IL 25 MARZO LA GRANFONDO CITTA’ DI PADOVA – CICLI OLYMPIA

IL 25 MARZO LA GRANFONDO CITTA’ DI PADOVA – CICLI OLYMPIA.
Bonavina: “Una manifestazione che si merita Prato della Valle”


Si è svolta oggi, 13 marzo 2018, presso la sala GiulioBresciani Alvarez del Comune di Padova la conferenza stampa di presentazione della quinta edizione della Granfondo Città di Padova – Cicli Olympia.

Alla presenza dell’Assessore allo Sport della Città di Padova Diego Bonavina, il presidente della S.C. Padovani Galdino Peruzzo, i vicepresidenti Alberto Ongarato e Martino Scarso, è stato annunciato che la quinta edizione arriverà finalmente nel cuore di Padova: Prato della Valle.

“Come Amministrazione Comunale siamo riusciti a dare alla manifestazione il lustro che merita. L’arrivo in Prato Della Valle– spiega DiegoBonavina, assessore allo sport del Comune di Padova –coincide con il primo anno di Prestigio, ulteriore novità dell’edizione 2018. Siamo riusciti con la collaborazione di APS, Bus Italia e della Polizia Locale ad accogliere la richiesta della Ciclisti Padovani e di tutti i partecipanti alla Granfondo che potranno finalmente alzare le braccia in un luogo unico, affascinante e ricco di storia come Prato della Valle”.

La consegna del pettorale all’assessore allo Sport Diego Bonavina

Un percorso completamente ridisegnato attenderà i granfondisti. Un toboga di stradine strette senza grandi vette ma estremamente insidioso che ricorda le grandi classiche delle Ardenne. Il nuovo KM zero sarà ad Abano Terme, in Piazza della Repubblica, con partenza piede a terra dopo il trasferimento. Due percorsi previsti: 128 km con 1700 metri di dislivello per chi deciderà di affrontare il lungo e 192,5 km con 1300 metri di dislivello per chi affronterà il percorso medio. Tra le grandi novità inserite in questa edizione la salita di Val Pomaro, una delle più impegnative, amate e panoramiche di tutti i Colli Euganei (4,7 km – Pmed: 5.5% Pmax: 16%).

Tanti i volontari ringraziati dall’assessore allo sport che presteranno servizio il prossimo 25 marzo: sul percorso ci saranno 350 volontari, 34 moto scorte tecniche, 12 ambulanze, 4 auto mediche con 4 medici a bordo, un presidio medico avanzato sul Monte Versa e uno in Prato della Valle.

Al fine di garantire la massima sicurezza la S.C. Padovani, organizzatrice dell’evento, ha deciso di asfaltare e mettere in sicurezza i tratti di strada più delicati garantendo anche un numero più alto di volontari per segnalare eventuali punti critici.

Le iscrizioni online sono aperte fino al 22 marzo.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here