MANIFESTAZIONE IN OMAGGIO ALLA MEMORIA DEL CAMPIONISSIMO FAUSTO COPPI IN OCCASIONE DEL 58° ANNIVERSARIO DELLA SCOMPARSA

MANIFESTAZIONE IN OMAGGIO ALLA MEMORIA DEL CAMPIONISSIMO FAUSTO COPPI IN OCCASIONE DEL 58° ANNIVERSARIO DELLA SCOMPARSA

MANIFESTAZIONE IN OMAGGIO ALLA MEMORIA DEL CAMPIONISSIMO FAUSTO COPPI IN OCCASIONE DEL 58° ANNIVERSARIO DELLA SCOMPARSA

 

Oltre 300 appassionati, provenienti dalle province di Treviso, Pordenone e Venezia sabato 6 gennaio hanno reso omaggio alla memoria di Fausto Coppi, nel 58° anniversario della scomparsa del Campionissimo.

Alla commemorazione, organizzata al Tempio del Ciclista di Calderba di Ponte di Piave (Treviso) dall’Associazione Ex ciclisti della provincia di Treviso, presieduta da Germano Bisigato, in collaborazione con la Società Ciclistica Fausto Coppi Polyglass di Calderba, sono intervenuti, tra gli altri, gli ex professionisti Aldo Beraldo, Gianpaolo Fregonese, Renato Longo e Giuseppe Rosolen, l’ex campionessa italiana elite, Carmen Menegaldo e la più volte campionessa nazionale di paraciclismo, Beatrice Cal, oltre al sindaco di Ponte di Piave (Treviso), Paola Roma con l’assessore Stefania Moro, il vicepresidente vicario del Comitato Regionale della Federciclismo del Veneto, Ivano Corbanese e il presidente provinciale della Fci di Treviso, Giorgio Dal Bò.

L’annuale cerimonia si è aperta con l’arrivo dei due gruppi di cicloturisti in bicicletta partiti rispettivamente da Treviso e da San Vendemiano cui sono seguiti la deposizione di un mazzo di fiori al monumento a Fausto Coppi e il commosso omaggio a Luigino Borsoi, lo storico dirigente del Pedale Opitergino, recentemente scomparso. Nell’occasione, in presenza dei suoi famigliari, con una “piastrella” affissa all’interno del Tempio del Ciclista è stato ricordato Antonio Dal Col, professionista dal 1959 al 1961 con le maglie della Torpado e della Bianchi e vincitore di una tappa del Giro di Sicilia del 1960, deceduto il 7 gennaio 2017.

Per iniziativa dello sportivo Lino Bet, infine, una targa è stata consegnata a EdiTempestin e Franco Vidotto, i continuatori della bella iniziativa di gennaio inaugurata dai rispettivi genitori Luigi e Armando, passati tra i più.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here