: 1. Gabriele Mazzucco (Bettini Bike Team) in 17’03″0; 2. Thomas Serena (Mtb Club Gaerne) a 43″9; 3. Mattia Marin (Bikers For Ever) a 1’52″6.

  ESORDIENTI PRIMO ANNO: 1. Ettore Prà (Hellas Monteforte) in 17’00″1; 2. Tommaso Cafueri (Acido Lattico Team) a 1’24″5; 3. Francesco Schiavinato (Team Velociraptors) a 1’36″4.

  DONNE MASTER: 1. Enrica Furlan (Spezzotto Bike Team) in 1h17’17″1; 2. Alessia Santarossa (Cube Crazy Victoria Bike) a 8’36″5.

  MASTERELITE: 1. Michael Bertasi (Team Bertasi) in 1h19’17″7; 2. Matteo Bonazza (Spezzotto Bike Team) a 31″4; 3. Ivo Da Ros (La Rocca Team) a 2’22″4.

  MASTER-1: 1. Michele Righetti (Team Bertasi) in 1h18’16″2; 2. Michele Zordan (Metallurgica Veneta-GT Trevisan) a 3’25″4; 3. Dennis Facci (Team trek-Selle San Marco Tenello) a 8’17″8.

  MASTER-2: 1. Nicola Solimeno (Spezzotto Bike Team) in1h23’13″8; 2. Andrea Tonel (Team Friuli Sanvitese) a 43″7; 3. Michele Zampieri (111 Team) a 8’21″9.

  MASTER-3: 1. Nicola Terrin (Porto Viro) in 1h21’27″1; 2. Mauro Zanier (Spezzotto Bike Tam) a 3’38″8; 3. Giovanni Gasparetto (Mtb Club Gaerne) a 8’43″1.

  MASTER-4: 1. Antonio Tasca (Bike Pro Action) in 1h28’44″8; 2. Dino Pavan (Team Rudy Project XCR) a 1’06″6; 3. Mauro Rubin (Pedale Feltrino) a 1’24″6.

  MASTER-5: 1. Gianfranco Mariuzzo (MtbSantaMarinella) in 1h22’32″4; 2. Fabio Pettinà (Team trek-Selle San Marco Tenello) a 9’24″5; 3. Isidoro Ulliana (Cube Crazy Victoria Bike) a 18’20″3.

  MASTER-6+: 1. Moreno Bianco (Cube Crazy Victoria Bike) in 1h27’49″0; 2. Maurizio Borsato (Bike Extreme) a 6’33″0; 3. Fabrizio Stefani (Bike Pro Action) a 9’44″6.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here