news gare da Velletri, Albano di Lucania e Vastese Inn Bike alla 24 Ore di Roma

Citta di Velletri

In archivio il Trofeo Mtb Città di Velletri con giovani e master

 

Discreto successo della prima edizione del Trofeo Mtb Città di Velletri su iniziativa della Bio&Bike Castelli Romani che ha visto un buon numero di partecipanti cimentarsi nell’impegnativo percorso che ha attraversato le vie del centro storico della cittadina dei Castelli Romani.

 

Tra categorie giovanili, agonistiche e master in evidenza sul circuito cittadino di Velletri ad aprire le danze sono stati i G6 in ambito promozionale con Damiano Olivieri (Punto Bici Aprilia) su Alessandro Bontempi (Punto Bici Aprilia) e Rachele De Santis (Mtb Grotte di Castro Ferentino Biker).

 

Marco Passeri (Mtb Grotte di Castro Ferentino Biker) è risultato il migliore tra gli esordienti secondo anno seguito da Enrico Scaranello (Drake Team-Nw Sport) e Davide Guarcini (Mtb Grotte di Castro Ferentino Biker), mentre più defilate le matricole di primo anno con Philippe Mancinelli (Drake Team-Nw Sport), Daniel Quaglietti (Piesse Cycling Team) e Leonardo Antonioli (Drake Team Nw Sport)

 

Lo juniores ed azzurro del fuoristrada Antonio Folcarelli (Drake Team Nw Sport) ha fatto sua la propria categoria staccando nettamente Stefano e Giulio Gaudio (PRD Sport Factory Team).

 

Bello e tirato il confronto nella gara allievi nel segno di Valerio Gratissi (Mtb Grotte di Castro-Ferentino Biker), in perfetta solitudine su Daniele Ciocci (Ciociaria Bike), Lorenzo Andolfi (Drake Team-Nw Sport), Nicholas Scarselletta (Mtb Grotte di Castro-Ferentino Biker) e Alessandro Rosiello (Drake Team-Nw Sport).

 

Gara open tutta ad appannaggio dell’élite Stefano Capponi (Asd Project Bike) con alle spalle l’under 23 Patrizio Leoni (Piesse Cycling Team).

 

Onore al merito per l’esordiente donna Martina Caliciotti (Mtb Grotte di Castro-Ferentino Biker), per la donna allieva Sara Sciuto (Drake Team-Nw Sport) e per l’élite master donna Sabrina Di Lorenzo (Asd Project Bike) che hanno conquistato meritatamente il traguardo come uniche rappresentanti al via della propria categoria così come in ambito maschile per il solo junior master Davide Giorgini (Asd Center Bike).

 

Molto vivaci anche le gare delle categorie amatoriali: in luce Alessandro Costantini (Asd Center Bike), Mauro Testani (Piesse Cycling Team) ed Alessio Tartarelli (Bio&Bike) tra gli élite sport; Emiliano D’Albenzo (Asd Prati Bikers), Fabio Prati (Asd Prati Bikers) ed Enrico Pennacchi (Drago On Bike) tra i master 1; Domenico Ponzo (Piesse Cycling Team), Enrico Donato Santo (Ciociaria Bike) e Riccardo D’Albenzo (Asd Prati Bikers) tra i master 2; Massimo Folcarelli (Drake Team Nw Sport), Mauro Petrolati (Piesse Cycling Team) e Vito Cioffi (Drake Team Nw Sport) tra i master 3; Edoardo Belleggia (Ciclotech-Mtb Runners) e Marco Conciatori (Asd Anima Bike) tra i master 4; Vincenzo Lupoli (Colli Albani-Mtb Ariccia), Stefano Canini (Asd Center Bike) e Fabio D’Agostini (Colli Albani-Mtb Ariccia) nella master 5.

 

Tra i bikers meno giovani sono andati a podio per la master 8 Franco Saragoni (Asd Center Bike), per la master 6 Umberto Greggi (Ciclotech-Mtb Runners) e Roberto Di Tullio (Asd Center Bike), per la master 7 Antonio Bufalini (Ciociaria Bike), Francesco Vitelli e Rosario Foti (Colli Albani-Mtb Ariccia).

