#Giro101 – ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC AL GIRO MAI DOMA: GIORNATA IN FUGA, POI UN 5° e 7° POSTO

ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC AL GIRO MAI DOMA: GIORNATA IN FUGA, POI UN 5° e 7° POSTO

Assolutamente protagonisti, assolutamente encomiabili, assolutamente bravi. I corridori dell’Androni Giocattoli Sidermec proseguono anche nella Penne-Gualdo Tadino con la loro incredibile interpretazione di corsa. Già, perché anche la decima tappa del Giro, la più lunga della corsa rosa numero 101 con i suoi 239 chilometri, ha visto alla ribalta – eccome – i campioni d’Italia.

Frapporti, Ballerini, Vendrame, Gavazzi: la copertina oggi, dopo l’impresa sfiorata da Fausto Masnada domenica al Gran Sasso, la occupano loro. Con le fughe e due piazzamenti di rilievo (un quinto e un settimo posto, rispettivamente di Ballerini e Gavazzi) nell’ordine d’arrivo del giorno.

Davide Ballerini è entrato nella prima fuga di giornata, durata un centinaio scarso di chilometri: dodici i corridori nell’azione, con Davide bravo ad imporsi nel primo traguardo volante della tappa, tanto da consolidare il suo primato nella speciale classifica. Ad un’ottantina di chilometri dal traguardo è stato poi Marco Frapporti ad involarsi tutto solo: per lui due minuti e mezzo di massimo vantaggio prima del recupero a meno di trenta chilometri dall’arrivo di Mohoric e Villella in prima battuta e del gruppo poi. Negli ultimi dieci chilometri ha strappato applausi e inquadrature tivù anche Andrea Vendrame, coraggioso ad allungare in testa al gruppo in caccia del drappello che aveva preso a guidare la corsa. Poi è stata proprio la volata del gruppo, dietro ai primi due classificati Mohoric e Denz, tutti soli al traguardo, a regalare le ultime soddisfazioni di giornata all’Androni Giocattoli Sidermec con due corridori nella top ten: quinto posto di Davide Ballerini e settimo di Francesco Gavazzi.

Va così in archivio la nona tappa consecutiva con almeno un corridore dell’Androni Giocattoli Sidermec in fuga a questo Giro: un vero record.

Domani si corre l’undicesima frazione da Assisi a Osimo. Potrebbe essere un’altra giornata da fughe.

La Cronaca della decima tappa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here