#InnsbruckTirol2018 – Il programma gare completo

#Innsbruck-Tirol2018 – Il programma gare completo

Data Orario Partenza-Arrivo Gara
23/09/2018 10:10 – 12:05 Ötztal – Innsbruck UCI cronometro a squadre femminile
14:40 – 17:05 UCI cronometro a squadre maschile
24/09/2018 10:10 – 11:55 Wattens – Innsbruck Cronometro individuale donne juniores
14:40 – 16:50 Cronometro individuale uomini under 23
25/09/2018 10:10 – 12:40 Wattens – Innsbruck Cronometro individuale uomini juniores
14:30 – 16:45 Cronometro individuale donne élite
26/09/2018 14:10 – 17:10 Rattenberg – Innsbruck Cronometro individuale uomini élite
27/09/2018 09:10 – 11:15 Rattenberg – Rattenberg Corsa in linea donne juniores
14:40 – 18:15 Kufstein – Innsbruck Corsa in linea uomini juniores
28/09/2018 12:10 – 16:50 Kufstein – Innsbruck Corsa in linea uomini under 23
29/09/2018 12:00 – 17:00 Kufstein – Innsbruck Corsa in linea donne élite
30/09/2018 09:40 – 16:40 Kufstein – Innsbruck Corsa in linea uomini élite

 

I Percorsi:

  • La cronometro a squadre femminile inizia davanti all’AREA 47, parco di divertimento all’aperto all’ingresso della valle Ötztal. Con le sue strade larghe il percorso presenta le premesse ideali per una cronometro a squadre veloce, durante la quale si raggiungeranno velocità medie dai 50 ai 60 km/h. In squadre di sei, le atlete attraverseranno l’Oberinntal passando per Telfs e Völs fino ad arrivare a Innsbruck. Pur non essendo complesso dal punto di vista tecnico, il percorso è molto lungo data la distanza totale di circa 54 chilometri. Nella volata finale le cicliste costeggeranno l’aeroporto di Innsbruck, passeranno poi per Höttinger Au fino al quartiere di San Nikolaus e dal ponte Kettenbrücke lungo la Rennweg, arriveranno al traguardo presso la corte imperiale Hofburg.

  • La cronometro a squadre maschile rappresenta uno dei momenti clou dei Mondiali di ciclismo su strada UCI 2018. La partenza è all’ingresso della valle Ötztal, presso il parco di divertimento all’aperto AREA 47. Da qui prende il via un percorso dalla distanza insidiosa di oltre 60 chilometri che passa per i distretti di Imst e Innsbruck-Land per portare al traguardo a Innsbruck. Dall’AREA 47 fino a Zirl il percorso è identico a quello della prova femminile. La variazione del percorso presso Axams rappresenta il criterio decisivo della gara maschile, poiché in questa fase gli atleti dovranno superare la salita di quattro chilometri da Kematen ad Axams con una pendenza fino al 13 percento. Una volta giunti sull’altopiano, da Götzens si scende nuovamente verso Völs a tutta velocità: questo è un tratto ostico poiché sfrecciare a 100 km/h verso valle richiede un’estrema concentrazione. Da Kranebitten il percorso conduce attraverso il quartiere di San Nikolaus e il ponte Kettenbrücke, passa per la Rennweg e sbuca al traguardo presso la corte imperiale Hofburg.

  • Le Cronometro individuali donne juniores partono dal Museo Swarovski Kristallwelten. Si tratta di una cronometro classica ma molto collinare su una distanza di 20 km. I primi sette chilometri sono pianeggianti. Nel tratto fra Mils e Absam i giovani atleti devono affrontare una ripida salita di circa 100 metri di dislivello. Il percorso con le sue strade larghe, pur non essendo complesso dal punto di vista tecnico, rende ancora più necessario dosare bene le proprie forze. Successivamente il ritmo torna a essere incalzante con l’alternarsi di tratti dalle diverse pendenze da Absam fino ai cosiddetti “paesini in fila”. Da qui si gode di una vista spettacolare su Innsbruck e il quartiere Olympisches Dorf, fino al traguardo presso la corte imperiale Hofburg di Innsbruck.