 

Prima esperienza positiva per la Bio&Bike dei Castelli Romani nell’aver allestito una manifestazione come principale opportunità nell’ambito della Festa dell’Uva e che ha visto la presenza di Marcello Pontecorvi (vice sindaco di Velletri), Orlando Pocci (assessore all’urbanistica), Luca Masi (assessore all’ambiente), Mauro Tanfi (presidente della FCI Roma), Pierangelo Brinchi (responsabile settore fuoristrada della Federciclismo Lazio) ed anche la commissione ciclocross FCI Lazio con Massimo Folcarelli, Alfio Sciuto e Massimo Antonioli.

 

Locandina Mtb Trofeo le 3 Marie 2015

 

 

Trofeo Le Tre Marie: domenica 11 ottobre la mountain bike protagonista ad Albano di Lucania

 

Una piacevole occasione per gli amanti del ciclismo fuoristrada di chiudere la stagione della mountain bike in terra di Basilicata si presenta nella giornata di domenica 11 ottobre e più precisamente ad Albano di Lucania (Potenza) sede del Trofeo Le Tre Marie.

 

La quarta edizione trova il pieno appoggio del comune di Albano di Lucania per la promozione e valorizzazione turistica del proprio territorio, di concerto con l’ente Csain (comitato regionale Basilicata), l’AS Nuovo Millennio, la Motostaffette di Potenza e il Circolo AICS di Albano.

 

Il tracciato misura 35 chilometri, si snoda tra i 655 metri della Contrada di Castellaro e i 1079 metri nel bosco di Cupolicchio. È un percorso che regala sia al corridore che agli spettatori panorami suggestivi e mozzafiato portando la mountain bike nel suo vero habitat naturale.

 

Siamo molto entusiasti – affermano gli organizzatori in una nota – che tanti enti ed associazioni siano stati coinvolti per la realizzazione di questo importante evento sportivo dove oltre a pedalare, è anche una straordinaria occasione per conoscere da vicino le eccellenze del territorio di Albano della Lucania e dintorni”.

 

Le iscrizioni, al costo di 10 euro, vanno sottoscritte al sito http://www.mtbonline.it/Evento/1439, all’indirizzo mail motostaffette@virgilio.it ed anche direttamente la mattina prima della gara con ritrovo alle 7:30 e partenza alle 9:30.

 

 

 

Vastese Inn Bike alla 24HRoma

 

 

La Vastese Inn Bike si fa onore alla 24 ore di Roma endurance

 

Proficua trasferta della Vastese Inn Bike a Roma. Nello splendido scenario del Parco degli Acquedotti si è svolta la più celebre competizione capitolina della 24 Ore endurance. dove 1550 biker di tutta Italia si sono dati battaglia in una competizione di grande fascino.

 

Il team di Vasto si è presentato con 17 atleti suddivisi in due squadre da otto corridori ciascuno che si sono alternati in una staffetta continua e spettacolare che mettevano in luce le doti velocistiche dei biker e dall’altro Cesare Villamagna che per la prima volta si è cimentato in una prova di endurance estremo tra i solitari.

 

In luce Antonio Del Villano con il nono posto nella categoria dei più esperti oltre al dodicesimo nella categoria amatoriale con Luigi Di Lello. La sorpresa vera, è stata Cesare Villamagna che ha inanellato 70 giri su un circuito di sette chilometri che lo hanno portato a percorrere da solo ben 490 chilometri sempre in sella collocandosi al secondo posto della classifica.

 

Per essere un neofita delle gare endurance, il risultato di Villamagna sa di leggenda e di impresa vera: molti gli applausi e le ovazioni verso questi bikers temerari a fianco dei mostri sacri di questa disciplina.

 

Per la cronaca la gara solitaria è stata vinta dall’austriaco Springher Rudolf e per le donne da Giuliana Massarotto, vera regina di Roma alla sua quarta vittoria.

 

Una festa dello sport nella purezza del termine ed è quello che trasmette una disciplina come la mountain bike sempre più nel DNA della Vastese Inn Bike.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here