2015: otto gare al termine della stagione per la Zalf

Il mese di ottobre metterà a disposizione della Zalf Euromobil Désirée Fior otto appuntamenti prima di far calare definitivamente il sipario sulla stagione 2015. Dopo aver incassato l’ennesimo successo internazionale con Simone Velasco alla Ruota d’Oro di Terranuova Bracciolini (Ar), il team trevigiano è pronto per ripartire domani dall’87^ edizione del Piccolo Giro di Lombardia. L’ultima gara internazionale del calendario italiano riservato agli under 23, vedrà il ritorno in gruppo con la maglia di campione italiano del trentino Gianni Moscon, vincitore uscente della classica di Oggiono (Lc).

In contemporanea, sempre nella giornata di domani, la Zalf Euromobil Désirée Fior sarà protagonista anche alla Coppa San Vito in programma sul tracciato pianeggiante di San Vito al Tagliamento (Pn) mentre domenica sarà la volta della 15^ Vicenza-Bionde, gara a recupero dell’edizione del 1959 mai disputata a causa dei lavori di asfaltatura delle strade.

Martedì 6 ottobre, poi, le casacche bianco-rosso-verdi saranno attese al via della classicissima di San Daniele del Friuli (Ud) e della kermesse per ruote veloci di Calvatone (Cr). Gli ultimi tre impegni agonistici del 2015, infine, saranno tutti concentrati in Lombardia con il 59° Gp Somma, in programma a Somma Lombardo (Va) l’11 ottobre, la 94^ Coppa d’Inverno che si correrà il 18 ottobre a Biassono (Mb) e il Gran Premio d’Autunno di Acquanegra sul Chiese (Mn).

“Aver definito con largo anticipo il programma di fine stagione ci permette di dedicare più tempo alla costruzione della rosa 2016” ha spiegato il team manager Luciano Rui “Il 2015 è stata una annata ricca di soddisfazioni e tutta la squadra vuole chiudere nel migliore dei modi per lasciare un ricordo indelebile nel cuore dei sostenitori e degli appassionati. Grazie al lavoro svolto tutto l’anno sotto la direzione tecnica di Gianni Faresin possiamo ancora contare su di un ottima condizione fisica con tanti atleti decisi a dare il meglio sino all’ultimo traguardo per conquistarsi un posto meritato nel professionismo. Ripartiamo dal Piccolo Giro di Lombardia per arrivare fino ad Acquanegra da protagonisti assoluti come siamo abituati a fare”.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here