#LaVuelta18 – Seconda tappa il commento di Fabio Aru

Aru all'arrivo: si vede l'abrasione sulla coscia destra. @Photo Fizza

Nel giorno del ritorno alla Vittoria di Alejandro Valverde, c’è anche da registrare una caduta di Fabio Aru quando mancavano settanta km al termine.

Questo il commento del – Cavaliere dei Quattro Mori – al termine della tappa: “Sapevamo che la tappa avrebbe potuto presentare qualche insidia e che nel finale si sarebbero potuti registrare piccoli distacchi.
Sono scivolato a terra affrontando una curva a 70 km dall’arrivo, si viaggiava molto piano e non mi sono fatto nulla, solo una leggera abrasione alla gamba destra. Sono abbastanza soddisfatto per come hanno risposto le mie gambe nel finale, non era facile essere brillanti, soprattutto per il gran caldo.
Qualche uomo di classifica è arrivato poco davanti, molti hanno tagliato il traguardo con me, qualcun altro dietro: in queste tappe di inizio Vuelta sarà una situazione che si potrà ripetere“.

Per la cronaca il portacolori della UAE Team Emirates ha chiuso 19° a 8″ dalla coppia Valverde Kwiatkowski, che si sono giocati tappa e maglia. Tra i corridori finiti dietro di lui, ai quali il sardo fa riferimento nelle sue dichiarazioni troviamo anche Vincenzo Nibali che ha chiuso 81° a 4’04”.

Ordine d’Arrivo
1 Alejandro Valverde (Spa) Movistar Team 4:13:01
2 Michal Kwiatkowski (Pol) Team Sky
3 Laurens De Plus (Bel) Quick-Step Floors 0:00:03
4 Wilco Kelderman (Ned) Team Sunweb
5 George Bennett (NZl) LottoNL-Jumbo
6 Tony Gallopin (Fra) AG2R La Mondiale
7 Emanuel Buchmann (Ger) Bora-Hansgrohe
8 Rigoberto Uran (Col) EF Education First-Drapac p/b Cannondale
9 Nairo Quintana (Col) Movistar Team
10 Thibaut Pinot (Fra) Groupama-FDJ

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here