A Scorzè si è disputato il 42° TROFEO CARTOVENETA

Campioni Veneti

Mirko Tabacchi (Forestale-Cicli Olympia) e Francesca Cauz (Alè Cipollini), tra gli Elite; Nardir Colledani (Trentino Cross) e Alice Maria Arzuffi (Selle Italia Guerciotti), tra gli Under; Michele Bassani (Work Service Brenta) e Sara Casasola (Trentino Cross), tra gli Junior; Luca Saligari (Melavì), Filippo Fontana (Sanfiorese) ed Ilaria Pola (Melavì), tra gli Allievi; Gabriele Torcianti (Trentino Cross), Edoardo Tagliapietra (Libertas Scorzè) ed Elisa Rumac (Granzon), tra gli Esordienti; Carmine Del Riccio (Sushine), Remo Bardelli (Spilla), Renzo Valentini (Bsr), tra gli Amatori delle fasce F1, F2 ed F3 e Chiara Selva (Spezzotto), tra le Master, sono i vincitori della 42^ edizione del Trofeo CartoVeneta di cicloross valido per la 13^ prova del Circuito Triveneto svoltasi domenica 3 gennaio a Scorzé, in provincia di Venezia.

  La gara, nonostante il freddo pungente, ha offerto un grande spettacolo ed ha messo a dura prova gli oltre 240 concorrenti che si sono dati battaglia sullo stupendo circuito disegnato da Mario Pollon, Danilo ed Igino Michieletto. E’ stata una competizione di ciclocross d’altri tempi dove a farla da padrone è stato “finalmente” il fango. L’appuntamento, preparato alla vigilia della quinta tappa del Giro d’Italia in programma all’Epifania a Roma e dei Campionati Italiani stabiliti al Monte Prat (Udine) il 9 ed il 10 gennaio, è stato seguito con grande attenzione dai tecnici e tra loro i consiglieri federali Renato Riedmuller ed i componenti le varie commissioni nazionali. A rendere ancora più interessante l’appuntamento, preparato dal 1974 dalla Libertas Scorzè con la collaborazione della CartoVeneta, è stata l’assegnazione dei titoli veneti riservati agli Esordienti del Primo Anno. A conquistarle le ambite maglie rosse con il Leone Alato di San Marco, tra la grande felicità del pubblico di casa, sono stati il veneziano di Scorzè, Edoardo Tagliapietra (Libertas Scorzè) primo assoluto della categoria e la bellunese Alessandra Guadagnin (Foen), giunta terza.

  Avvincente battaglia si è registrata nella gara che ha concluso il Trofeo CartoVeneta dove il bellunese l’azzurro Mirko Tabacchi ed il mestrino Enrico Franzoi hanno dato vita ad un tiratissimo duello all’ultima pedalata dopo che alle loro spalle avevano creato il vuoto. Per 2″ l’ha spuntata il portacolori della Forestale-Cicli Olympia che ha ottenuto il primo centro del 2016 ed il terzo consecutivo.

  Bello anche il “braccio di ferro” tra le società consorelle veneziane per la conquista dei titoli provinciali: cinque li hanno vinti i ragazzi della Libertas Scorzè grazie a Nicola Taffarel e ad Anna Lirussi (Junior), Gaia Pagotto (Allieve), Edoardo Tagliapietra (Esordienti Primo Anno) e Moreno Pellizzon (Open). Quattro, invece, sono stati vinti dalla Sorgente Pradipozzo per merito di Tommaso Dalla Valle e Marco Vettorel (Allievi), Igor Gallai e Camilla Cassol (Esordienti).

Questo slideshow richiede JavaScript.

  I titoli vinti dai ragazzi di Daniele Comacchio sono stati dedicati al ricordo dell’amico Andrea Carolo, il 22enne corridore del Cycling Team Friuli, scomparso lo scorso marzo. A premiare i campioni provinciali di Venezia sono stati il presidente ed il vice presidente della Federciclismo lagunare, Gianpietro Bonato e Sandro Bettuolo.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here