  • Le cronometro individuali uomini juniores, uomini U23 e donne Elite sono molto impegnative e prendono il via dal Museo Swarovski Kristallwelten come la cronometro juniores. Dopo la partenza ci si dirige verso est, passando per Kolsass e Weer, dove il percorso scavalca il fiume Inn. Un criterio importante sarà qui la forza del vento. Passato Fritzens si deve affrontare la prima salita presso Baumkirchen. Da Mils in poi il percorso è identico a quello juniores, pertanto anche con la faticosa salita nel tratto fra Mils e Absam. La volata finale porta i ciclisti lungo un tratto dall’andamento altalenante attraverso i cosiddetti “paesini in fila” da Absam a Thaur, Rum, Arzl e Mühlau fino a Innsbruck e infine al traguardo presso la corte imperiale Hofburg.

  • La cronometro individuale degli uomini élite parte da Rattenberg. I fuoriclasse del ciclismo dovranno affrontare una prova dura e dal ritmo incalzante per ben 52,5 chilometri. Percorreranno a elevata velocità i primi 30 chilometri lungo la valle dell’Inn. Una volta giunti a Weer passeranno dalla sponda sud a quella nord dell’Inn. Da Fritzens in direzione Gnadenwald li attenderà una salita di cinque chilometri con una pendenza media del 7,1 percento e una massima del 14 percento. Su questo tratto estenuante si supera un dislivello di quasi 350 metri. A Gnadenwald avviene il secondo rilevamento dei tempi prima di scendere a valle a grande velocità attraverso Absam. Sul tratto dall’andamento altalenante da Absam attraverso i cosiddetti “paesini in fila” Thaur, Rum, Arzl e Mühlau il percorso conduce infine al traguardo presso la corte imperiale Hofburg.

  • La prova in linea donne juniores parte da Rattenberg. Da Rattenberg a Pill si prevede una gara classica in pianura. Dopo 25 chilometri all’altezza di Pill si cambia il lato valle. Successivamente il percorso porta a Gnadenwald passando per Terfens. Fino a Gnadenwald è una notevole salita di 2,6 chilometri con una pendenza massima del 14 percento. A elevata velocità si passa per Absam e i paesini Thaur, Rum e Arzl fino ad arrivare a Innsbruck. Una volta arrivati a Innsbruck bisogna percorrere il circuito breve di circa 24 chilometri, detto anche circuito Olympia, che prevede anche la salita di circa 8 chilometri da Innsbruck alla stazione a valle della funivia Patscherkofelbahn. Si passa poi davanti alla pista di discesa olimpica del Patscherkofel, si scende a tutta velocità verso Igls, ci si lascia alle spalle il trampolino di Bergisel per il salto con gli sci e lo stadio Olympia, si attraversa infine il centro storico di Innsbruck fino a tagliare il traguardo presso la corte imperiale Hofburg.

  • La prova in linea uomini juniores prende il via sulla piazza di Kufstein e da lì porta, con un percorso selettivo, prima per alcuni chilometri attraverso la città e successivamente attraverso tutta la valle dell’Inn fino a Innsbruck. Già sul tratto da Schwoich a Bad Häring i più grandi andranno in fuga. Da Langkampfen si arriva al luogo di pellegrinaggio Maria Stein. Non si deve sottovalutare la successiva salita sull’Angerberg che consuma molte riserve dei corridori. Dopo il tragitto lungo la regione dei laghi segue un tratto pianeggiante fino a Schwaz. Il primo momento mozzafiato di questo percorso è la ripida salita fino a Gnadenwald (14 percento di pendenza massima). Poi si va a tutta velocità da Absam a Innsbruck dove ad attendere gli atleti c’è il circuito breve, detto Olympia, da percorrere varie volte a seconda della categoria. Quando i corridori partono per la volata finale sul circuito Olympia avranno già percorso 90 chilometri estenuanti da Kufstein a Innsbruck.

