SORGENTE PRADIPOZZO: DOPO UNA STAGIONE ESALTANTE DEDICATA AL CROSS SI APPRESTA AD AFFRONTARE CON TANTISSIMI GIOVANI L’ATTIVITA’ SU STRADA

Gruppo Sportivo Sorgente Pradipozzo - Foto di Alessandro Billiani

DOPO UNA STAGIONE ESALTANTE DEDICATA AL CROSS E CULMINATA CON IL SUCCESSO NEL 38° TROFEO TRIVENETO E NEL CIRCUITO MASTER CROSS LA SORGENTE PRADIPOZZO SI APPRESTA AD AFFRONTARE CON TANTISSIMI GIOVANI L’ATTIVITA’ SU STRADA CHE PARTIRA’ TRA POCHI GIORNI. PREMIATI I SUOI CAMPIONI E PRESENTATE LE VARIE SQUADRE

La stagione 2017-2018 dedicata al ciclocross è stata veramente da incorniciare per il Gruppo Sportivo Sorgente Pradipozzo presieduto dal “vulcanico” consigliere della Federciclismo di Venezia, Daniele Comacchio. La compagine, che quest’anno festeggia i 46 anni di attività tutti dedicati alla crescita del ciclismo giovanile nei settori strada e fuori strada, nell’ultima annata relativa all’attività crossistica, è riuscita a coronare un sogno accarezzato molte volte in passato e che soltanto ora si è realizzato: quello di conquistare i prestigiosi titoli di Società nel 38° Trofeo Triveneto e del Master Cross Selle SMP.

Una “doppietta” importantissimo che la dice lunga sulle grandi ambizioni della società che, dopo aver vissuto momenti di difficoltà, è riuscita a rinascere e a scalare le vette nazionali grazie soprattutto ad un gruppo di amici che si è rimboccato le maniche e con umiltà e serenità l’ha riportata ai vertici nazionali che a lei competevano. L’evento e la conclusione della straordinaria annata sono stati festeggiati nei giorni scorsi alla “Villa dei Dogi” all’Ottava Presa di Caorle (Venezia) alla presenza del sindaco di Portogruaro, Maria Teresa Senatore, dei dirigenti federali Gianpietro Bonato ed Italo Bevilacqua e dei campioni del cross del recente passato come Luca Bramati ed Elena Merenti.

Insieme a loro il campione paralimpico Andrea Tarlao (tricolore della cronometro nel 2017 e bronzo in linea ai Giochi di Rio 2016) che dopo aver ricevuto la passione per lo sport del pedale dal papà Riccardo l’ha trasmessa al figlio Manuel. Il piccolo, infatti, da quest’anno indosserà la gloriosa casacca del team veneziano tra i Giovanissimi della fascia G0. Tra le novità del 2018, relative all’attività su strada, la realizzazione di una squadra composta da 20 giovani corridori che tra poche settimane farà l’esordio.

La cerimonia è proseguita con le premiazioni e le presentazioni dei ciclisti di tutte le categorie e dei loro tecnici con in testa Vanda Targhetta (inesauribile anima del club insieme al marito Daniele Comacchio), Danny Gazzin, Igor Gallai, Tomas Liut e Davide Stival. La compagine di Pradipozzo, grazie anche alla disponibilità del Comune di Portogruaro, si sta impegnando anche per ripristinare uno dei suoi “fiori all’occhiello” del passato, come il Giro degli 11 Comuni riservato agli junior.

Francesco Coppola

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here