MARCHE TRICOLORI CAMPIONATO NAZIONALE UISP

CAMPIONI E PROMOTORI (@Attilio D’Angelo)

MARCHE TRICOLORI

CAMPIONATO NAZIONALE UISP

APPIGNANO DEL TRONTO, CONSUNTIVO

Tutti numeri e nomi biancorossoverdi

SAMOCA VAGNARELLI (@Attilio D’Angelo)

Le Marche tricolori e sempreverdi si specchiano nel Campionato Nazionale Uisp, approvando appieno il conto consuntivo dell’allestimento.

 

 

I numeri, i nomi e la bella umanità dell’ultimo appuntamento biancorossoverde confortano, inorgogliscono e motivano ulteriormente.

 

 

APPIGNANO DEL TRONTO ed il Piceno stanno già infatti pervenendo al ‘Chilometro Zero’ del bilancio preventivo delle nuove stagioni, guardando particolarmente al verde che avanza (scalpitanti sono i figli, i nipoti e gli affini degli stessi amatori protagonisti).

 

CIFRE: 200 partecipanti, 11 maglie indossate (con la colonna sonora dell’inno nazionale, i mortaretti, la pioggia dei coriandoli d’oro), innumerevoli emozioni.

 

 

LUNGA LA CRONACA della giornata (primo via alle 8.15, ultima bandierina abbassata alle 16.30).

 

 

IL GIOCO SINERGICO organizzativo ha visto quali attori impegnati: enti, associazioni, forze imprenditoriali e volontari .

 

PATROCINIO E SOSTEGNO:

Comuni di Appignano del Tronto e Ascoli Piceno, Provincia di Ascoli, Coordinamento Nazionale Ciclismo, Coordinamento Ciclismo Marche, Coordinamento Ciclismo Ascoli – Fermo.

 

IL CAMPIONATO NAZIONALE Amatori Uisp ha mantenuto ogni promessa ad Appignano del Tronto, la cui omonima Polisportiva presieduta da Giuseppe Albertini ha riscosso il consenso pieno dall’intera carovana (approntato ogni servizio, curato ogni dettaglio).

 

PER IL COMITATO Marche uispino guidato da Giancarlo Tordini è stata la conferma della forza e della compattezza del movimento, forte di 2.301 tesserati.

 

L’agonismo puro ha premiato innanzitutto la regione ospitante.

 

TITOLO A SAMOCA VAGNARELLI (Petritoli Bike).

 

ARGENTI:

Emanuele Di Fiore, Moreno Rapari, Marco Castelli, Cinzia Zacconi.

 

BRONZI:

Paolo Corradetti (applauditissimo in casa), Luca Curti, Mirella Victoria Nemes.

 

 

Quattro sono state le gare open.

 

TROFEI IN PALIO:

Alessi fuochi artificiali, Tyron Communication, Cromojet editoria stampa comunicazione, Cicli-  Motocicli Priori.

 

Il mediamente ondulato tracciato si è sviluppato sul circuito di 19 km, con anello pianeggiante centrale di 6 km: il numero delle ripetizioni dell’uno e dell’altro è stato parametrato alla categoria di appartenenza.

 

PRIMA CORSA (M7, M8, DONNE).

Il triangolo rosso ha lanciato il riminese GIANFRANCO ALLEGRINI (Perla Verde – Riccione), incontenibile.

Titolo anche a Paolo Pè (Cooperatori – Uisp Reggio Emilia).

Corone rosa per le toscane Annalisa Frulli e Stefania Bagnoli.

 

SECONDA GARA (M5-M6).

Finale a due.

E’ andato a bersaglio DONATO CASTELLO (EdilCastello – Toscana).

Oro di settore per Gianfranco Melandri (Lelli Bike-Ravenna).

 

TERZA SFIDA (ELMT, M1, M2).

Quattro moschettieri a comandare.

Finisseur vincente è stato Samoca Vagnarelli, che ha lasciato tutti in vista del traguardo.

Titoli per i lucchesi Gianluca Nicastro e Diego Alexandre Giuntoli.

 

QUARTO E ULTIMO CONFRONTO (M3, M4).

La bagarre è esplosa negli ultimi 25 chilometri.

Il triatleta DOMENICO PASSUELLO (Falaschi –Toscana) è partito in discesa e non si è fatto più riprendere dai cinque compagni d’avventura.

 

Si è vestito di tricolore, nella M4, Dimitri Colferai (New MT Bike-Firenze).

 

Medaglie per i piceno-fermani Emanuele Di Fiore, Paolo Corradetti , Moreno Rapari.

 

IL RICCO PROTOCOLLO della premiazione è culminato nella vestizione della maglia biancorossoverde da parte di ogni applaudito leader di categoria.

 

TVRS: GIOVEDÌ CICLISMO 14 giugno, ore 22,30 (canale 11 – streaming: www.tvrs.it).

 

                                                                  Umberto Martinelli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here