  • La prova in linea uomini under 23 prende il via sulla piazza di Kufstein e da lì porta, con un percorso selettivo, prima per alcuni chilometri attraverso la città e successivamente attraverso tutta la valle dell’Inn fino a Innsbruck. Già sul tratto da Schwoich a Bad Häring i più grandi andranno in fuga. Da Langkampfen si arriva al luogo di pellegrinaggio Maria Stein. Non si deve sottovalutare la successiva salita sull’Angerberg che consuma molte riserve dei corridori. Dopo il tragitto lungo la regione dei laghi segue un tratto pianeggiante fino a Schwaz. Il primo momento mozzafiato di questo percorso è la ripida salita fino a Gnadenwald (14 percento di pendenza massima). Poi si va a tutta velocità da Absam a Innsbruck dove ad attendere gli atleti c’è il circuito breve, detto Olympia, da percorrere varie volte a seconda della categoria. Quando i corridori partono per la volata finale sul circuito Olympia avranno già percorso 90 chilometri estenuanti da Kufstein a Innsbruck.

  • La prova in linea donne élite prende il via sulla piazza di Kufstein e da lì porta, con un percorso selettivo, prima per alcuni chilometri attraverso la città e successivamente attraverso tutta la valle dell’Inn fino a Innsbruck. Già sul tratto da Schwoich a Bad Häring i più grandi andranno in fuga. Da Langkampfen si arriva al luogo di pellegrinaggio Maria Stein. Non si deve sottovalutare la successiva salita sull’Angerberg che consuma molte riserve dei corridori. Dopo il tragitto lungo la regione dei laghi segue un tratto pianeggiante fino a Schwaz. Il primo momento mozzafiato di questo percorso è la ripida salita fino a Gnadenwald (14 percento di pendenza massima). Poi si va a tutta velocità da Absam a Innsbruck dove ad attendere gli atleti c’è il circuito breve, detto Olympia, da percorrere varie volte a seconda della categoria. Quando i corridori partono per la volata finale sul circuito Olympia avranno già percorso 90 chilometri estenuanti da Kufstein a Innsbruck.

  • La prova uomini elitè prende il via sulla piazza di Kufstein e da lì porta, con un percorso selettivo, prima per alcuni chilometri attraverso la città e successivamente attraverso tutta la valle dell’Inn fino a Innsbruck. Già sul tratto da Schwoich a Bad Häring i più grandi andranno in fuga. Da Langkampfen si arriva al luogo di pellegrinaggio Maria Stein. Non si deve sottovalutare la successiva salita sull’Angerberg che consuma molte riserve dei corridori. Dopo il tragitto lungo la regione dei laghi segue un tratto pianeggiante fino a Schwaz. Il primo momento mozzafiato di questo percorso è la ripida salita fino a Gnadenwald (14 percento di pendenza massima). Poi si va a tutta velocità da Absam a Innsbruck dove ad attendere gli atleti c’è il circuito breve, detto Olympia, da percorrere varie volte a seconda della categoria. Quando i corridori partono per la volata finale sul circuito Olympia avranno già percorso 90 chilometri estenuanti da Kufstein a Innsbruck.

 

I Mondiali di ciclismo Innsbruck-Tirol2018 saranno trasmessi in diretta tv in chiaro dalla RAI, che offrirà una copertura completa dell’evento. Tutte le gare saranno trasmesse in diretta su RaiSport, con la prova in linea uomini Elite che si sposterà poi su Rai 3 per le fasi finali. Sarà possibile seguire la rassegna iridata anche in diretta streaming su Rai Play.

La totalità delle gare sarà trasmessa anche su Eurosport, canale 210 di Sky.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here