i segreti per prepararsi alla BMW HERO Südtirol Dolomites nel libro “How to be a HERO” presentato ieri a Milano

DALLA LIBRERIA RIZZOLI IN GALLERIA AL TRAGUARDO DI SELVA VAL GARDENA. LE ISTRUZIONI D’USO SI CHIAMANO “HOW TO BE A HERO”

Presentato nella storica libreria milanese il libro edito da Mondadori Electa che aiuta e guida i partecipanti alla BMW HERO Südtirol Dolomites a concludere la gara di mountain bike più dura al mondo. Consigli di tecnica, descrizione tracciati, tabelle di allenamento, e ancora alimentazione e meccanica: tutto in un manuale di facile lettura. Appuntamento con la HERO in Val Gardena e nelle vallate dolomitiche sabato 16 giugno: al via 4.018 biker provenienti da 45 nazioni.

È probabilmente l’unica gara al mondo che ha scritto e pubblicato un libro per consentire ai 4.000 iscritti che ogni anno prendono il via alla BMW HERO Südtirol Dolomites di poterla (semplicemente) finire.  Già, perché i partecipanti alla HERO sanno bene che non si tratta di una passeggiata, bensì della gara di mountain bike più dura al mondo, ed è quanto emerso dalla presentazione del libro “How to be a HERO” voluta dall’editore Mondadori Electa nella prestigiosa Libreria Rizzoli in Galleria Vittorio Emanuele, il salotto bene di Milano.
 Image

 

«Sin da quando siamo nati nel 2010 abbiamo sempre introdotto delle novità, e lo scorso anno abbiamo pensato che un libro esclusivo, realizzato da un pool di esperti con rigoroso approccio scientifico e nel pieno rispetto dei valori etico-sportivi, fosse un’idea utile per fornire ai nostri iscritti uno strumento per realizzare un sogno, ovvero diventare un HERO – ha commentato Gerhard Vanzi che della competizione è ideatore – e così è nato il progetto di un manuale, ma è riduttivo chiamarlo così, appositamente realizzato per preparare in cinque mesi un grande traguardo».

La BMW HERO Südtirol Dolomites è in programma il 16 giugno 2018, con partenza e arrivo a Selva Val Gardena, e sin dalla prima edizione gli addetti ai lavori l’hanno definita come la bike marathon più dura al mondo “grazie” ai percorsi di 86 chilometri (e 4.500 metri di dislivello) e 60 chilometri (con 3.200 metri di dislivello). Ecco perché un libro come “How to be a HERO” rappresenta il primo passo verso la conquista del titolo di HERO.

Alla presentazione milanese, condotta dal giornalista Giorgio Lonardi, sono intervenuti alcuni degli autori che hanno contribuito allo sviluppo dei contenuti, come Peter Runggaldier, ex azzurro di discesa libera e direttore di gara alla HERO, che nel libro si è occupato della descrizione dei tracciati. Particolarmente interessanti gli interventi di Iader Fabbri, nutrizionista e sportivo praticante che si è occupato di fornire numerose indicazioni per una corretta nutrizione prima, durante e dopo la gara, e di Mirko Celestino che la HERO l’ha vinta nel 2011 e oggi ricopre il ruolo di commissario tecnico del settore mountain bike nella Federazione Ciclistica Italiana. Ultimo, ma non certo per importanza, il contributo per la messa a punto della mountain bike curato dall’esperto meccanico Daniele Falconi.

E grazie alla ampia visibilità che in questi anni la competizione ha saputo conquistarsi, l’edizione 2018 vedrà al proprio fianco l’azienda automobilistica BMW Italia nel ruolo di title sponsor:

 Image
«BMW è presente come partner in diversi eventi sportivi in cui si celebrano performance, passione e dedizione per lo sport, valori condivisi dal nostro brand e dagli atleti che prenderanno parte alla maratona di mountain bike BMW Hero.  – ha commentato Luca Di Mola, Event Marketing Manager di BMW Italia. – L’attenzione alla preparazione fisica e del proprio mezzo che serve per affrontare la sfida della maratona di mountain bike più dura al mondo, è la stessa

 

che BMW ripone da sempre nella realizzazione dei prodotti e servizi per la mobilità dei propri clienti. Una passione che ci vedrà, con la nostra gamma dei nuovi modelli “X”, impegnati sui terreni off-road proprio come gli HERO. Sarà una collaborazione da cui ci aspettiamo coinvolgimento e che ci vedrà con orgoglio protagonisti della BMW HERO Südtirol Dolomites».
A chiudere l’incontro meneghino, la presenza di Leonardo Hector Paez, il colombiano ma ormai naturalizzato italiano, che ha scritto ben quattro volte (2012, 2013, 2014 e 2016) il proprio nome nell’albo d’oro della BMW HERO Südtirol Dolomites: «La HERO per un biker di vertice rappresenta una gara dura ma prestigiosa, e poterla vincere significa arricchire il proprio palmares – ha commentato Paez – e naturalmente per me rappresenta uno degli obiettivi di stagione, anche se riconfermarsi non è facile perché tutti vogliono vincere la HERO».
 Image

 

Il libro, edito da Mondadori Electa, è disponibile nelle migliori librerie al prezzo di 19,90 Euro. Inoltre, è possibile acquistare “How to be a HERO” direttamente sull’online store HERO, all’indirizzo www.herodolomites.com/store disponibile anche nella particolare promozione che prevede il libro e la borsa HERO per gli allenamenti al prezzo di 59,00 Euro.

Per ulteriori informazioni: www.herodolomites.com

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here